Barletta 1922-Angri 1-2. <span>Foto Cosimo Campanella</span>
Barletta 1922-Angri 1-2. Foto Cosimo Campanella
Calcio

Gelbison-Barletta 0-0: i rischi, lo scandalo, i progressi, la speranza

Buona prova dei biancorossi dopo un avvio trilling, ma pesa il rigore solare non concesso su N’Gom

Se la trasferta di Capaccio-Paestum doveva essere per il Barletta la conferma di quanto di buono fatto vedere contro il Matera, la conferma c'è stata.

Dopo un avvio di gara che, viste le occasioni da gol a raffica create dalla Gelbison nei primi venti minuti di gioco, sembrava l'inevitabile prologo alle tradizionali batoste pre-Matera, il Barletta durante la gara è infatti cresciuto (e tanto) a un livello di personalità che non si vedeva lontano dal Puttilli dal derby perso in casa della Fidelis Andria.

Nel secondo tempo la buona condotta di gara del Barletta si è ulteriormente consolidata, tanto da creare non pochi grattacapi alla quotata formazione cilentana (vedi palo di Diaz), rischiando al contempo pochissimo in fase difensiva.

E poi c'è la pietra dello scandalo: vale a dire il colossale rigore non fischiato in favore del Barletta per una evidentissima falciata di Fontana ai danni di N'Gom.

Certo se il Barletta oggi si trova in zona playout non è certo a causa di una singola ma evidentissima topica arbitrale, ma se per disgrazia a fine campionato ai biancorossi dovessero mancare proprio quei due ipotetici punti al raggiungimento dell'obbiettivo stagionale, ammettiamo che la cosa darebbe fastidio e non poco.

Tuttavia la indubbiamente positiva prova dei ragazzi di Ciullo sul campo di una delle formazioni maggiormente accreditate del girone H, ci induce a guardare il bicchiere mezzo pieno, e quattro punti e zero gol subiti tra Matera e Gelbison, qualcosa di impensabile solo un mesa fa, aiutano senza dubbio a guardare con rinnovata fiducia i prossimi determinanti quattro impegni del Barletta.

I biancorossi affronteranno infatti uno dopo l'altro Manfredonia, Palmese, Rotonda e Gravina: tutti, o quasi, avversari diretti nella lotta per la salvezza diretta, per quello che presumibilmente sarà il mese decisivo di questa tribolatissima stagione biancorossa.

A favore del Barletta, nell'attesa del posticipo tra Gravina e Angri, potrebbero inoltre pesare tanto in prospettiva quelli che sono stati i risultati della ventiquattresima giornata del girone H di serie D, e se il pari del Matera a Bitonto e la vittoria della Palmese sul Santa Maria Cilento allontanano (ci auguriamo definitivamente) lo spettro della retrocessione diretta, la crisi del Fasano e un Rotonda in caduta libera autorizzano a immaginare un probabile allargamento della lotta per la salvezza diretta anche a lucani e messapici.

A questo si aggiunge inoltre l'exploit della Team Altamura sul campo del Nardò che, soprattutto in caso di successo del Casarano sul Martina nel posticipo, potrebbe rappresentare per Loiodice e compagni lo scatto decisivo verso la Serie C che potrebbe, in vista del finale di stagione, mortificare in maniera definitiva le ambizioni e le motivazioni ad esempio di squadre come Fidelis Andria, Casarano e Martina: tutte compagini che il Barletta andrà ad affrontare negli ultimi turni di campionato con la concreta possibilità di incontrarle a giochi praticamente già fatti o quasi per quel che riguarda la lotta per la promozione.
  • Asd Barletta 1922
Altri contenuti a tema
1 Barletta-Casarano 0-0: se questa è voglia di salvarsi… - FOTO Barletta-Casarano 0-0: se questa è voglia di salvarsi… - FOTO Ennesima prestazione insulsa dei biancorossi che a questo punto meritano l’Eccellenza
L'Asd Barletta 1922 diventa Società sportiva dilettantistica L'Asd Barletta 1922 diventa Società sportiva dilettantistica Cambio di denominazione per il club biancorosso
Barletta in bianco con il Casarano, situazione sempre più delicata Barletta in bianco con il Casarano, situazione sempre più delicata Al "Puttilli" è 0-0, biancorossi terzultimi
3 Barletta-Casarano, una montagna da scalare in una domenica decisiva Barletta-Casarano, una montagna da scalare in una domenica decisiva Il destino biancorosso a breve termine passa dalla sfida ai rossoblu salentini
Team Altamura-Barletta 2-1, ovvero la tristezza del perdere quasi tra l’indifferenza Team Altamura-Barletta 2-1, ovvero la tristezza del perdere quasi tra l’indifferenza Il raggiungimento dei playout, al momento, è l’unico obiettivo rimasto ai biancorossi
Il Barletta ci prova ma non basta: ad Altamura è 2-1 Il Barletta ci prova ma non basta: ad Altamura è 2-1 I biancorossi cedono alla capolista
Verso T. Altamura-Barletta, Ciullo: «Non andiamo a fare le belle statuine» Verso T. Altamura-Barletta, Ciullo: «Non andiamo a fare le belle statuine» Pitino su Schelotto: Via per problemi personali
Schelotto torna in Argentina, ufficiale la risoluzione anticipata con il Barletta Schelotto torna in Argentina, ufficiale la risoluzione anticipata con il Barletta Confermata anche la rescissione consensuale con Fabrizio Bramati
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.