Arte Libera Tutti

Lorenzo Lotto e Antonello da Messina: la bellezza mistica della Madonna

Opere d'arte a confronto con il professor Vitali

Il momento mistico dell'Annunciazione viene interpretato in modi differenti da due diversi artisti, accomunati dal rispetto e dalla venezione nei confronti della bellezza delle loro Madonne.

L'Annunciazione di Recanati è un dipinto a olio su tela (166x114 cm) di Lorenzo Lotto, databile al 1534 circa e conservato nel Museo civico Villa Colloredo Mels a Recanati. È firmato "L. Lotus" ed è una delle opere più famose dell'artista. Scrisse il critico d'arte Giulio Carlo Argan: «La Vergine del Lotto è una brava ragazza; il messaggio la coglie di sorpresa mentre prega nella sua stanza; non osa neppure volgere il capo; il suo gesto, quasi di difesa, è quello di chi si sente colpito alle spalle da un richiamo improvviso».

L'Annunciata di Palermo è un dipinto olio su tavola (45x34,5 cm) di Antonello da Messina, realizzato intorno al 1476 e conservato a palazzo Abatellis a Palermo. L'opera rappresenta uno dei traguardi fondamentali della pittura rinascimentale italiana. La purezza formale, lo sguardo magnetico e la mano sospesa in una dimensione astratta ne fanno un capolavoro assoluto.

Il professor Paolo Vitali legge e interpreta le due opere d'arte.
Carico il lettore video...
Si ringrazia
Paolo Doronzo
Tommaso Francavilla (riprese video)
Ida Vinella (montaggio video)
Arte Libera Tutti

Arte Libera Tutti

Il professor Vitali racconta le opere d'arte

Indice rubrica
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.