Cerco Claudio
Cerco Claudio
La città

Cerco Claudio: il bello ha vinto, l'exhibition per Claudio Lasala

«Ricordatevi che questo evento parte da una tragedia» dice Annamaria Lasala

«Ricordatevi che questo evento parte da una tragedia e a partire da Claudio e per Claudio dobbiamo tentare di far rifiorire questa città» è con questa breve, ma diretta frase che la zia Annamaria Lasala dà inizio all'exhibition "Cerco Claudio".
«Dobbiamo vergognarci tutti per quello che è successo e di come questa città è stata dipinta» interviene il commissario Francesco Alecci. «Dobbiamo recuperare gli spazi che altri hanno strappato affinché il cittadino si senta padrone della sua città. I delinquenti ci sono sempre stati e non si possono eliminare purtroppo».

Per Claudio Lasala, il 23 aprile 2022, sono state pronunciate parole sincere, nate da un accenno timido di rifioritura dopo un dolore profondamente sanguinante e ancora aperto. La ferita che ha lasciato Claudio nella nostra città forse non scomparirà mai: era solo un cittadino che il sabato sera con i suoi amici, ha deciso di vivere i suoi spazi all'interno della sua città.

La prima volta che il movimento spontaneo "Cerco Claudio" è apparso nelle menti delle organizzatrici, non aveva una forma precisa: forse un'associazione o forse una protesta pacifica. Poi si sono dette: «Ma perchè non far vedere la bellezza di Barletta?». Perché la cronaca nera deve sempre sovrastare il bello che, a suo modo, cerca di resistere?

Da questo principio è nato il movimento. L'evento, che più che una festa, preferisce chiamarsi exhibition e cioè "esibizione" della bellezza che c'è e deve risorgere, perchè è nel bello che Claudio deve restare. Un percorso all'insegna della bellezza ha illuminato il centro storico grazie alla volontà e all'amore che alcuni cittadini sentono verso la propria città. Un amore resistente che nonostante la sofferenza tenta di vincere su tutto. Guardare i sorrisi inconsapevoli e innocenti dei bambini e quelli provenienti dagli adolescenti che nonostante la delinquenza, il bullismo, la cronaca nera, hanno con gioioso zelo dimostrato che il futuro può ancora risplendere.

Attori, artisti, studenti, musicisti, associazioni hanno mostrato come strade alternative esistono. «Ho scritto questa canzone perchè amo Barletta e come ogni grande storia d'amore a volte ho provato rabbia» dice Pasquale Magliocca che insieme ad Alessandro Lombardi e Anna Stella Piccialli ha raccontato una personalissima versione di Love the way you lie, riscrivendo le barre.Moltissime attività si sono susseguite - ne citeremo solamente alcune per brevità, ma è possibile trovarle tutte in allegato - come quelle della 5a del Liceo delle Scienze Umane che con qualche foto e un pennarello ha chiesto ai visitatori di esternare le proprie emozioni o la mostra fotografica del IISS Nicola Garrone.
7 fotoCerco Claudio
IMG JPGIMG JPGIMG JPGIMG JPGIMG JPGIMG JPGIMG JPG
  • Evento
Altri contenuti a tema
Dal 3 dicembre al 6 gennaio è tempo di “Natale a Barletta” Dal 3 dicembre al 6 gennaio è tempo di “Natale a Barletta” Presentato il cartellone degli eventi cittadini: si comincia domenica con l’accensione dell’albero di luci in Piazza Moro
La cultura come lavoro, a Barletta si parla della riforma del terzo settore La cultura come lavoro, a Barletta si parla della riforma del terzo settore Sabato in sala rossa un convegno per portare alla luce le problematiche principali del settore cultura e spettacolo
Il 24 novembre a Barletta la voce degli studenti per l’eliminazione della violenza sulle donne Il 24 novembre a Barletta la voce degli studenti per l’eliminazione della violenza sulle donne Giunge alla seconda edizione il Festival per la Promozione delle Pari Opportunità
Da Birramilandia i bambini dovranno seguire solo una regola: divertirsi moltissimo Da Birramilandia i bambini dovranno seguire solo una regola: divertirsi moltissimo La terza edizione della “festa del luppolo” a Terlizzi disporrà di spazi più ampi rispetto al passato
Il TEDx rinnova il suo appuntamento a Barletta, ottimi riscontri per l'edizione 2023 Il TEDx rinnova il suo appuntamento a Barletta, ottimi riscontri per l'edizione 2023 Tra gli speaker anche Fabio Maria Damato, direttore di Chiara Ferragni brand
Domenica nei giardini del Castello di Barletta la "Festa dei colori" Domenica nei giardini del Castello di Barletta la "Festa dei colori" Una giornata dedicata al benessere psico-fisico, alla danza e alla meditazione
La Puglia che va, il 3 marzo giornata di approfondimento a Palazzo San Giorgio La Puglia che va, il 3 marzo giornata di approfondimento a Palazzo San Giorgio Si parlerà delle opportunità e criticità di fare impresa in Puglia
Cambia l'orario e il luogo dell'evento con Sabina Guzzati Cambia l'orario e il luogo dell'evento con Sabina Guzzati Presenterà il suo libro d'esordio "2119. La disfatta dei Sapiens"
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.