Scuola e Lavoro

Barletta, 25^ anniversario dell'Istituto Salesiano

Una visione cristiana tra educazione e rispetto

Quest'anno l'Istituto "Suore Salesiane dei Sacri Cuori" di Barletta festeggia un importante anniversario: ben 25 anni di presenza e attività sul territorio. Nella serata di ieri si è svolto, presso l'Itaca Hotel, un convegno per celebrare l'avvenimento: hanno partecipato, fra gli altri, Suor Maria Longo (Superiora Generale della Congregazione "Suore Salesiane dei SS.CC."), Suor Gianfranca Petruzzella (Preside - Superiora dell'I. T. C.) e Suor Maria Alfonsa (Vanda) De Carlo, prima Preside dell'Istituzione dell'ITC per Sordi. Sono intervenuti anche alcuni studenti attualmente frequentati, con la partecipazione dei loro genitori, e una serie di ex alunni, che portano nel cuore gli anni trascorsi nell'istituto. A conclusione, si è svolta la Santa Messa officiata dell'arcivescovo Giovan Battista Pichierri e una visita nei locali della scuola.

L'Istituto Tecnico Commerciale, indirizzo Ragionieri Programmatori, è stato fondato nel 1985 dalla Congregazione delle "Suore Salesiane dei Sacri Cuori" di San Filippo Smaldone ed è aperto a ragazzi udenti e sordi provenienti da numerose regioni del Sud Italia e da diversi Paesi stranieri.

Sin dalla fondazione dei singoli percorsi di studio funzionanti in questo Istituto, la convergenza tra l'identità culturale dell'Istituto e le esigenze formative del territorio è apparsa elemento fondamentale per la nascita e la crescita di questa realtà scolastica.

Dall'anno scolastico 2000/2001 è stata concessa la parità ai due indirizzi scolastici, per cui l'Istituto è entrato a pieno titolo nel sistema scolastico pubblico che prevede l'integrazione tra scuola statale e scuola paritaria (ai sensi della Legge 62/2000).

Allo stato attuale, con il funzionamento dei due indirizzi di studi: Liceo socio-psico-pedagogico (L.R. con D.M. 22-04-1993) e l'I.T.C. Programmatori (L.R. con D.M. 13-05-1989), l'Istituto offre una risposta alle richieste della città e dei paesi limitrofi, consente una libertà di scegliere una realtà formativa nella cui identità culturale sono profondamente radicati valori educativi (attenzione al giovane, responsabilità, rispetto di sé, del prossimo e dell'ambiente, accoglienza del diverso), conseguente stile di vita scolastica (stile di famiglia, puntualità, dialogo) ed efficienti modalità organizzative ed operative (continuità didattica, efficienza dei servizi, tempestività delle in-formazioni), in una visione cristiana dell'uomo e della vita.
  • Anniversario
  • Scuola
  • Arcivescovo Giambattista Pichierri
Altri contenuti a tema
3 Cannito, scuola in via Morelli: «Non ancora calendarizzato il rogito notarile» Cannito, scuola in via Morelli: «Non ancora calendarizzato il rogito notarile» «Si tratta di un passaggio essenziale per il completamento della nuova scuola»
Cannito: «Scuola via Morelli, non si perda più tempo» Cannito: «Scuola via Morelli, non si perda più tempo» Il sindaco di Barletta interviene a seguito alle delibere di Provincia B.A.T. e Città Metropolitana di Bari
1 CPIA Bat, aperte le iscrizioni a Barletta CPIA Bat, aperte le iscrizioni a Barletta Ci si può iscrivere, presso la sede di Viale Marconi, dalle 16 alle 19 e dal lunedì al venerdì
Scuola di via Morelli, «i lavori possono ripartire» Scuola di via Morelli, «i lavori possono ripartire» Lo annuncia il presidente della provincia Bat Lodispoto
Cerimonia dell'alzabandiera per dare inizio al nuovo anno scolastico Cerimonia dell'alzabandiera per dare inizio al nuovo anno scolastico Si è svolto simultaneamente in 8 città
Calcinacci nell’atrio del plesso Rodari dell'istituto "Mennea" Calcinacci nell’atrio del plesso Rodari dell'istituto "Mennea" La denuncia dei consiglieri comunali del PD
Integrazione scolastica, da domani l'avvio del servizio Integrazione scolastica, da domani l'avvio del servizio Dedicato agli alunni diversamente abili per l’anno didattico 2022/2023
17 «Scuole a pezzi, emergenza assoluta», l'appello del PD Barletta «Scuole a pezzi, emergenza assoluta», l'appello del PD Barletta Intervengono i consiglieri Cascella, Caracciolo, Dipaola e Paolillo
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.