conferenza stampa
conferenza stampa
Associazioni

Aria maleodorante, Collettivo Exit: «I nostri problemi ambientali? Compito della magistratura»

«Bisogna prendere dei provvedimenti ora e il primo cittadino ha i poteri per farlo»

«Nella sua nuova conferenza stampa il Sindaco Cannito annuncia che il problema dei miasmi riscontrati in città domenica scorsa è stato risolto. È stata individuata un'azienda, fuori dal nostro territorio, che produce farine da scarti di animali. Bene, tutto a posto direbbe qualcuno; ma invece non è così - scrive il Collettivo Exit».

«Perché subito dopo, - proseguono - il comandante dei vigili urbani ha aggiunto che proprio ieri i suoi uomini hanno ispezionato un'azienda di Barletta. Ha inoltre detto che quello che è stato riscontrato non può essere rilevato perché al vaglio della Procura. Praticamente non possiamo sapere nulla, non possiamo neanche sapere cosa produce questa azienda (però di quella di Trani sappiamo tutto). Però dalla conferenza è emerso uno spunto interessante: vuoi vedere che il Sindaco Cannito e il comandante dei vigili seguono gli interventi del Collettivo Exit? Sarebbe stato troppo bello, ma invece non è così perché il Sindaco Cannito ha affermato che ci sono realtà (cioè noi) che dicono sciocchezze e che se avessero il coraggio dovrebbero andare in Procura e depositare un esposto. Se le nostre affermazioni sono solo sciocchezze il Sindaco può sempre querelarci; lo ha già fatto nei mesi scorsi l'azienda che hanno ispezionato.

«Per quanto riguarda la segnalazione in Procura - concludono -, noi abbiamo sempre affermato che la questione delle aziende insalubri presenti in città è un problema politico, ed è compito della classe politica risolverlo. Poi cosa dovremmo fare con l'esposto in Procura, aspettare i tempi biblici della magistratura? Bisogna prendere dei provvedimenti ora e il primo cittadino ha i poteri per farlo».
  • Collettivo Exit
Altri contenuti a tema
1 Aria irrespirabile a Barletta, Collettivo Exit: «Il segreto di stato è stato rivelato» Aria irrespirabile a Barletta, Collettivo Exit: «Il segreto di stato è stato rivelato» «L'aria è irrespirabile in città perché ci sono aziende che trattano e smaltiscono rifiuti»
Cattivi odori, Collettivo Exit: «Barletta soffoca e la politica non risponde» Cattivi odori, Collettivo Exit: «Barletta soffoca e la politica non risponde» «Questa classe politica non riesce neanche a fare un consiglio comunale monotematico sull'argomento»
Aria irrespirabile, Collettivo Exit: «Solo ora il Sindaco si accorge del disastro ambientale?» Aria irrespirabile, Collettivo Exit: «Solo ora il Sindaco si accorge del disastro ambientale?» «Finalmente ci sarà un consiglio comunale monotematico su questa vicenda: noi ci saremo»
1 Crisi ambientale e monitoraggio, il nulla dell'amministrazione Cannito Crisi ambientale e monitoraggio, il nulla dell'amministrazione Cannito La dura nota del Collettivo Exit, critica verso il primo cittadino
Costruzioni nell'area industriale di Barletta, «l'amministrazione prende tempo» Costruzioni nell'area industriale di Barletta, «l'amministrazione prende tempo» Prorogata sino a maggio 2020 la sospensione di permesso a costruire
2 Cemento e crisi ambientale, la posizione del Collettivo Exit di Barletta Cemento e crisi ambientale, la posizione del Collettivo Exit di Barletta «Il sindaco e la maggioranza dormono sonni tranquilli»
3 Nuovi palazzi, nuovo cemento, e per Barletta resta il disastro ambientale Nuovi palazzi, nuovo cemento, e per Barletta resta il disastro ambientale La nota di Alessandro Zagaria del Collettivo Exit
Collettivo Exit di Barletta: «Non dimentichiamo Carlo Cafiero» Collettivo Exit di Barletta: «Non dimentichiamo Carlo Cafiero» Iniziativa in programma sabato, nell'anniversario della sua nascita
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.