Moda
Moda
Scuola e Lavoro

Barletta, l’eccellenza barlettana alla conquista della moda italiana

Salvatore Dargenio, un successo nato dal nulla. Il giusto mix tra barlettanità e napoletanità

Un mix tra barlettanità e napoletanità, un marchio ed una linea di abbigliamento ispirati all'ironia e allo spirito napoletano, ma ideati nella città della disfida.

Stiamo parlando dei capi sportswear realizzati nelle migliori aziende di Puglia e d'Italia, capi che si contraddistinguono per la qualità impeccabile e destinati a una clientela di alto livello tra cui calciatori e imprenditori di successo. Una delle strade per combattere la crisi, imboccata con successo dall'imprenditore barlettano Salvatore Dargenio, 45 anni non ancora compiuti, inventore di uno dei marchi cult dello sportswear nazionale: «Cooperativa Pescatori di Posillipo».

Il marchio famoso per il suo cornetto rosso ricamato sulle magliette o applicato ai cursori delle chiusure lampo è da cinque anni sul mercato, con un volume di affari di sei milioni di euro l'anno e capi per uomo, donna e bambini venduti in 800 negozi di tutta Italia, «Cooperativa Pescatori di Posillipo» resiste bene appunto ai contraccolpi della crisi, anche se il suo inventore ammette: «Non è facile nemmeno per noi».

Salvatore Dargenio ha il suo centro creativo in via Callano, nella zona industriale di Barletta, è uno di quegli imprenditori nati dal nulla. Operaio da quando aveva 13 anni, ha creato nel 1990 l'azienda «Momenti srl» dove produceva capi di qualità ma con marchi destinati alla grande diffusione. Poi nasce la Cooperativa Pescatori di Posillipo, un marchio con dietro una sua filosofia che esprime l'ironia del Sud e non c'è nulla di più ironico di Napoli.

Tutto però viene pensato, ideato e disegnato a Barletta dove lavorano circa venti dipendenti, poi la realizzazione di ogni capo viene affidato a una specifica azienda, ma sotto la costante attenzione dell'azienda madre. Dargenio non nasconde che persegue l'ideale di produrre tutto a Barletta e dintorni, anche se 'indotto genera lavoro per 200 persone.
  • Barlettanità
  • moda
Altri contenuti a tema
2 Nugnes1920, 100 anni di tradizione e lusso Nugnes1920, 100 anni di tradizione e lusso Quando una boutique si trasforma in un luogo d’aggregazione, d’arte, d’innovazione e d’eccellenze
In abito bianco per uno shooting di moda, c'è anche la barlettana Vincenza Dinoia In abito bianco per uno shooting di moda, c'è anche la barlettana Vincenza Dinoia La testimonianza di due modelle in carrozzina. «C'è tanto da fare per l'inclusione sociale della donna con qualsiasi diversità o meglio particolarità»
Niente "fanove" a Barletta, il Covid interrompe il tradizionale rito Niente "fanove" a Barletta, il Covid interrompe il tradizionale rito «Mancheranno a tutti i fanov da Macul't, ma possiamo fare una cosa tutti noi in questa notte, la più buia dei nostri tempi: accendiamo un fuoco alla Vergine nel nostro cuore»
Edicola Curci addio, Barletta perde un altro tassello della propria tradizione Edicola Curci addio, Barletta perde un altro tassello della propria tradizione Uno spazio ristretto, ma tanto ampio nei ricordi dei cittadini
Creatività e Bellezza, fusione di arti immortalate da Joseph Cardo Creatività e Bellezza, fusione di arti immortalate da Joseph Cardo Il libero sfogo artistico dei professionisti del fashion diventa un capolavoro
Chiara Ferragni, addio Barletta: la sua collezione sarà realizzata a Milano Chiara Ferragni, addio Barletta: la sua collezione sarà realizzata a Milano La decisione è avvenuta in seguito al divorzio tra la Ferragni e il socio barlettano Morgese
Jadea Academy, spazio al talento di giovani aspiranti fashion designer Jadea Academy, spazio al talento di giovani aspiranti fashion designer Intimo Artù, azienda di Andria, racconta il successo del marchio Jadea
Dior a Lecce, con il placet del vescovo barlettano Michele Seccia Dior a Lecce, con il placet del vescovo barlettano Michele Seccia Evento online da sessanta milioni di follower: «La bellezza è un dono di Dio»
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.