Monsignor Michele Seccia
Monsignor Michele Seccia
Religioni

Barletta rende omaggio a monsignor Michele Seccia

Il neo arcivescovo metropolita di Lecce celebra stasera in Cattedrale

In occasione dell'anniversario della Dedicazione della Basilica di S. Maria Maggiore, Concattedrale dell'Arcidiocesi, alle ore 20.00 di oggi, si terrà una solenne concelebrazione eucaristica presieduta da S.E. Mons. Michele Seccia, che in data 29 settembre 2017, è stato nominato Arcivescovo Metropolita di Lecce, con conseguente trasferimento dalla sede vescovile di Teramo-Atri. Nella circostanza la città renderà l'omaggio al proprio concittadino che si appresta, in data 2 dicembre 2017, a fare l'ingresso ufficiale nell'Arcidiocesi di Lecce.

S.E. Mons. Michele Seccia è nato a Barletta, in provincia di Barletta-Andria-Trani, nell'Arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie, il 6 giugno 1951. Ha compiuto gli studi nel Seminario diocesano di Bisceglie ed in quello Regionale di Molfetta. Ha ottenuto il Baccalaureato in Filosofia e Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana, la Licenza in Teologia Morale presso l'"Alfonsianum" e la Laurea in Filosofia presso l'Università Statale "La Sapienza" di Roma. È stato ordinato sacerdote il 26 novembre 1977 per l'arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie. Dopo l'ordinazione sacerdotale ha ricoperto i seguenti incarichi: dal 1977 al 1985 è stato Viceparroco, e poi dal 1985 al 1992 Parroco, della parrocchia "Spirito Santo"; dal 1979 al 1982 è stato Direttore dell'Ufficio Catechistico; dal 1978 è stato pure Docente di Teologia Morale all'Istituto Superiore di Scienze Religiose e Insegnante di Religione al Liceo Statale, e di Filosofia e Pedagogia all'Istituto Magistrale. Dal 1987 al 1997 è stato Vicario Generale dell'arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie.

Eletto alla sede di San Severo il 20 giugno 1997, ha ricevuto l'ordinazione episcopale l'8 settembre successivo. In quel tempo ha ricoperto anche l'incarico di Segretario della Conferenza Episcopale Regionale. In seno alla Conferenza Episcopale Italiana è stato Membro della Commissione Episcopale per l'Educazione Cattolica, la Scuola e l'Università. Il 24 giugno 2006 è stato trasferito alla sede abruzzese di Teramo-Atri. Promosso a Lecce il 29 settembre 2017.
  • Concattedrale
  • Chiesa cattolica
  • Santa Messa
Altri contenuti a tema
2 La Casa del Padre "si tinge di verde" La Casa del Padre "si tinge di verde" Così amici e parenti festeggiano la maggiore età di Giovanni Pinto
Norme anti Covid-19 nelle chiese, un piccolo passo verso la normalità Norme anti Covid-19 nelle chiese, un piccolo passo verso la normalità La decisione arriva dal ministero degli interni, in seguito alle richieste della Cei
Solo celebrazioni religiose in onore di San Cataldo Solo celebrazioni religiose in onore di San Cataldo Il sindaco: «Per i festeggiamenti aspetteremo tempi migliori, il prossimo anno»
Per non dimenticare, una messa in memoria di Michele Corsini martedì 29 settembre Per non dimenticare, una messa in memoria di Michele Corsini
In ricordo di don Salvatore Mellone con mons. Michele Seccia In ricordo di don Salvatore Mellone con mons. Michele Seccia Il barlettano, vescovo di Lecce, presiederà oggi la Santa Messa
Una messa in ricordo di don Michele Morelli Una messa in ricordo di don Michele Morelli Si svolgerà domenica sera nella parrocchia di Sant'Agostino
Feste patronali in Puglia, i Vescovi: «Non sarà possibile organizzare processioni» Feste patronali in Puglia, i Vescovi: «Non sarà possibile organizzare processioni» La Conferenza episcopale pugliese conferma l'impossibilità di organizzare momenti di preghiera che rischiano di creare assembramenti
2 L'ultimo saluto della comunità cristiana di Barletta a padre Michele Critani L'ultimo saluto della comunità cristiana di Barletta a padre Michele Critani Andriese, dehoniano, era molto legato a Barletta: a marzo si era ammalato di Coronavirus
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.