Ambulatorio popolare di Barletta
Ambulatorio popolare di Barletta
La città

Ambulatorio popolare di Barletta, sabato l’inaugurazione della nuova sede

«Un grazie al signor Prezioso che ha messo a disposizione gratuitamente il proprio immobile»

«Tutti invitati e tutte invitate all'inaugurazione della nuova sede dell'Ambulatorio popolare di Barletta - OdV in Piazza Plebiscito n. 16, sabato 29 febbraio, ore 17:30. L'Ambulatorio popolare di Barletta OdV è un'organizzazione di volontariato ormai nota in tutt'Italia - scrive in una nota stampa Cosimo Matteucci, referente dell'Ambulatorio popolare di Barletta».

«Si tratta di una struttura mutualistica autofinanziata che in pochissimo tempo è riuscita a diventare un importantissimo spazio di protezione per tutte le persone più deboli ed emarginate della comunità, con l'obbiettivo di emanciparle e affrancarle dal proprio stato di bisogno e di subalternità. Rispolverando e attualizzando le esperienze delle società di mutuo soccorso dell'Ottocento, l'Ambulatorio è riuscito a costruire attorno al nucleo originario dell'assistenza medico-sanitaria gratuita, tutta una serie di altre e diverse attività mutualistiche coinvolgendo nelle pratiche non solo i diretti beneficiari ma tutta la collettività. Tutte queste attività avevano progressivamente assorbito gli spazi disponibili della precedente sede rendendone necessaria una più funzionale e meglio suddivisa. Dopo tante ricerche finalmente l'abbiamo trovata grazie a Emmanuele Prezioso, una persona straordinaria, che mai finiremo di ringraziare, che ha messo a disposizione gratuitamente il proprio immobile al primo piano di Piazza Plebiscito n. 16. Le persone buone esistono, e quando si organizzano succedono solo cose belle. Anche per questo motivo abbiamo deciso di dedicare questi nuovi spazi a persone molto importanti per l'Ambulatorio sia per la loro vita che per il loro impegno e il loro esempio.

La sede verrà dedicata a Giuseppe Di Vittorio, un nome che non ha bisogno di altre parole, un nome che porta in sé e con sé ogni lotta per il lavoro e per l'emancipazione di tutte le persone più deboli senza alcuna distinzione tra loro; per l'occasione un suo bellissimo quadro ci verrà donato dalla CGIL - BAT, che ringraziamo. La stanza del doposcuola verrà dedicata all'adolescente migrante del Mali morto nel Mediterraneo nel tentativo di raggiungere l'Europa, in un naufragio il 18 aprile 2015. Aveva quattordici anni e morì annegando con la pagella scolastica cucita nella giacca, là dove l'aveva riposta per proteggerla, dopo averla ripiegata con cura insieme a tutte le proprie speranze di una vita migliore, quella vita che invece non conoscerà mai. La stanza del doposcuola sarà denominata "Stanza delle perle" riprendendo il testo della bellissima vignetta di Maccox dedicata a quel ragazzino, e che verrà riprodotta in un dipinto della nostra Teresa Piccolo. La stanza delle assemblee verrà invece dedicata alle barlettane Addolorata Sardella e Lucia Corposanto che il 12 settembre 1943 portarono in salvo l'unico sopravvissuto dell'eccidio nazista di Barletta nel corso del quale i tedeschi, per rappresaglia, fucilarono 11 vigili urbani e 2 netturbini; una targa verrà donata dall'ANPI - BAT, che ringraziamo e siamo felicissimi dell'annunciata presenza di Antonio Paolillo, figlio di Addolorata Sardella.

All'inaugurazione della nostra nuova sede in Piazza Plebiscito n. 16, che si terrà sabato 29 febbraio alle 17:30, parteciperà l'Anpi Bat con il suo presidente Roberto Tarantino, la Cgil Bat con il suo segretario Biagio D'alberto, la nuova straordinaria realtà dell'Ambulatorio popolare di Canosa e tutta la comunità. Sono stati invitati: il Sindaco Mino Cannito, il Presidente del Consiglio Comunale Dicataldo Sabino, il Prefetto di Barletta Andria e Trani, i rappresentanti delle forze dell'ordine e delle altre associazioni attive sul territorio che si occupano di volontariato e tutti coloro che a vario titolo collaborano e sostengono le nostre attività mutualistiche. Ma adesso veniamo alla festa per la quale, come sempre, abbiamo bisogno di voi, del vostro aiuto, della vostra solidarietà.

Stiamo infatti raccogliendo bibite, patatine, noccioline, focacce, salatini, dolci, pasticcini e tutto ciò che può servire compresa qualche bottiglia di spumante. Chiunque volesse farne donazione può farne consegna presso la nostra sede in Piazza Plebiscito n. 16 dal lunedi al sabato, dalle 16:00 alle 18:00. Tutto ciò che verrà raccolto verrà consumato o donato nel corso dell'inaugurazione. Grazie mille a tutti coloro che vorranno partecipare a questa nuova occasione di raccoglimento solidaristico e mutualistico della comunità. Nessuno deve rimanere indietro. Ci vediamo alla festa, sabato 29 febbraio alle ore 17:30 in Piazza Plebiscito n. 16».
  • Ambulatorio popolare
Altri contenuti a tema
Campo spiaggia di Barletta: risolta la situazione dei senzatetto Campo spiaggia di Barletta: risolta la situazione dei senzatetto L'Ambulatorio popolare: «Da oggi Barletta è più bella»
2 Emergenza senzatetto, l'Ambulatorio popolare: «Servono tende e coperte» Emergenza senzatetto, l'Ambulatorio popolare: «Servono tende e coperte» «Nessuno deve rimanere indietro specialmente in questo momento di emergenza sanitaria nazionale»
Ripulito il "campo spiaggia": i ringraziamenti dei senzatetto di Barletta Ripulito il "campo spiaggia": i ringraziamenti dei senzatetto di Barletta «Grazie di cuore da parte di tutta la comunità mutualistica dell'Ambulatorio popolare di Barletta»
Ambulatorio popolare di Barletta, sospensione attività didattiche Ambulatorio popolare di Barletta, sospensione attività didattiche «Per tutto il periodo della sospensione cercheremo di attivare dei corsi a distanza, o tramite dirette Facebook»
5 Sulla spiaggia di Barletta, una vita ignorata da tutti Sulla spiaggia di Barletta, una vita ignorata da tutti Alcune persone vivono in tende, in condizioni estreme: scatta l'appello dell'Ambulatorio popolare
Panifici e supermercati di Barletta, ascoltate l'appello dell'Ambulatorio popolare Panifici e supermercati di Barletta, ascoltate l'appello dell'Ambulatorio popolare Il presidente Matteucci invita ad aderire alla raccolta alimentare: «La povertà a Barletta è tanta»
L'ambulatorio popolare di Barletta festeggia il primo compleanno L'ambulatorio popolare di Barletta festeggia il primo compleanno Questo pomeriggio saranno presenti anche trenta teoresi tra cui il Sindaco di Teora  
Flash mob in carrozzina: l’Ambulatorio Popolare chiede una Barletta accessibile Flash mob in carrozzina: l’Ambulatorio Popolare chiede una Barletta accessibile Matteucci: «Per una volta sono i disabili ad occupare i posti dei normodotati»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.