Coronavirus, l'appello di due sposi di Barletta
Coronavirus, l'appello di due sposi di Barletta
Cronaca

Coronavirus, l'appello di due futuri sposi di Barletta

«Fateci un regalo di nozze: fermiamo il contagio!»

Quando ad essere messe in standby non sono solo le piccole abitudini quotidiane come il caffè al bar, l'aperitivo con gli amici o la cena fuori, ma sono i progetti di vita, allora l'appello a restare a casa non proviene solo dalle istituzioni, ma anche dai cittadini.

Due ragazzi, in questo caso. Due giovani fisioterapisti che il prossimo giugno diventeranno marito e moglie lanciano un appello sui social, chiedendo di condividerlo affinché il loro messaggio venga diffuso, come fosse il loro regalo di nozze.

Ciao a tutti, siamo Emanuele e Rosalba una giovane coppia di colleghi fisioterapisti che convolerà a nozze i primi di giugno. Noi non possiamo restare a casa perché dobbiamo lavorare in clinica per garantire la salute dei vostri cari, voi però, potete fare tanto per noi e per il nostro matrimonio, comportandovi con senso di responsabilità.

Dopo un primo momento di sconforto che ci ha pervaso stamane, abbiamo deciso di "combattere" poiché dopo mille preparativi ci siamo resi conto di quanto le nostre nozze dipendano solo da voi e dalle vostre azioni. È il momento di accantonare l'egoismo, per far spazio all'altruista che è in ognuno di voi... e se fossimo i vostri figli, nipoti, amici, parenti, ci dareste una mano?

Ci sono tante coppie che hanno già rinunciato al proprio sogno, altre sono in bilico come noi, altre ancora non hanno ben chiara la gravità della situazione... sì perché il blocco è fino al 3 aprile, ma se non restiamo a casa non passerà mai! Sconfiggiamo insieme questo virus, uniamoci e rispettiamo le regole, fateci un bellissimo regalo di nozze: fermiamo il contagio!

Ora andiamo a lavoro, per il vostro bene noi non possiamo restare a casa. Per la nostra felicità, però, voi dovete farlo.
Aiutateci a condividere. 💞 #iorestoacasa

Nelle ore in cui l'Organizzazione Mondiale della Sanità dichiara lo stato di pandemia, lo sforzo deve farsi più forte. Tutto quello a cui siamo chiamati in questi giorni per senso di responsabilità, tutte le conseguenze che ne derivano e ne deriveranno, diventeranno un brutto ricordo solo se ognuno di noi si adeguerà alle regole. Allora, saremo certi di dire "Andrà tutto bene".
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

335 contenuti
Altri contenuti a tema
COVID-19, ultimi aggiornamenti dalla Regione Puglia: in totale 2182 positivi COVID-19, ultimi aggiornamenti dalla Regione Puglia: in totale 2182 positivi Solo oggi sono stati registrati 20 decessi
2 Covid-19, più di 200 famiglie al banco alimentare: «Barletta ha un cuore grande» Covid-19, più di 200 famiglie al banco alimentare: «Barletta ha un cuore grande» Chiunque ne abbia bisogno può rivolgersi ogni mattina ai volontari dell’iniziativa “La spesa che non pesa”
Emergenza Coronavirus, riunione urgente COC Barletta Emergenza Coronavirus, riunione urgente COC Barletta Oggi videoconferenza sulle misure di protezione sociale
Continuano i controlli e le sanzioni nella provincia Barletta-Andria-Trani Continuano i controlli e le sanzioni nella provincia Barletta-Andria-Trani Nella giornata di ieri, mercoledì 1 aprile, sono stati fermati 1241 cittadini
L'ANPI BAT dona i proventi del tesseramento alla Protezione Civile pugliese L'ANPI BAT dona i proventi del tesseramento alla Protezione Civile pugliese «Solo uniti, sostenendoci l’un l’altro, superando ogni egoismo, ce la faremo»
Nuovo bollettino dalla Regione Puglia, in totale 126 i casi nella Bt Nuovo bollettino dalla Regione Puglia, in totale 126 i casi nella Bt Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 2.077. Salgono a 65 i pazienti guariti
Guarito dal Coronavirus, finalmente dimesso Don Cosimo di Barletta Guarito dal Coronavirus, finalmente dimesso Don Cosimo di Barletta «Grazie carissimi medici, infermieri e operatori sanitari del Presidio Ospedaliero di Bisceglie. Siete forti. Siamo tutti con voi»
Buoni spesa: servizio gratuito nei patronati Cgil Bat Buoni spesa: servizio gratuito nei patronati Cgil Bat La precisazione di Michele Valente, responsabile dell’Inca Bat, in merito a quanto riportato in una nota del Comune di Barletta
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.