Plastica
Plastica
La città

Barletta lontana dal Plastic free, la denuncia del Movimento 5 stelle

L’Amministrazione ha disatteso anche l’impegno di eliminare la plastica monouso dagli edifici pubblici

«Lo scorso primo Aprile il Consiglio comunale ha approvato la nostra mozione per attuare anche a Barletta la strategia Plastic Free: con un emendamento della maggioranza si dava anche mandato alle Commissioni Ambiente, Affari Sociali, Affari Istituzionali e Attività Produttive per riunirsi ed elaborare un regolamento e mettere in atto quanto approvato. Ma a distanza di due mesi nulla è stato prodotto e non si è ancora dato nessun seguito a quella mozione - scrivono in una nota i consiglieri comunali del M5S».

«L'Amministrazione ha disatteso anche l'impegno di eliminare la plastica monouso non biodegradabile dagli edifici pubblici di sua competenza, con la sola eccezione dell'aula consiliare, dove bicchieri di plastica (non compostabile) e bottiglie di vetro fanno bella mostra di sé, come in un museo. Eppure anche in questo ambito tanto si potrebbe fare, sostituendo bicchieri e cucchiaini di plastica nei tanti distributori automatici, ad esempio. In Italia le ordinanze che adottano la strategia Plastic Free sono ormai all'ordine del giorno. Anche la Regione Puglia ha vietato l'uso di posate e piatti in plastica monouso lungo tutte le coste regionali, compresi lidi privati e spiagge libere della nostra città. Abbiamo perciò una paradossale situazione: lungo le spiagge di Barletta la plastica monouso non biodegradabile è vietata, mentre in tutto il resto della città questo divieto non esiste. Il Jova Beach Party, evento clou dell'estate barlettana, sarà rigorosamente Plastic Free. Rischiamo perciò, quel giorno, di ritrovarci con l'area del concerto come fosse un'isola, circondata da un mare di plastica. Non comprendiamo quale sia la causa di questa situazione, dove il sindaco e la sua amministrazione latitano. Eppure in altri contesti, l'impegno per contrastare l'inquinamento da plastica, specialmente marino, non manca.

Ci rifiutiamo di pensare che questa inazione sia dovuta al fatto che la mozione è targata M5S e perciò si rischia di attribuire a questo un qualche merito. Ci aspettiamo invece che si rompano gli indugi e si agisca con decisione, visto che la stagione estiva è già cominciata e tantissimi affollano il centro storico e i locali commerciali cittadini, producendo una mole importante di rifiuti in plastica monouso».
  • Comune di Barletta
Altri contenuti a tema
1 Censimento della popolazione e abitazioni, a Barletta si parte da giovedì 10 ottobre Censimento della popolazione e abitazioni, a Barletta si parte da giovedì 10 ottobre Un incaricato dal Comune, dotato di tesserino di riconoscimento, si recherà presso tutte le abitazioni
1 Svincoli Ss16 bis, inascoltate le richieste dell’Amministrazione comunale di Barletta Svincoli Ss16 bis, inascoltate le richieste dell’Amministrazione comunale di Barletta Anas comunichi quali interventi sono previsti nel territorio di Barletta
Recinzione in piazza Umberto, Marzocca: «Dopo anni, siamo vicini alla rimozione» Recinzione in piazza Umberto, Marzocca: «Dopo anni, siamo vicini alla rimozione» «Al termine, auspico l’installazione di un impianto di sorveglianza, così da garantire una maggiore sicurezza»
1 Mobilità sostenibile, presto in servizio le prime due auto elettriche del Comune Mobilità sostenibile, presto in servizio le prime due auto elettriche del Comune L’obiettivo dell’Amministrazione è quello di rinnovare l’intero parco auto comunale, sostituendo i mezzi attuali con altrettanti elettrici
Chiusura sportello migranti del Comune di Barletta Chiusura sportello migranti del Comune di Barletta La sospensione delle attività avverrà dal 12 al 18 agosto
Reddito di cittadinanza: vietati giochi, gioielli e acquisti online Reddito di cittadinanza: vietati giochi, gioielli e acquisti online Maggiori informazioni sull'utilizzo della carta per i cittadini barlettani
Ex Caserma Stennio, stabiliti i confini patrimoniali fra Demanio e Comune di Barletta Ex Caserma Stennio, stabiliti i confini patrimoniali fra Demanio e Comune di Barletta «Ora ci sono i presupposti perché quel luogo diventi sede di un archivio di Stato autonomo»
Fino al 25 giugno lavori in corso per l'albo pretorio online Fino al 25 giugno lavori in corso per l'albo pretorio online Saranno sospesi anche i servizi anagrafici e di stato civile
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.