Archivio di Stato
Archivio di Stato
La città

Archivio di Stato Barletta, ripartono i lavori nell’ex Caserma “Stennio”

Il sindaco Cannito: «Un passo importante per la rivalorizzazione del patrimonio cittadino»

Sono finalmente ripartiti i lavori per completare la riqualificazione strutturale e funzionale dell'edificio risalente al XV secolo fra via Manfredi e via Mura del Carmine che, nel tempo, ha ospitato il complesso monastico di San Lazzaro con l'ospedale dei lebbrosi, poi passato ai frati Celestini, e in seguito diventato una postazione militare, la caserma "Stennio", destinato a diventare la sede dell'archivio di Stato di Barletta.

La storia nella storia, insomma, un archivio documentale ricco e importante in un luogo che trasuda avvenimenti, pagine dolorose e vicende cruciali del passato ma sempre vive nella memoria collettiva. L'edificio, costruito nel 1185 e da 30 anni in stato di abbandono, entro l'estate del 2021 potrà tornare fruibile.

«Il grande merito di questa Amministrazione comunale – ha detto il sindaco Cosimo Cannito – è stato quello di avere, con faticosa insistenza, cercato e voluto, nonostante gli ostacoli che la burocrazia non ha lesinato di mettere in campo, il migliore accordo con il Demanio statale».

«A causa, infatti, di intricate e confuse vicende storiche e documentali – ha spiegato il primo cittadino – non era possibile stabilire la proprietà delle diverse parti che compongono il luogo e l'immobile. Tale ripartizione, che ha sancito e stabilito i confini patrimoniali di Comune e Demanio, è stata oggetto di un accordo fra le parti che ha fatto seguito a una delibera del Consiglio comunale del marzo 2019, rimuovendo definitivamente l'ostacolo al compimento dei lavori, finanziati dal Ministero per i Beni e le Attività culturali.

Questo è un passo importante per la rivalorizzazione del patrimonio storico, architettonico e culturale della città – ha detto il sindaco Cosimo Cannito - fortemente voluto e raggiunto da questa Amministrazione comunale e che non sarebbe stato possibile senza la determinazione e lo smisurato amore per questo progetto e per la cultura e il patrimonio culturale di Barletta del Direttore dell'Archivio di Stato di Bari e responsabile della sezione di Barletta, Michele Grimaldi, che ringrazio pubblicamente per nome e conto dell'intera città.

Oltre a promuovere la riqualificazione urbana di quel quartiere – ha concluso il primo cittadino - l'Archivio di Stato sarà anche aggregatore culturale e sociale e ospiterà al suo interno spazi adibiti ad aule studio e sale lettura a disposizione degli studiosi e appassionati che in quel luogo troveranno documenti antichi e importantissimi, fonte di studio e occasione di conoscenza».
4 fotoArchivio di Stato
Archivio di StatoArchivio di StatoArchivio di StatoProgetto sale Archivio di stato
  • Archivio di Stato
Altri contenuti a tema
Archivio di Stato di Barletta: «Punto di riferimento culturale del territorio» Archivio di Stato di Barletta: «Punto di riferimento culturale del territorio» L'intervento di Michele Grimaldi
1 Il barlettano Michele Grimaldi nuovo direttore dell’Archivio di Stato di Bari Il barlettano Michele Grimaldi nuovo direttore dell’Archivio di Stato di Bari Gli auguri del Sindaco Cosimo Cannito: «Saprà dare lustro al suo ufficio»
9 Silos di Barletta, Grimaldi: «Alzano la voce per gli enormi bidoni, muti per i monumenti» Silos di Barletta, Grimaldi: «Alzano la voce per gli enormi bidoni, muti per i monumenti» «La lista di monumenti storici maltrattati, lasciati in balia del degrado e della rovina, è lunga e si srotola per tutta la città»
Venerdì Santo, la processione e il "Voto" di Barletta nel 1656 Venerdì Santo, la processione e il "Voto" di Barletta nel 1656 Il racconto storico di Michele Grimaldi: «Manifestazione di fede profonda»
1 Debutta su internet l'Archivio di Stato di Barletta Debutta su internet l'Archivio di Stato di Barletta Su Facebook il racconto dei tesori custoditi nell'archivio barlettano
"Anteprima d'archivio", a Barletta si svela l'ex convento di San Giovanni di Dio "Anteprima d'archivio", a Barletta si svela l'ex convento di San Giovanni di Dio Una visita tra scoperta e immaginazione nei futuri spazi dell'Archivio di Stato
Ecco il 2019 dell'Archivio di Stato di Barletta Ecco il 2019 dell'Archivio di Stato di Barletta Michele Grimaldi: «Un anno denso per l'Archivio di Stato di Barletta, ma il 2020 si prospetta ancora più "pieno" per la cultura della città»
1 Provincia Barletta-Andria-Trani, manca un archivio di Stato provinciale Provincia Barletta-Andria-Trani, manca un archivio di Stato provinciale Interrogazione parlamentare del senatore barlettano Ruggiero Quarto
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.