Mydah
Mydah
Ultra-Suoni

Mydah, il talento conscious della nuova trap barlettana

Consapevolezza dei propri mezzi e voglia di evadere, il giovane artista a 360°

Come il leggendario re Mida trasformava in oro tutto ciò che toccava, così il protagonista della settima puntata di "Ultra-Suoni", nonostante la giovane età, sembra possedere già gli strumenti adatti – tra cui un talento innato per il l'hip-hop – per scalare le impervie vette dell'affermazione artistica, crescendo a stretto contatto con la musica. Fresco della pubblicazione del suo nuovo pezzo intitolato "May Day", abbiamo ritenuto doveroso dedicargli un intero numero della rubrica per comprendere a fondo le ragioni che hanno portato Mydah – al secolo Michele Dipalma – all'incrocio con rap e trap.

Perché hai scelto "Mydah" come tuo nome d'arte?
«Inizialmente avevo optato per Myda, però notando che già un altro rapper avesse adottato quel nome, ho deciso di modificarlo in Mydah che non è altro se non l'anagramma del mio nome completo».

Tra tutti i generi a tua disposizione, perché hai scelto proprio il rap per esprimerti?
«Credo sia il genere artisticamente ed espressivamente più completo, capace di farmi sentire a mio agio e permettendomi di mettere fuori le mie idee senza mezzi termini, grazie anche agli artisti che mi hanno influenzato. E' l'unica maniera che ho di far sentire la mia voce, distinguendola dalle altre attorno a me».

Quali artisti ti hanno influenzato maggiormente?
«Sicuramente Gué Pequeno e Fabri Fibra con i rispettivi "Bravo ragazzo" e "Applausi per Fibra" che mi hanno motivato nella scrittura di pezzi tutti miei. Devo citare anche Wiz Khalifa e Drake, fonti continue ed inesauribili di ispirazione per me».

La voglia di evadere verso possibilità più concrete, caratterizza questo giovane talento nostrano che nei suoi pezzi preferisce concentrarsi su alcuni aspetti personali, descrivendo la propria essenza all'ascoltatore e giocando sempre sull'effetto creato dal beat che si lega indissolubilmente alle parole scelte con sottile accuratezza estetica ed espressiva. Inoltre, a detta della promessa barlettana, se si vuol ottenere un ottimo risultato in live, è d'obbligo registrare in studio solo con one-takes – termine tecnico per indicare il lavoro di registrazione fatto tutto d'un fiato, senza alcuna interruzione. Idee molto chiare anche sulla scena musicale barlettana, i cui «rapper più bravi sono riuniti in un'unica crew: la "South CiCi Gang", dagli altri artisti locali non è possibile prendere spunto». Anche Mydah ha sottolineato, infine, la divisione che esisterebbe a livello cittadino tra i restanti artisti che «non provano piacere nel condividere il proprio lavoro con altri e dunque i featuring al di fuori della nostra crew, scarseggiano».

Quali progetti hai in cantiere per l'immediato futuro?
«E' in progetto un EP che registrerò da solista, con undici tracce inedite di cui dieci prodotte da Morel Lewis ed una dalla Dogozilla Empire. Abbiamo in programma anche un EP con la crew, già annunciato da Lillo Bra$$ nella sua intervista».

Tra tutti i tuoi lavori, quali senti che ti rappresenti alla perfezione?
«Credo che il pezzo più rappresentativo e che meglio mi rispecchia, sia quello prodotto con Voggiez e Klone intitolato "Sorpassa ed incassa" incentrato sulla nostra volontà di racimolare qualcosa per trasferirci tra qualche anno in ambienti più consoni alla musica con cui vorremmo lavorare. Per scrivere quel brano ci ho messo quasi un mese, fatto di profonde riflessioni su me stesso e sul mio futuro in modo da poter descrivere al meglio i miei sogni futuri».

Pur essendo un rookie della scena rap, Mydah ha più volte dimostrato una self consciousness invidiabile ed attribuibile solo a chi, il "mestiere del cantante" lo fa da anni con esperienze diverse in campo artistico. Sicuro dei propri mezzi e della propria capacità di analisi della società, il giovane barlettano è disposto a giocare le proprie carte esattamente come ogni altro artista ma, forse, pronto a sorprendere tutti quanti con la maturità che sembra aver già raggiunto con qualche anno d'anticipo. Per chiunque volesse comprendere più in profondità quali siano le tematiche principali nei suoi pezzi, oppure fosse solo curioso di "sbirciare" le fasi di creazione artistica del giovane trapper, Mydah gestisce una pagina Facebook ed un profilo Instagram mentre con la "Realx Family CiCi Gang" possiede anche un canale YouTube. Infine ha anche un profilo Spotify su cui ha appena pubblicato "May Day".
  • Musica
  • Ultra-Suoni
Altri contenuti a tema
Federica Filannino, la cantante di Barletta brilla a "The Voice of Italy" 2019 Federica Filannino, la cantante di Barletta brilla a "The Voice of Italy" 2019 Con la sua voce conquista pubblico e giuria ed entra nella squadra di Gué Pequeno
Bariblu loves music con Tony Hadley Bariblu loves music con Tony Hadley Appuntamento con la popstar internazionale il 21 maggio
"Oltre la cura ci vuole cuore", Iannone in concerto a Barletta "Oltre la cura ci vuole cuore", Iannone in concerto a Barletta L'evento, organizzato dall'associazione di volontariato Amopuglia, si terrà questa sera presso il Santo Sepolcro
Barletta ospita due concorsi musicali: iscritti artisti di oltre 60 nazioni Barletta ospita due concorsi musicali: iscritti artisti di oltre 60 nazioni Le manifestazioni sono state organizzate dall'Associazione Cultura e Musica "G. Curci" e dal Comune di Barletta
Vuoi farti sposare sulla spiaggia di Barletta da Jovanotti? Vuoi farti sposare sulla spiaggia di Barletta da Jovanotti? Il 20 luglio, oltre a musica e spettacoli, ci sarà spazio anche per l'amore
Coro “Ilse Weber”, ci sono anche sette studentesse di Barletta Coro “Ilse Weber”, ci sono anche sette studentesse di Barletta Incontro col sindaco Cannito e il maestro Francesco Lotoro
Il maestro barlettano Francesco Lotoro alla direzione di "Libero è il mio canto" Il maestro barlettano Francesco Lotoro alla direzione di "Libero è il mio canto" Il musicista pugliese sarà direttore per una sera al Parco della Musica di Roma
15 ore di musica al giorno, a Barletta arriva il festival "Capodanze" 15 ore di musica al giorno, a Barletta arriva il festival "Capodanze" La musica pugliese incontra i repertori delle altre regioni d'Italia
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.