Calcio
Calcio
Calcio

Barletta Calcio, il Cosenza chiede di giocare con il lutto al braccio domenica

Per la scomparsa dell'ex allenatore Bruno Giorgi

Nella giornata di ieri è stata resa nota la scomparsa dell'allenatore Bruno Giorgi, scomparso ieri a 69 anni una clinica di Reggio Emilia dove era ricoverato per un male incurabile. Giorgi ha giocato con le maglie di Palermo e Reggiana per poi inaugurare proprio con la squadra emiliana una lunga carriera da allenatore che l'ha portato sulle panchine di Cosenza, Brescia, Vicenza, Genoa, Cagliari e Fiorentina. Proprio con quest'ultima squadra ha raggiunto il suo massimo sportivo venendo sconfitto nella finale di Coppa Uefa dalla Juvenuts. Poi il "miracolo" a Cagliari, che portò fino in semifinale di Coppa Uefa, sconfitto poi dall'Inter.

La società e i calciatori del Cosenza hanno espresso partecipazione e grande vicinanza per il dolore che ha colpito la famiglia Giorgi. Seppure lontano dai campi di gioco da più di dieci anni – si legge nella nota del Cosenza Calcio 1914 – Giorgi non è mai stato lontano dai nostri cuori. Era un tecnico preparato, dalla grande umanità e pieno di attenzioni per i suoi giocatori. A lui dobbiamo ricordi e momenti indimenticabili ed è per questo che tutte le componenti del Cosenza Calcio rivolgono un sentito omaggio a colui che ha regalato ai colori rossoblu il risultato più alto mai ottenuto in quasi cento anni di storia".

Proprio per onorare la memoria di Bruno Giorgi, il Cosenza Calcio 1914 ha richiesto alla Lega di poter giocare la partita di Barletta con il lutto al braccio. Si spera di ricevere già domani l'attesa autorizzazione.
  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • Comunicato Stampa
  • Campionato
Altri contenuti a tema
1 Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Biancorossi vittoriosi dopo tre mesi di turbolenta agonia
Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Biancorossi a caccia di un successo che manca dal 12 novembre
Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Il classe 2005 barlettano lascia i biancorossi e si accasa ai federiciani
1 Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Intervista al numero 10 del Cittadella
Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gialloblu murgiani battuti e zona playoff agganciata, ma il bello (o il brutto) arriva ora con gli scontri diretti
Barletta-Gelbison 0-0. Bel gioco, ma pochi gol: un film già visto Barletta-Gelbison 0-0. Bel gioco, ma pochi gol: un film già visto Biancorossi sempre più solidi e sicuri, ma ancora troppo sterili
Claudio Cassano, arriva il primo gol stagionale con il Cittadella Claudio Cassano, arriva il primo gol stagionale con il Cittadella Il talento barlettano esulta per la prima volta con la maglia granata
Prima categoria: Etra e Audace Barletta nel girone A Prima categoria: Etra e Audace Barletta nel girone A Tanto Gargano e qualche nome piuttosto illustre per le squadre barlettane
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.