cacciatore
cacciatore
Associazioni

Barletta, caccia illegale nei pressi della zona del santuario

Il luogo si chiama «lago fantasma». il Wwf è tornato a sollecitare nuovi controlli da parte delle forze di polizia

Il luogo, denominato «lago fantasma», in zona «Madonna dello Sterpeto», era stato sottoposto a sequestro circa due anni fa dai militari della locale caserma della Guardia di finanza di Barletta, su richiesta della Procura della Repubblica di Trani per violazioni alle norme paesaggistiche, oltre che ad ordinarne l'immediata bonifica.

A distanza di due anni purtroppo, nella zona nulla è cambiato.

Il «lago fantasma», distribuito su una superficie di circa seimila metri quadri su un terreno agricolo nel tratto di costa tra Barletta e Trani – a ridosso tra l'altro della zona industriale - ed oramai in disuso, viene riempito con acqua di mare prelevata dall'adiacente tratto di mare. La del laghetto artificiale avviene soprattutto nel periodo invernale, con la consueta ricomparsa degli appostamenti fissi con le tre sedie necessarie per garantire episodi di caccia illegale.

A distanza di due anni quindi, il Wwf è tornato a sollecitare nuovi controlli da parte delle forze di polizia, sebbene controlli siano già avvenuti già in passato, ma senza risultati.

«Com'è possibile praticare la caccia in una zona circondata da terreni agricoli e da aziende in cui vi è continua presenza di agricoltori e operai, modificando altresì l'assetto morfologico della zona senza nessun tipo di autorizzazione da parte del demanio regionale e del comune?».

A chiederselo è proprio Pasquale Salvemini, del Wwf - Fondo mondiale per la natura.

  • Caccia
  • Illegalità
Altri contenuti a tema
1 Aboliamo la caccia, a Barletta la raccolta firme Aboliamo la caccia, a Barletta la raccolta firme Anche l'Ambulatorio popolare di Barletta aderisce alla raccolta firme
Abusi nei controlli sulla caccia, condannata una guardia di Barletta Abusi nei controlli sulla caccia, condannata una guardia di Barletta L'inchiesta partì dal decesso per infarto di un cacciatore durante una perquisizione a Spinazzola
10 Povera Barletta, la lettera di un quasi 20enne ai suoi concittadini Povera Barletta, la lettera di un quasi 20enne ai suoi concittadini Lavoro sottopagato, illegalità, sporcizia: la colpa è dei barlettani
Controlli accurati sui prodotti ittici, in azione la Capitaneria di Barletta Controlli accurati sui prodotti ittici, in azione la Capitaneria di Barletta Resoconto positivo dell’operazione “Countdown” per la tutela del consumatore
Gioco illegale, controlli per il contrasto alle scommesse clandestine Gioco illegale, controlli per il contrasto alle scommesse clandestine La Finanza ha ispezionato 183 casi a livello regionale
Task force contro l'illegalità e il lavoro sommerso Task force contro l'illegalità e il lavoro sommerso Riunione in Prefettura, con l'obiettivo di contrastare il caporalato nelle campagne
Botti illegali, «dov'erano le forze dell'ordine?» Botti illegali, «dov'erano le forze dell'ordine?» Chi si occupava di controllare nella notte di Capodanno?
Scommesse illegali, la Finanza sequestra due slot e denuncia il proprietario Scommesse illegali, la Finanza sequestra due slot e denuncia il proprietario Doppio intervento a Barletta e a Terlizzi contro il gioco clandestino
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.