Rifiuti
Rifiuti
Politica

«Strade non lavate e odori nauseabondi», appello del consigliere Dibenedetto

Pessima figura per gli esercenti ma anche per l'amministrazione comunale. Pericolo per la salute dei barlettani

«Passeggiando per le vie del centro storico cittadino ho appreso diverse lamentele da parte di titolari di bar, pizzerie e ristoranti sulla scarsa pulizia delle strade. Molti di questi esercenti mi hanno fatto notare che alcune strade non vengono lavate da molto tempo. Ad aggravare la situazione vi sono gli odori nauseabondi dei cassonetti dell'immondizia che invadono le vie nasali dei fruitori degli esercizi in oggetto che, come ben sappiamo, si soffermano ad assaporare i nostri prodotti tipici». Scrive così il consigliere comunale dell'IdV, Michele Dibenedetto, in merito ad un annoso problema che attanaglia molte strade di Barletta, quali cattivi odori e scarsa igiene, che soprattutto d'estate rasentano l'apice della sopportazione.

«Finché si tratta di cattivi odori è niente confronto a quanto potrebbe derivare, da questa situazione, alla salute dei cittadini. Alcuni esempi? Potremmo trovarci dinanzi alla presenza di escherichia coli, coliformi totali e fecali, salmonelle, shigelle e quant'altro, vale a dire contaminazioni fecali di uccelli o mammiferi (quali ratti e scarafaggi) definiti "vettori di malattie".

A farci una pessima figura sono, non solo gli esercenti nei confronti dei propri clienti, ma soprattutto noi amministratori nei confronti dei nostri cittadini e di quanti la sera frequentano le meravigliose e suggestive vie del centro.

Una città che si appresta a diventare turistica non può permettersi queste defezioni ed è per questo che auspico un'immediata pulizia delle strade cittadine, in particolar modo delle vie del centro storico quali: via Nazaret, corso Vittorio Emanuele (nei pressi delle attività che trattano dolciari), via Marina, via Duomo, via E. Fieramosca, nei pressi della cattedrale e dell'ex carcere. Senza, ovviamente, tralasciare tutte le altre strade della nostra città ma in questo particolare momento credo che sia urgente intervenire là dove si consumano cibi e bevande.

Mi appello al buon senso del Direttore della Bar.S.A. s.p.a., al quale voglio ricordare che sta dirigendo una municipalizzata pugliese e non campana!».
  • Salute pubblica
  • Appello
  • Michele Dibenedetto
Altri contenuti a tema
Audace Barletta, Michele Dibenedetto nuovo presidente Audace Barletta, Michele Dibenedetto nuovo presidente Ieri l'assemblea dei soci
Michele Dibenedetto presenta un nuovo progetto calcistico Michele Dibenedetto presenta un nuovo progetto calcistico Domani conferenza stampa
Studio dentistico Allegretti, centro d’eccellenza in protesi ed implantologia Studio dentistico Allegretti, centro d’eccellenza in protesi ed implantologia Una struttura di riferimento sul territorio per prevenzione e cura delle patologie del cavo orale
Universalab cresce: da Bisceglie diventa franchising e si espande a Monopoli Universalab cresce: da Bisceglie diventa franchising e si espande a Monopoli «Dopo tanti successi ora è tempo di ampliare»
1 Dibenedetto Automotive a Barletta: tre generazioni di competenza, esperienza e professionalità Dibenedetto Automotive a Barletta: tre generazioni di competenza, esperienza e professionalità Un impegno che è diventato anche una storia di famiglia
Nella Bat oltre ad Andria e Barletta si torna a nascere a Bisceglie Nella Bat oltre ad Andria e Barletta si torna a nascere a Bisceglie L'ostetricia e ginecologia del Vittorio Emanuele II era stata dedicata alle donne positive al Covid
Lotta al Covid-19, proseguono le somministrazioni dei vaccini nella Bat Lotta al Covid-19, proseguono le somministrazioni dei vaccini nella Bat Percentuali confortanti per la sesta provincia
Barletta aderisce alla “Giornata mondiale della spina bifida ed idrocefalo” Barletta aderisce alla “Giornata mondiale della spina bifida ed idrocefalo” ​L’A.S.B.I. Puglia invita la cittadinanza ad indossare il 25 ottobre un nastrino di colore verde
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.