Medicina Nucleare: pet-tac mobile
Medicina Nucleare: pet-tac mobile
Servizi sociali

Arriva all'ospedale di Barletta la Pet-Tac mobile

Sarà attiva da domani, mentre cominciano i lavori nel reparto di Medicina Nucleare del "Dimiccoli"

Da lunedì 15 maggio all'ospedale Dimiccoli di Barletta sarà attiva la Pet-Tac mobile. "E' una data significativa per noi - dice Pasquale Di Fazio, Direttore della Medicina Nucleare - è il giorno in cui cominciano i lavori nel reparto e il giorno in cui, per una precisa volontà nostra e della direzione generale della Asl Bt, per garantire la continuità assistenziale sarà attiva la Pet-Tac mobile".

I lavori rientrano in un finanziamento europeo e prevedono una completa ristrutturazione degli spazi della Medicina Nucleare nonché la sostituzione della Pet in dotazione con una apparecchiatura digitale più performante e moderna: la conclusione dei lavori è prevista per la fine dell'anno.

"Nei mesi scorsi abbiamo organizzato il servizio in maniera tale da garantire continuità e sicurezza delle cure - precisa Tiziana Dimatteo, Direttrice Generale della Asl Bt - l'avvio di un cantiere così importante e la contemporanea attivazione di una Pet-Tac mobile è il risultato del lavoro collettivo dei clinici, della direzione di presidio, dell'area tecnica e della fisica sanitaria. Non è la prima volta che per non interrompere il servizio utilizziamo strumentazione mobile o spazi alternativi, questo ci permette di garantire continuità nell'assistenza. Nei mesi scorsi è stato fatto anche un importante lavoro di recupero delle prestazioni cardiologiche di medicina nucleare prenotate fino a luglio. A conclusione dei lavori avremo un reparto nuovo dotato di una Pet nuova e tecnologicamente più avanzata".

La Pet mobile presente negli spazi dell'ospedale Dimiccoli attigui al parcheggio consente di gestire in sicurezza i pazienti che hanno necessità di effettuare gli esami con radiofarmaci positronici anche attraverso una attenta organizzazione dei tempi di attesa prima e dopo l'esame e degli spazi dedicati. "Utilizzeremo una apparecchiatura tecnologicamente avanzata - aggiunge Di Fazio - che ci garantisce una qualità della prestazione molto alta. Ringrazio sin da ora tutto il personale della Medicina Nucleare per il lavoro preparatorio e per quello che faranno nei prossimi mesi che non saranno sicuramente facili, ma indispensabili per assicurare ai pazienti un miglioramento continuo".
Medicina NuclearMedicina NuclearMedicina NuclearMedicina NuclearMedicina NuclearMedicina NuclearMedicina Nuclear
  • Ospedale "R. Dimiccoli"
Altri contenuti a tema
4 Mercoledì 24 luglio inaugurazione del nuovo reparto di oculistica del "Dimiccoli" di Barletta Mercoledì 24 luglio inaugurazione del nuovo reparto di oculistica del "Dimiccoli" di Barletta Cerimonia al via alle 9
Nuova piastra oncoematologica Barletta, entro fine mese bando di progettazione Nuova piastra oncoematologica Barletta, entro fine mese bando di progettazione Dalla III commissione novità anche per i nuovi ospedali di Andria e Bisceglie, la nota di Filippo Caracciolo
1 A Barletta il congresso scientifico “Carcinoma prostatico: attualità e prospettive” A Barletta il congresso scientifico “Carcinoma prostatico: attualità e prospettive” Due giornate di lavori per un totale di cinque sessioni all'ospedale "Dimiccoli"
Donazione multiorgano all'ospedale Dimiccoli di Barletta: è la settima dell'anno. Donazione multiorgano all'ospedale Dimiccoli di Barletta: è la settima dell'anno. Un 76enne di Trinitapoli ha donato fegato, reni e cornee
Sclerodermia: visite gratuite a Barletta il primo luglio Sclerodermia: visite gratuite a Barletta il primo luglio Porte aperte all’ambulatorio di reumatologia del "Dimiccoli": necessaria la prenotazione
1 Nuova piastra oncoematologica, Caracciolo: «Può partire la progettazione» Nuova piastra oncoematologica, Caracciolo: «Può partire la progettazione» La nota del consigliere regionale del Partito Democratico
Giornata del Sollievo, visite gratuite di terapia del dolore anche a Barletta Giornata del Sollievo, visite gratuite di terapia del dolore anche a Barletta Necessaria la prenotazione
Salvato dal giubbottino "LifeVest", storia a lieto fine al "Dimiccoli" di Barletta Salvato dal giubbottino "LifeVest", storia a lieto fine al "Dimiccoli" di Barletta Il caso riguarda un 75enne affetto da una gravissima aritmia cardiaca
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.