Cosimo Cannito. <span>Foto Cosimo Campanella</span>
Cosimo Cannito. Foto Cosimo Campanella
La città

Deiezioni canine per strada, il duro sfogo del sindaco Cannito

Arringa contro i padroni incivili: «Dovreste provare vergogna per quello che fate»

«Sono tante e quotidiane le segnalazioni di cittadini infuriati per l'inciviltà di alcuni, troppi, che con prepotenza e assoluta mancanza di rispetto per gli altri, lasciano per strada gli escrementi dei propri cani» scrive in una nota il sindaco Cosimo Cannito.

«Come si può pensare di usare la strada come una pattumiera, consentendo al proprio animale di fare i sui bisogni per poi voltarsi dall'altra parte e andare via senza pulire? Il cane non è della comunità e la città non è casa vostra. Le strade devono essere pulite, i marciapiedi devono essere percorribili e non ridotti a un porcile. In molti casi i luoghi prediletti da questi incivili si trovano nelle vicinanze delle scuole, vedi la "Musti" o la "Modugno", come pure la "Dimiccoli", solo per fare alcuni esempi. I bambini sono costretti a fare le gincane per non pestare quello che lasciano questi signori. E quando accade portano in classe, dove restano per tutta la mattinata, sporcizia e germi. Genitori e insegnanti sono giustamente arrabbiati.

Prima di qualsiasi controllo, prima delle sanzioni, che pure servono e sono necessari, ci vuole senso di responsabilità e rispetto per gli altri. Non si può andare avanti con le minacce o con i compromessi "educativi" come con i bambini, "se non ti comporti bene ti multo". Anche perché questi sedicenti amanti degli animali, da veri vigliacchi, scelgono orari in cui è difficile essere colti sul fatto. Se ne infischiano di tutto, comprese le sanzioni, si tratta di grandissimi maleducati, incivili e sporcaccioni. Dovreste provare vergogna per quello che fate, la gente non vi sopporta e purtroppo finisce col non tollerare anche i vostri incolpevoli animali che hanno la sfortuna di avervi accanto. Sappiate che continuando così disonorate voi stessi e la nostra città.
  • Degrado
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
2 Siglato a Barletta il protocollo “Mille occhi sulle città e sulle campagne” Siglato a Barletta il protocollo “Mille occhi sulle città e sulle campagne” Videosorveglianza e sinergia tra pubblico e privato, sale la preoccupazione per gli episodi criminali
6 Canale H e Premente, Cannito: «Avviata una grande opera per città, che si chiama futuro» Canale H e Premente, Cannito: «Avviata una grande opera per città, che si chiama futuro» «Interventi ai quali l’Amministrazione comunale e io in prima persona abbiamo lavorato sin da quando ci siamo insediati e lo abbiamo fatto senza tregua»
2 Lavori al "Puttilli", Cannito chiarisce: «Diffuse notizie false» Lavori al "Puttilli", Cannito chiarisce: «Diffuse notizie false» Il sindaco tranquillizza tifosi e cittadini sulla normale operatività del cantiere
Episodi di violenza a Barletta, l'intervento del sindaco in consiglio comunale Episodi di violenza a Barletta, l'intervento del sindaco in consiglio comunale «Da domani ci sarà un presidio della polizia locale nel centro storico»
3 Scuole di danza, Cannito si scusa con le docenti e responsabili Scuole di danza, Cannito si scusa con le docenti e responsabili «Non era mia intenzione demonizzare le scuole di danza»
1 «Gravi dichiarazioni del sindaco» sulle scuole di danza, anche l'Aidaf prende posizione «Gravi dichiarazioni del sindaco» sulle scuole di danza, anche l'Aidaf prende posizione L'associazione di categoria interviene: «Sono luoghi sicuri, con rigidi protocolli»
2 Coronavirus, a Barletta le scuole non saranno chiuse in caso di contagi Coronavirus, a Barletta le scuole non saranno chiuse in caso di contagi Negativi i tamponi effettuati su 16 docenti della scuola Girondi
Gli auguri del sindaco Cannito agli studenti di Barletta Gli auguri del sindaco Cannito agli studenti di Barletta «Capisco le ansie, i timori, le difficoltà e i rischi della ripartenza, ma bisogna avere il coraggio di ricominciare»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.