libri gratis x
libri gratis x
La città

Barletta per il secondo anno è "Città che legge"

Il riconoscimento è attribuito alle amministrazioni comunali che promuovono la lettura

Dopo i consensi ottenuti con l'adesione alla campagna nazionale "Il Maggio dei Libri", Barletta si conferma per il secondo anno consecutivo "Città che legge".

L'importante riconoscimento è stato assegnato accogliendo la candidatura avanzata dalla biblioteca comunale "Sabino Loffredo", costantemente in primo piano in tema d'iniziative culturali, all'avviso pubblico emanato dal Centro per il Libro e la Lettura in collaborazione con l'ANCI, l'Associazione Nazionale Comuni Italiani. Insieme a Barletta, nella fascia dei quarantatré Comuni tra i 50.001 e 100.000 abitanti riconosciuti "virtuosi", figurano inoltre Bisceglie e Trani per la provincia BAT.

«Anche quest'anno – sottolineano gli organizzatori – l'interesse da parte delle Amministrazioni Comunali è stato considerevole e ha dimostrato l'esistenza di numerose buone pratiche nell'ambito della promozione della lettura su tutto il territorio nazionale. I comuni ammessi nell'elenco delle "Città che leggono" hanno visto un aumento rispetto all'anno scorso e sono 441. La distribuzione su tutta la penisola rivela un equilibrio tra le varie aree geografiche e le Città che leggono per il biennio 2018-2019 sono 161 al nord, 116 al centro, 125 al sud e 39 nelle isole».

La qualifica di "Città che legge" è attribuita alle Amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura. L'intento è di sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva. Una "Città che legge" garantisce ai suoi abitanti l'accesso ai libri, mobilita i lettori e incuriosisce i non lettori, partecipa a iniziative di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (es. Libriamoci o il Maggio dei libri).

Infine, un ulteriore aspetto di rilievo: le "città che leggono" potranno partecipare ai bandi emanati dal Centro per il Libro e la Lettura per l'attribuzione di contributi economici, premi e incentivi che il Centro per il libro e la lettura di volta in volta predisporrà per premiare i progetti più meritevoli.
  • Amministrazione Comunale
  • Maggio dei Libri
Altri contenuti a tema
Tra eventi e letture si chiude a Barletta il "Maggio dei Libri" Tra eventi e letture si chiude a Barletta il "Maggio dei Libri" Ciniero: «Punteremo a perfezionarci per le sfide del futuro»
Autismo On The Road, i ragazzi donano libri sul tema della diversità Autismo On The Road, i ragazzi donano libri sul tema della diversità L'iniziativa è stata organizzata dalla cooperativa sociale S.I.V.O.L.A in occasione del "Maggio dei libri"
“Maggio dei libri”, il racconto della vicenda siriana a Barletta “Maggio dei libri”, il racconto della vicenda siriana a Barletta Saranno presentate le testimonianze raccolte da Michele Zanzucchi, corrispondente e docente di comunicazione
Maggio dei libri 2019, partono le iniziative a Barletta Maggio dei libri 2019, partono le iniziative a Barletta Presentazioni, incontro con autori e attività per i più piccoli
Incontro amministrazione-sindacati sulle Linee Programmatiche a Barletta Incontro amministrazione-sindacati sulle Linee Programmatiche a Barletta Il sindaco Cannito: «Nostra intenzione quella di essere concreti, grande attenzione all'ambiente»
1 In consiglio comunale arrivano le linee programmatiche di Cannito In consiglio comunale arrivano le linee programmatiche di Cannito Le opposizioni polemizzano: «Manca una visione della città. Documento senz'anima»
5 «Sciacallaggio elettorale, pratica politica di bassa lega», sulla scuola della 167 è bagarre tra consiglieri «Sciacallaggio elettorale, pratica politica di bassa lega», sulla scuola della 167 è bagarre tra consiglieri «Il merito è del sindaco Cannito e degli assessori incaricati»
1 Crisi amministrativa a Barletta, il punto della situazione del sindaco Cannito Crisi amministrativa a Barletta, il punto della situazione del sindaco Cannito "Necessario raffreddare il conflitto ed amministrare la città come merita"
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.