libri gratis x
libri gratis x
La città

Barletta per il secondo anno è "Città che legge"

Il riconoscimento è attribuito alle amministrazioni comunali che promuovono la lettura

Elezioni Regionali 2020
Dopo i consensi ottenuti con l'adesione alla campagna nazionale "Il Maggio dei Libri", Barletta si conferma per il secondo anno consecutivo "Città che legge".

L'importante riconoscimento è stato assegnato accogliendo la candidatura avanzata dalla biblioteca comunale "Sabino Loffredo", costantemente in primo piano in tema d'iniziative culturali, all'avviso pubblico emanato dal Centro per il Libro e la Lettura in collaborazione con l'ANCI, l'Associazione Nazionale Comuni Italiani. Insieme a Barletta, nella fascia dei quarantatré Comuni tra i 50.001 e 100.000 abitanti riconosciuti "virtuosi", figurano inoltre Bisceglie e Trani per la provincia BAT.

«Anche quest'anno – sottolineano gli organizzatori – l'interesse da parte delle Amministrazioni Comunali è stato considerevole e ha dimostrato l'esistenza di numerose buone pratiche nell'ambito della promozione della lettura su tutto il territorio nazionale. I comuni ammessi nell'elenco delle "Città che leggono" hanno visto un aumento rispetto all'anno scorso e sono 441. La distribuzione su tutta la penisola rivela un equilibrio tra le varie aree geografiche e le Città che leggono per il biennio 2018-2019 sono 161 al nord, 116 al centro, 125 al sud e 39 nelle isole».

La qualifica di "Città che legge" è attribuita alle Amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura. L'intento è di sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva. Una "Città che legge" garantisce ai suoi abitanti l'accesso ai libri, mobilita i lettori e incuriosisce i non lettori, partecipa a iniziative di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (es. Libriamoci o il Maggio dei libri).

Infine, un ulteriore aspetto di rilievo: le "città che leggono" potranno partecipare ai bandi emanati dal Centro per il Libro e la Lettura per l'attribuzione di contributi economici, premi e incentivi che il Centro per il libro e la lettura di volta in volta predisporrà per premiare i progetti più meritevoli.
  • Amministrazione Comunale
  • Maggio dei Libri
Altri contenuti a tema
1 Buoni spesa comunali, bisogna spenderli entro il 31 agosto Buoni spesa comunali, bisogna spenderli entro il 31 agosto Fissata la scadenza definitiva anche per il ritiro da parte dei beneficiari
Soste a pagamento, saranno riattivate a Barletta da lunedì 18 maggio Soste a pagamento, saranno riattivate a Barletta da lunedì 18 maggio La comunicazione dell'amministrazione e di Bar.S.A.: «Da lunedì il servizio torna normalmente operativo alle consuete tariffe»
2 Memeo, Mele e Antonucci e la "ricetta" dell'amministrazione all'emergenza Memeo, Mele e Antonucci e la "ricetta" dell'amministrazione all'emergenza «Nessuna smania di protagonismo: abbiamo preferito il confronto con tutte le forze politiche»
1 La perduta terzietà (politica) del Presidente del Consiglio comunale La perduta terzietà (politica) del Presidente del Consiglio comunale Il ruolo super partes della Presidenza del Consiglio sembra essere stato minato, sul piano politico, dalle dichiarazioni sottoscritte da Dicataldo
Stella Mele: «Più che “Alice nel Paese delle meraviglie”, “Biancaneve e i sette nani”» Stella Mele: «Più che “Alice nel Paese delle meraviglie”, “Biancaneve e i sette nani”» «Credo che sia giunta l’ora di fare chiarezza all’interno di questa Amministrazione»
1 “Les liaisons dangereuses” della maggioranza: comincia l’atmosfera elettorale “Les liaisons dangereuses” della maggioranza: comincia l’atmosfera elettorale Nel momento decisivo l’amministrazione Cannito potrebbe restare appesa a un filo
1 La politica a Barletta è altra cosa: Forza Italia (non) entra in maggioranza La politica a Barletta è altra cosa: Forza Italia (non) entra in maggioranza A Barletta di civico è rimasto solo il numero di Palazzo di città
Tra eventi e letture si chiude a Barletta il "Maggio dei Libri" Tra eventi e letture si chiude a Barletta il "Maggio dei Libri" Ciniero: «Punteremo a perfezionarci per le sfide del futuro»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.