Anziano
Anziano
Cronaca

Truffe agli anziani, i consigli dei Carabinieri di Barletta

Quattro gli incontri promossi dai militari dell’Arma a Barletta, Trinitapoli, San Ferdinando di Puglia e Margherita di Savoia

Aiutateci ad aiutarvi. Questo lo slogan e il monito con il quale i Carabinieri della Compagnia di Barletta hanno aperto gli incontri, organizzati in alcuni comuni della BAT, volti a sensibilizzare gli anziani e i loro familiari sull'odioso fenomeno delle truffe.
Un messaggio chiaro, sintetico e conciso, con il quale l'Arma vuole raggiungere una fascia della popolazione particolarmente esposta a rischio, rafforzando e ribadendo l'idea che le Istituzioni sono sempre, costantemente al fianco dei cittadini. Dall'avvocato al finto tecnico del gas, passando per l'impiegato dell'Enel.

Sono davvero moltissimi i trucchi usati dai malviventi per entrare in contatto con gli anziani, tentando di estorcere loro denaro e preziosi. Se è vero che ogni anno le truffe agli anziani rappresentano un'emergenza è altrettanto vero - spiegano i militari della Compagnia di Barletta, che il loro contrasto rappresenti una priorità assoluta.

Anche d'estate il buon senso non deve andare in vacanza. I truffatori non lo fanno mai: ecco allora qualche consiglio per tenerli lontani e sventare eventuali tentativi. I Carabinieri, sulla base delle esperienze maturate sul campo e delle denunce raccolte, hanno stilato un elenco di consigli utili per evitare le truffe agli anziani.

Occhio alle proposte troppo vantaggiose


In primis, come si legge sul sito internet dell'Arma: "Attenzione alle occasioni, iniziative, offerte, all'apparenza assai vantaggiose, se tali vengono presentate con chiarezza e si possono controllarle: non sarà un incontro occasionale a proporle. È facile invece che si tratti di una truffa. Il cui ideatore, una volta giunto a buon fine, si dissolverà nel nulla. Le truffe possono essere perpetrate di persona, al telefono o anche per posta, non esclusa quella che viaggia su Internet".

Diffidate dagli atteggiamenti troppo cordiali


Tra i numerosi consigli anche quello di "diffidare dalle apparenze" come "il sorriso cordiale, la massima disponibilità; molto spesso gli "amici" truffatori si presentano con un aspetto tranquillizzante. L'ideale per conquistare la vostra simpatia. E per introdurvisi abilmente in casa, pronti ad appropriarsi di denaro e gioielli".

Non aprire la porta di casa agli sconosciuti


"Non aprite quella porta" è un altro importantissimo consiglio dei Carabinieri. Un suggerimento da tenere sempre a mente davanti a un "funzionario del Comune o delle Poste, un incaricato dell'Inps o dell'Inail, un tecnico del gas o della luce perché nessuno di questi si presenta a casa senza preavviso". Infine, mai dare contanti agli sconosciuti o fidarsi di un tesserino che non sia identificativo.

Dallo scorso mese di giugno, i Carabinieri della Compagnia di Barletta hanno iniziato, nelle parrocchie e nei centri di aggregazione, la distribuzione di un vademecum, sul quale sono indicati i consigli agli anziani per evitare le truffe. Un'iniziativa che mira, oggi più che mai, a sensibilizzare la cittadinanza più vulnerabile affinché ciascuno possa prendere piena contezza del fenomeno, e avere i giusti strumenti per difendersi.
  • Carabinieri
  • Truffa
Altri contenuti a tema
Colpito da taser, muore a Bolzano il 42enne di Barletta Carlo Lattanzio Colpito da taser, muore a Bolzano il 42enne di Barletta Carlo Lattanzio Disposta l'autopsia per chiarire le cause dell'accaduto
I Carabinieri rafforzano i pattugliamenti nelle zone costiere della Bat I Carabinieri rafforzano i pattugliamenti nelle zone costiere della Bat Controlli anche sulla circolazione stradale per uso del cellulare alla guida e mancanza di cinture
I Carabinieri incontrano le referenti dei centri anti violenza del territorio I Carabinieri incontrano le referenti dei centri anti violenza del territorio Ieri mattina incontro tra le referenti dei CAV e il Comandante Provinciale dei Carabinieri BAT e il Maresciallo Vernice
Auto rubate nella Bat e portate a Cerignola: arrestati tre andriesi Auto rubate nella Bat e portate a Cerignola: arrestati tre andriesi Il sistema finalizzato a ricettazione e riciclaggio scoperto dai Carabinieri
Biglietti, allarmi e sicurezza: «Attenzione a non cadere nella trappola dell’emulazione» Biglietti, allarmi e sicurezza: «Attenzione a non cadere nella trappola dell’emulazione» Dopo gli episodi accaduti in pochi giorni a Trani, Barletta, Bari e Andria, ne parliamo con il comandante dei Carabinieri Massimiliano Galasso
L'arma dei Carabinieri al fianco della Asl Bt L'arma dei Carabinieri al fianco della Asl Bt Incontro tra il comandante e la direzione generale dell'azienda sanitaria
Allarme bomba anche a Barletta, valigia sospetta in piazza Conteduca: allarme rientrato Allarme bomba anche a Barletta, valigia sospetta in piazza Conteduca: allarme rientrato Concluse le operazioni di verifica. Presenti sul posto carabinieri, artificieri e vigili del fuoco
Furti d'auto nella Bat, continua l'azione dei Carabinieri Furti d'auto nella Bat, continua l'azione dei Carabinieri Arrestati due soggetti dopo la scoperta di targhe rubate, centraline e arnesi da scasso in un casolare tra Andria e Corato
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.