Pedone
Pedone
Associazioni

Barletta Sostenibile, interviente Ettore Bergamaschi

«Bisogna abbandonare le logiche affaristiche del voto di scambio». Continua la polemica sul futuro urbanistico della nostra città

Pubblichiamo in maniera intergrare l'intervento del dott. Ettore Bergamaschi, dirigente del Comitato di lotta Barletta Provincia e del MIDA, sulla tematica Barletta "sostenibile".

Francamente sono rimasto perplesso, in occasione dell´incontro tenutosi presso la "sala rossa" del Castello, quando il Delegato dell`Ance -Confindustria (che a Barletta conta un solo iscritto, contro la settantina di Aziende iscritte all`Associazione Industriali della Sesta Provincia, ASSINPRO, stranamente non invitata!) ha anticipato, evidentemente per conto dell`Amministrazione, alcuni temi che saranno dibattuti nell´ambito del programma per Barletta "sostenibile".

In particolare, Egli ha insistito sul "piano per gli insediamenti produttivi" e su "porto e asse logistico attrezzato est - ovest". In un momento in cui le Aziende barlettane lottano per la loro stessa sopravvivenza sul Mercato e per il mantenimento dell´occupazione, sarei oltremodo sorpreso che si ipotizzassero trasferimenti ovvero iniziative nell´area "ovest", peraltro sfornita di viabilità, a meno si voglia riesumare l´improbabile progetto di un tunnel sotto il Castello, senza considerare che la vocazione della litoranea non può che esser turistica e quindi in insanabile contrasto con le centinaia di autotreni che la invaderebbero.

Naturalmente attendo di conoscere meglio in che cosa consista l´ipotizzato "asse est - ovest" e il "piano d´insediamenti produttivi", non pensando, nemmeno per un minuto, che si tratti dell´annosa questione dei terreni adiacenti la litoranea di ponente ed a ridosso dei pinnacoli della Disneyland nostrana: si tratterebbe infatti di una questione d´interessi privati che, ancorchè legittimi, nulla avrebbero a che vedere con l´iniziativa pubblica in argomento, peraltro reclamizzata con dovizia di mezzi, ritengo anch´essi pubblici.

Riterrei più congruo progettare interventi di incentivazione alla reindustrializzazione del Territorio per difendere l´unico vero presidio alla nostra civile convivenza e cioè il lavoro per Tutti , abbandonando una volta per tutte le logiche affaristiche e spartitorie del voto di scambio che hanno consentito la proliferazione di casermoni - dormitorio, realizzati dagli abituali amici "di area" ed imposti ai più deboli che non potevano opporsi alla logica perversa dei pagamenti in nero a fronte di fantomatiche "varianti".

Se a questo aggiungiamo l´ideologizzazione dell´energia, tipica di una cultura negazionista "a prescindere", che boccia senza il supporto di alcun
ragionamento razionale i possibili insediamenti energetici pretendendo di
sostituirli con improbabili "energie alternative", proposte da potentati
obiettivamente asserviti ai petrolieri ma finanziate attraverso una gigantesca truffa ai danni del Popolo Italiano, siamo davvero messi male.

Naturalmente resto a disposizione, pronto a cambiare idea ed a chiedere scusa, di Chiunque mi possa spiegare che razza di politica energetica è quello che paga ai Petrolieri 600.000 euro per 1 MWE, per poi
venderlo all´Utenza incassando 120.000 euro.

Ettore Bergamaschi
  • Comitato di lotta "Barletta provincia"
  • MIDA
  • Urbanistica
Altri contenuti a tema
12 Ricorso per la Barletta capoluogo unico: c'è la nuova istanza di fissazione dell'udienza Ricorso per la Barletta capoluogo unico: c'è la nuova istanza di fissazione dell'udienza Arriva la firma del sindaco Cannito, lo annuncia la Base del Comitato di Lotta Barletta Provincia
15 Ricorso per Barletta capoluogo di provincia: «Il tempo è quasi scaduto» Ricorso per Barletta capoluogo di provincia: «Il tempo è quasi scaduto» La “Base del Comitato di Lotta Barletta Provincia” si rivolge all'amministrazione comunale
1 Parco sì, parcheggio no? «Occorre una visione più ampia» Parco sì, parcheggio no? «Occorre una visione più ampia» Una riflessione del perito agrario Dargenio
34 Fa discutere il parcheggio in via Cafiero: se invece lì ci fosse un parco? Fa discutere il parcheggio in via Cafiero: se invece lì ci fosse un parco? La proposta di alcuni giovani professionisti barlettani per il "Parco delle Mura di San Cataldo"
20 «A Barletta occorre una nuova e moderna Pianificazione Urbanistica» «A Barletta occorre una nuova e moderna Pianificazione Urbanistica» La nota del perito agrario Giuseppe Dargenio
ZTL: la nota di  A.P.E. e Barletta Ricettiva ZTL: la nota di A.P.E. e Barletta Ricettiva Il commissario straordinario Alecci ha permesso un incontro con il Comandante della polizia municipale Savino Filannino,l
ZTL a Barletta: ecco le vie interessate ZTL a Barletta: ecco le vie interessate I varchi saranno attivi dal lunedì al venerdì, dalle ore 18 alle 2 di notte; il sabato dalle ore 12 alle 24
3 Rimosse le macerie del cantiere Lidl, ma dove eravamo rimasti? Rimosse le macerie del cantiere Lidl, ma dove eravamo rimasti? A distanza di un anno dall'inizio della vicenda si cerca ancora una soluzione perequativa
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.