Occhiali da sole sequestrati
Occhiali da sole sequestrati
Cronaca

Un carico di occhiali da sole griffati scoperti lungo la statale 170

Sequestrati accessori per un valore di oltre 200mila euro. Fermate due persone con l'accusa di contraffazione

Nell'ambito di un servizio predisposto per il controllo del territorio e del traffico veicolare, alcuni militari della Guardia di Finanza di Andria hanno fermato un autocarro Iveco proveniente da Napoli: il mezzo, che stava attraversando la statale 170 Andria-Barletta è stato bloccato nei pressi della città di Andria. Il carico dichiarato era rappresentato da articoli per la casa, ma in seguito ad una attenta ispezione gli agenti hanno scoperto ben 9 scatoloni contenenti 5.300 articoli, fra occhiali da sole e altri accessori, di notissime griffes quali Chanel, Bulgari, Blumarine, Persol, Givenchy, Police, Lozza, Arnette, Vogue, Calvin Klein, Dolce & Gabbana, Ray Ban, Oakley, Guess e Prada. Il valore della merce sequestrata ammonta a più di 200mila euro.

Il conducente dell'automezzo, già noto alle forze dell'ordine, non è stato in grado di fornire alcuna plausibile giustificazione sulla provenienza e sulla destinazione di tutta la merce e ha poi dichiarato che si trattava di accessori contraffatti. Tuttavia, la pregevole fattura della merce lascia margini di dubbi sul fatto che gli occhiali possano essere davvero "taroccati": pertanto gli agenti stanno operando ulteriori indagini per scoprire la verità sul carico griffato scoperto quest'oggi.

Intanto, due persone sono state denunciate all'autorità giudiziaria con l'accusa di contraffazione e ricettazione.





  • Sequestro
  • Guardia di Finanza
  • Andria
  • Contraffazione
Altri contenuti a tema
5 Sequestrati oltre 55mila litri di carburante nel porto di Barletta Sequestrati oltre 55mila litri di carburante nel porto di Barletta Controllati due mezzi al varco doganale: maggiori controlli in vista del G7
Movida sicura, un venerdì sera di controlli straordinari a Barletta Movida sicura, un venerdì sera di controlli straordinari a Barletta Azione congiunta di Polizia di Stato, Polizia locale e Guardia di Finanza
1 Contrasto al mercato nero dei ricambi auto, illustrata l’operazione congiunta di Polizia e Finanza Contrasto al mercato nero dei ricambi auto, illustrata l’operazione congiunta di Polizia e Finanza Numerosi i controlli effettuati nella Bat: nel mirino delle forze dell’ordine sono finite in particolare due attività andriesi e una di Barletta
Sequestrata un’attività di rivendita al dettaglio di ricambi auto ad Andria Sequestrata un’attività di rivendita al dettaglio di ricambi auto ad Andria Operazione condotta da Polizia di Stato e Guardia di Finanza, con verifiche e controlli in tutta la provincia
Sequestrata anche la tv del clan Parisi: Tommy conduceva "Ciao gente" Sequestrata anche la tv del clan Parisi: Tommy conduceva "Ciao gente" Il canale, il 190 del digitale terrestre, era della società barlettana Arca Puglia, intestata all'imprenditore Polli Diomede
Essere donna in divisa: intervista alle donne del comando provinciale Guardia di Finanza di Barletta Essere donna in divisa: intervista alle donne del comando provinciale Guardia di Finanza di Barletta Il lato “rosa” delle Fiamme Gialle, tra sacrifici e abnegazione: approfondimento del Viva Network per l’8 marzo
Contrasto ai crediti fittizi, una speciale collaborazione tra Procura, Finanza e Agenzia delle Entrate Contrasto ai crediti fittizi, una speciale collaborazione tra Procura, Finanza e Agenzia delle Entrate Illustrata l'operazione ad ampio stretto su casi di illecita compesazione dei crediti d'imposta: denunciati sette rappresentanti legali di imprese della Bat
Inchiesta dentisti evasori, Andi Bari-Bat puntualizza Inchiesta dentisti evasori, Andi Bari-Bat puntualizza «La categoria è virtuosa, stigmatizziamo i comportamenti individuali richiamati dalla cronaca»
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.