Crollo Via Canosa
Crollo Via Canosa
Eventi

Barletta giovedì 16 settembre: crollo di via Canosa cinquantuno anni dopo

Una giornata della memoria in ricordo di tutti i martiri di mala edilizia. Per non dimenticare

Cinquantotto furono i morti innocenti del tragico crollo in Via Canosa a Barletta del 16 settembre 1959: donne, uomini, anziani, bambini, operai, impiegati, famiglie intere, tutti travolti in quel funesto episodio del secondo Novecento italiano dove malaffare, speculazione e avidità di guadagno furono le cause di una sciagura che ha dolorosamente segnato il tessuto urbanistico della città.

Un anno fa, nel cinquantesimo anniversario del crollo rievocato sotto l'egida del Quirinale con una serie di attività storico-scientifiche e di forte impatto popolare, un convegno di studi e lo scoprimento del cippo commemorativo nell'area verde in Via dei Pini, Barletta si è interrogata su quella tragedia italiana e sull'aver assistito, negli anni successivi, alla graduale ma inesorabile cancellazione di un luogo della memoria così tanto luttuoso proprio perché così tanto colpevolizzante di un certo modo d'intendere l'edilizia di azzardo: quel luogo dove il presidente della Repubblica Giovanni Gronchi, accorso a seguito delle notizie rilanciate in tutto il Paese dalle prime pagine di tutti i quotidiani nazionali, si sentì gridare in faccia dalla gente "Vogliamo giustizia per i nostri morti!".

In onore e a ricordo di quei morti, ecco nascere quest'anno l'idea forte coltivata con coraggio e determinazione: una "giornata della memoria" per i martiri di mala edilizia da commemorare ogni 16 settembre, a partire da quest'anno. Il Gruppo di lavoro "Barletta Via Canosa Settembre 1959-2009" (in partenariato col Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia quale organizzazione di volontariato) stabilizza e rende così permanente la propria opera elaborando una precisa "strategia del ricordo" con tappe importanti: la legittimazione storica di un fatto dalle proporzioni così devastanti da far interrogare l'Italia sullo stato dell'edilizia intera ed il profondo coinvolgimento del mondo della scuola, attraverso le più giovani generazioni, come l'emblematica adozione da parte della scuola elementare "Giovanni Paolo II" del cippo monumentale inaugurato nel verde di via dei Pini: adozione certo simbolica, ma che fa da perno ad un ciclo di iniziative che educheranno tutti nella scia dei ragazzi all'idea della sicurezza nel costruire come valore assoluto.

"Dalla mala edilizia dei crolli al costruire sicuro per tutti nella città che cambia" è lo slogan intorno al quale s'intende chiamare a raccolta la società civile tutta, le associazioni sindacali e di categoria, gli ordini professionali, quello degli ingegneri della Provincia di Barletta-Andria-Trani in prima linea, allo scopo di formare una coscienza popolare ed autorevole nel rispetto di regole che oltrepassano i cosiddetti strumenti urbanistici per diventare vincoli inviolabili dai facili arricchimenti e dalla speculazione sempre in agguato. Due i momenti del significativo ciclo di attività programmato d'intesa con l'Amministrazione Comunale che ha concesso il proprio patrocinio ufficiale.
MOMENTO RELIGIOSO, GIORNALISTICO E CULTURALE
Giovedì 16 settembre 2010

Ore 19,00 - Basilica del Santo Sepolcro
Messa di suffragio officiata da Mons. Filippo Salvo, Vicario episcopale per la Zona pastorale di Barletta
A seguire:
•Proiezione del servizio giornalistico di Rai 3 Puglia realizzato dal giornalista Enzo Delvecchio con interviste e materiale filmato storico inedito dalle Teche Rai
•LA POESIA COME SPECCHIO DI QUELLA TRAGEDIA
Paolo Polvani presenta i suoi originali componimenti poetici ispirati alle storie di quei giorni.
Voce recitante dell'attrice Mariella Parlato

MOMENTO STORICO ED ISTITUZIONALE
Sabato 16 ottobre 2010

ore 10,00 - Auditorium Scuola Elementare VII Circolo "Giovanni Paolo II" (Via dei Pini)
Conferenza ed Incontro pubblico con intervento delle Autorità aperto alla Cittadinanza e alle Scuole della Città:
- Bilancio delle attività svolte nel cinquantesimo anniversario e oltre
- Forum in collaborazione con l'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Barletta-Andria-Trani
- Presentazione degli scopi della Giornata della Memoria in ricordo dei Martiri dell'Edilizia

Ore 12,00
Deposizione di corone d'alloro al Cippo commemorativo in memoria dei martiri dell'edilizia nell'area verde di Via dei Pini (in occasione del primo anniversario del suo scoprimento) e sul luogo del crollo in Via 16 Settembre 1959.
  • Anniversario
  • Barlettanità
  • Commemorazione
Altri contenuti a tema
Cerimonia commemorativa dei defunti Cerimonia commemorativa dei defunti Tributato onore ai caduti italiani e ai partigiani slavi
Sesto anniversario Universo Salute, l’AD Vigilante: «Verso nuove sfide, seguendo le coordinate di Don Uva» Sesto anniversario Universo Salute, l’AD Vigilante: «Verso nuove sfide, seguendo le coordinate di Don Uva» Il messaggio dell'amministratore delegato a tutta la comunità
Barletta ricorda le vittime del tragico crollo di via Roma Barletta ricorda le vittime del tragico crollo di via Roma Domani l'anniversario del crollo del 2011
1 Crollo via Canosa, alla commemorazione assente l'amministrazione comunale Crollo via Canosa, alla commemorazione assente l'amministrazione comunale La nota dei parenti e delle famiglie delle vittime
110 anni dalla nascita di Cosimo Puttilli 110 anni dalla nascita di Cosimo Puttilli Giovedì un raduno promosso dal Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia ODV
Lapide commemorativa in memoria del soldato Antonio Dicuonzo Lapide commemorativa in memoria del soldato Antonio Dicuonzo Il 4 giugno la cerimonia per ricordare l'uomo scampato alla strage di Cefalonia del 1943
“Nostalgia di Barletta”, quell’opera incompiuta scritta con amore per la città “Nostalgia di Barletta”, quell’opera incompiuta scritta con amore per la città L’appello dei figli di Pietro Digaeta, autore della collana: «Sarebbe bello completare il progetto di nostro padre»
2 Muore dopo una lunga battaglia, per Marilena il ricordo della cugina Muore dopo una lunga battaglia, per Marilena il ricordo della cugina «Volevo fare un ringraziamento speciale a chi ti ha dato un’ultima chance, gli infermieri e i medici»
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.