Piazza Principe Umberto
Piazza Principe Umberto
La città

Vecchio ospedale in piazza Umberto, a dicembre i lavori di rimozione del cancello

Si aggiungono i lavori per la ripavimentazione e il potenziamento della pubblica illuminazione

Inizieranno il 5 dicembre prossimo i lavori per la rimozione della recinzione del vecchio nosocomio cittadino, in piazza Principe Umberto, per restituire alla pubblica fruibilità quello spazio. Questo all'esito della aggiudicazione della gara, bandita dalla Asl Bt, per l'affidamento di quei lavori, che sono andati alla ditta Co.ri.me. srl di Barletta. Entro quella data, il comune di Barletta provvederà alla realizzazione dei necessari stalli per i mezzi di servizio dell'Azienda sanitaria locale, così come richiesto e concordato con la stessa.

"Questo è un risultato importante – ha detto il sindaco Cosimo Cannito – che non si sarebbe raggiunto, nonostante il grande interesse pubblico, e cioè la restituzione alla cittadinanza di quello spazio, se non ci fosse stata la volontà e la collaborazione di tutti, della Asl BT in primis e dei dirigenti dell'area tecnica dell'azienda sanitaria, come dei dirigenti dell'area tecnica del comune e dell'assessore ai lavori pubblici Gennaro Calabrese, che ringrazio. C'è sempre stata piena sintonia e spirito di collaborazione con il direttore generale Alessandro Delle Donne, al quale va la mia gratitudine per la disponibilità dimostrata". La rimozione del cancello del vecchio ospedale è, di fatto, uno degli interventi che andranno a riqualificare piazza Principe Umberto, al quale si aggiungono la ripavimentazione, il potenziamento della pubblica illuminazione e la creazione di uno spazio completamente nuovo.

"Sarà uno spazio che avrà una identità nuova – ha aggiunto il primo cittadino – al servizio dei residenti della zona, di chi frequenta la parrocchia e della comunità cittadina intera, in un luogo e in un contesto urbano complesso". "Altrettanto complesso – ha concluso Cannito - è stato raggiungere questo obiettivo, ma siamo soddisfatti perché certi di avere compiuto una piccola ma importante impresa per la città. Un ringraziamento particolare, infine, voglio esprimerlo nei confronti dei residenti e dei parrocchiani di Sant'Agostino per il loro spirito collaborativo perché quando chi amministra e i cittadini si uniscono il risultato è il bene comune".
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
1 Uomini accampati sul litorale di Barletta, sindaco: «Non sono nullatenenti né abbandonati» Uomini accampati sul litorale di Barletta, sindaco: «Non sono nullatenenti né abbandonati» «Tutti e tre sono percettori della misura del Reddito di cittadinanza e uno di loro anche dell’assegno di invalidità»
TEDx Barletta, un assaggio delle “Sfide” per la nuova edizione TEDx Barletta, un assaggio delle “Sfide” per la nuova edizione «I giovani organizzatori porteranno il nome di Barletta in giro per il mondo e io sento il dovere di ringraziarli»
Barletta ritira la candidatura a "Capitale italiana della cultura 2021" Barletta ritira la candidatura a "Capitale italiana della cultura 2021" Lo annuncia il sindaco: se ne parlerà oggi in consiglio comunale
Scomparsa del dottor Ruggiero Dimiccoli, il cordoglio del sindaco Cannito Scomparsa del dottor Ruggiero Dimiccoli, il cordoglio del sindaco Cannito Domani, 18 gennaio, alle ore 11:00 si svolgeranno i funerali presso la Basilica del Santo sepolcro
1 Capitale italiana della cultura 2021, l'incontro tra Cannito e Bottaro Capitale italiana della cultura 2021, l'incontro tra Cannito e Bottaro Cannito ha riferito di volersi confrontare con la maggioranza e con l’opposizione
1 Barletta e Trani rivali per la capitale italiana della cultura Barletta e Trani rivali per la capitale italiana della cultura Il sindaco Cannito dichiara che non deve chiedere il permesso a nessuno, né a Lodispoto né a Bottaro
Azienda in fiamme, sindaco di Barletta: «Tenete le finestre chiuse» Azienda in fiamme, sindaco di Barletta: «Tenete le finestre chiuse» In via prudenziale è il consiglio rivolto ai residenti della zona, quella industriale, ma anche ai margini della stessa
Un appello al sindaco Cannito firmato da giovani cittadine di Barletta Un appello al sindaco Cannito firmato da giovani cittadine di Barletta «Il nostro ruolo sociale non può essere trattato con la leggerezza e il sarcasmo che ha caratterizzato la vicenda»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.