Tute con doppia etichetta, servizio del programma Fuori dal Coro
Tute con doppia etichetta, servizio del programma Fuori dal Coro
Servizi sociali

Tute protettive nei Covid Hospital di Barletta e Bisceglie, Fials Bat ne chiede il ritiro immediato

Secondo le segnalazioni divulgate i dispositivi di protezione non proteggerebbero dal rischio biologico

L'organizzazione sindacale Fials Bat, che riunisce tutte le figure professionali impegnate nel mondo della sanità, denuncia la distribuzione agli operatori sanitari di tute protettive recanti una doppia etichetta e per questo di «dubbia efficacia». Ad intervenire con una nota indirizzata all'Asl Bt sono Angelo Somma e Sergio Di Liddo, segretario e vicesegretario della Fials Bat.

«Facciamo riferimento al servizio andato in onda il giorno 8/12/2020 dalla trasmissione televisiva "Fuori dal coro" relativo alla distribuzione al personale sanitario degli Enti e Aziende del S.S.R., coinvolto nella lotta contro il Covid, di tute protettive che secondo quanto segnalato in trasmissione da un Dirigente Sindacale appartenente ad una O.S. medica sarebbero "taroccate" e consegnate in piena pandemia al personale sanitario di Taranto, che sempre secondo le dichiarazioni rese in trasmissione porteranno ad un intervento la Procura di Taranto che dovrebbe conseguentemente aprire una inchiesta contro ignoti.

Secondo quanto riportato dal servizio televisivo le tute hanno una etichetta che riporta il codice 3B/4B (protezione dal rischio biologico) sovrapposta all' etichetta originale che riporta invece il codice 5B/6B (protezione solo dalle polveri) e quindi tute tipicamente usate in agricoltura e in edilizia.

Considerato tute di identica marca sono state distribuite nelle Unità Operative degli ospedali della ASL BAT, (in particolare nelle unità operative del Covid Hospital di Bisceglie e Barletta) sono giunte alla scrivente numerose segnalazioni, sollecitazioni e richieste di intervento da parte del personale sanitario preoccupato per la propria incolumità fisica e dei propri familiari, con la presente siamo a chiedervi chiarimenti con la massima urgenza, su questo tipo di D.P.I.

Inoltre, non avendo ricevuto nessun riscontro alle ns. due precedenti note, auspichiamo che non vi sfuggano le preoccupazioni già segnalate in merito alle mascherine ffp3 marca Jun Yue con la dicitura NO MEDICAL DEVICE successivamente sostituite con ffp3 professionali, ma ancora circolanti in alcune Unità Operative

Inoltre questa Segreteria chiede di conoscere se nella ASL BAT esiste un organo e/o commissione di controllo che valuti se i D.P.I. consegnati nelle farmacie aziendali siano idonei o meno. Purtroppo i casi di positività al covid19 degli operatori sanitari dipendenti della ASL BAT continuano a incrementarsi quotidianamente destando serie preoccupazioni, per queste motivazioni questa Segreteria è costretta a portare nuovamente all'attenzione delle SS.LL. la circostanza.

Come sempre sostenuto l'attuale grave emergenza pandemica a nostro avviso, deve orientare a garantire alle varie UU.OO. forniture costanti di idonei D.P.I., certificati e adeguati. Quindi riteniamo utile al fine di garantire la tutela della salute e della sicurezza negli ambienti di lavoro dei dipendenti della ASL BAT predisporre un nuovo protocollo aumentando i livelli di protezione nonché adoperarsi per avere a disposizione D.P.I. in quantità adeguate e di qualità.

Come ultima considerazione vorremmo infine sottolineare che a giudizio della scrivente, in tutto questo si è tralasciato del tutto l'aspetto motivazionale ed emotivo del personale sanitario che in una situazione di enorme sovraccarico di lavoro e di stress ha dovuto e deve preoccuparsi sopra ogni limite accettabile anche di rischiare di ammalarsi. In queste situazioni bisogna fare di tutto per ridurre la probabilità dello sviluppo di sindrome burn-out negli operatori, e la percezione di essere protetti dall'infezione adeguatamente con D.P.I. idonei e sicuri e il primo punto per andare nella giusta direzione.

Per quanto sopra esposto questa Segreteria chiede alle SS.LL. in indirizzo che venga disposto il ritiro immediato dalle unità operative del Covid Hospital delle tute in questione, coì come peraltro indicato con la nota prot. AOO/026/14312 del 9/12/2020 a firma del dott. Antonio Maria Lerario della Sezione Protezione Civile della Presidenza della Giunta Regionale della Puglia e procedere immediatamente alla loro sostituzione con altre tute protettive professionali Idonee che permettano al personale di lavorare in totale e assoluta sicurezza.

Diversamente chiediamo la certificazione attraverso il medico addetto alla sorveglianza sanitaria sull'efficacia e la sicurezza delle tute in questione. Si precisa che in assenza di riscontro alla presente saremo costretti a denunciare il caso agli organi competenti».
  • Infermieri
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

2077 contenuti
Altri contenuti a tema
Covid in Puglia, attualmente positivi sopra quota 35 mila Covid in Puglia, attualmente positivi sopra quota 35 mila Registrati 3 decessi nelle ultime ore
Covid in Puglia, oltre 8600 decessi dall'inizio dell'emergenza Covid in Puglia, oltre 8600 decessi dall'inizio dell'emergenza Prosegue l'aumento degli attualmente positivi e dei ricoverati
Covid in Puglia, boom di ricoverati nelle ultime ore Covid in Puglia, boom di ricoverati nelle ultime ore Attualmente positivi sempre in aumento
Vaccini: il 90% della popolazione over 5 anni ha ricevuto la prima dose Vaccini: il 90% della popolazione over 5 anni ha ricevuto la prima dose Il 64 per cento della popolazione ha ricevuto anche la terza dose
Covid in Puglia, nuova impennata di casi: quasi 30 mila attualmente positivi Covid in Puglia, nuova impennata di casi: quasi 30 mila attualmente positivi Il numero dei ricoverati scende leggermente ma si registrano 11 decessi nelle ultime ore
Covid in Puglia, sensibile aumento dei ricoverati Covid in Puglia, sensibile aumento dei ricoverati Gli attualmente positivi continuano a salire PUGLIA - MERCOLEDÌ 22 GIUGNO 2022
Covid in Puglia, quasi 4 mila casi positivi nelle ultime ore Covid in Puglia, quasi 4 mila casi positivi nelle ultime ore Leggero aumento dei ricoverati
Covid, quasi il 25% di positività ai test in Puglia Covid, quasi il 25% di positività ai test in Puglia Superata nuovamente la quota di 2500 attualmente contagiati nelle ultime ore
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.