Michele Cianci. <span>Foto Ida Vinella</span>
Michele Cianci. Foto Ida Vinella
Politica

Caso Cianci, l'avvocato annuncia le dimissioni dalla Bar.S.A.

Intervengono nella polemica anche i consiglieri della lista Scommegna Sindaco

«Giorni difficili per la città di Barletta e per la Bar.S.A.». Scrivono così i consiglieri della lista Scommegna Sindaco Movimento civico, che commentano il caso Cianci. L'avvocato penalista barlettano al momento resta agli arresti domiciliari in seguito a una inchiesta della Procura di Brescia su reati legati al dark web, e ha annunciato che rassegnerà le sue dimissioni da amministratore unico di Bar.S.A.

La vicenda giudiziaria sta tenendo banco nel dibattito politico negli ultimi giorni. «Le notizie che si susseguono sui media e sui social circa le vicende che interessano l'amministratore unico della Barsa, Avv. Michele Cianci, ci preoccupano molto» continuano i consiglieri comunali.

I consiglieri della lista Scommegna sindaco tra i banchi dell'opposizione
«E' vero, le vicende riguardano la sfera strettamente personale dell'avvocato che si difenderà nei modi e nei tempi a lui garantiti dalla legge, ma inevitabilmente queste interessano anche la società di cui è amministratore unico.

E allora proviamo a chiedere direttamente al Sindaco del comune di Barletta, socio unico di Barsa: perche' tanto silenzio sulla vicenda? Infatti ad horas nessuna dichiarazione del sindaco Cannito anche per spiegare chi e come sta garantendo la corretta gestione della società visti i provvedimenti restrittivi della libertà personale emessi nei confronti dell'amministratore unico. Evidentemente non è assolutamente sufficiente che "lo staff direttivo della Barsa" con un comunicato diffuso pochi giorni fa ci rassicuri che tutto vada bene. Da chi è composto il suddetto staff e chi ha sottoscritto il comunicato? lo chiediamo per chiarezza e massima trasparenza in quanto stiamo parlando e trattando di una società pubblica che gestisce servizi delicatissimi con risorse del bilancio comunale e quindi dei cittadini».
«E' il caso di precisare che siamo prossimi alla scadenza di contratti strategici per la città e che bisogna mettere mano alla stesura dei nuovi disciplinari subito e in un clima sereno e scevro di rischi che potrebbero mettere in crisi anche i livelli occupazionali.

Non va assolutamente sottovalutato il rischio anche derivato dalla crisi energetica nazionale ed internazionale i cui effetti si stanno già delineando. Sindaco Cannito ci risponda e ci dia immediatamente contezza di cosa intende fare. La prudenza (!?) e il buon senso (!?) non sono più giustificabili».

  • Bar.S.A.
  • Michele Cianci
Altri contenuti a tema
Bar.S.A., il punto di distribuzione al Principe di Napoli aperto fino al 29 giugno Bar.S.A., il punto di distribuzione al Principe di Napoli aperto fino al 29 giugno Le attività proseguiranno nel punto di consegna in via dei Salici
1 Bar.S.A., «Dati tendenziosi, la spiegazione è ben diversa» Bar.S.A., «Dati tendenziosi, la spiegazione è ben diversa» Interviene il presidente Mangione: «Invito le parti politiche a verificare i dati correttamente»
1 Polemiche su Bar.S.A., il consiglio di amministrazione replica al PD Polemiche su Bar.S.A., il consiglio di amministrazione replica al PD «Attacco gratuito e strumentale al lavoro dell'azienda»
Situazione climatica eccezionale, a Barletta nuovi interventi di disinfestazione Situazione climatica eccezionale, a Barletta nuovi interventi di disinfestazione Bar.S.A. avvierà azioni di trattamento e disinfestazione antilarvale
Le sanzioni per chi non raccoglie le deiezioni canine Le sanzioni per chi non raccoglie le deiezioni canine Bar.S.A. in prima linea contro gli “sporcaccioni”
Dal primo aprile si parte con i trattamenti antilarvali a cura di Bar.S.A. Dal primo aprile si parte con i trattamenti antilarvali a cura di Bar.S.A. Mangione: «Attività indispensabile per mantenere il territorio salubre»
9 Bar.S.A., distribuzione kit buste sospesa il 30 marzo e il 1 aprile Bar.S.A., distribuzione kit buste sospesa il 30 marzo e il 1 aprile Ripresa prevista per il 2 aprile
Bar.S.A. chiede rispetto nei conferimenti, in arrivo sanzioni per i furbetti Bar.S.A. chiede rispetto nei conferimenti, in arrivo sanzioni per i furbetti Mangione: «Comunità virtuosa quando le regole sono rispettate»
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.