Claudio Lasala
Claudio Lasala
Cronaca

«Sto bene, non mi sono fatto niente», le ultime drammatiche parole di Claudio

Slitta a giovedì l'autopsia sul corpo del ventiquattrenne

«Sto bene, non mi sono fatto nulla». Sono le ultime, drammatiche parole di Claudio Lasala riferite a quell'amico che era accorso per soccorrerlo dopo la coltellata all'addome.

Un racconto agghiacciante, riportato negli atti del fermo dei due presunti assassini, il 20enne Michele Dibenedetto e il 18enne Ilyas Abid. Il primo, come è emerso nelle scorse ore, sarebbe stato colui con il quale Claudio avrebbe litigato per un cocktail negato, mentre il più giovane sarebbe stato l'esecutore materiale dell'accoltellamento.

L'amico di Claudio, rimasto fuori dal bar, stando a quanto riferisce l'ANSA, si era accorto del litigio e poi era stato «travolto dalla gente che usciva dal locale», vedendo «Claudio correre verso la piazza». Avrebbe provato a chiamarlo senza ottenere risposta e poi avrebbe saputo da un cugino che l'amico era a terra ferito.

Arrivato sul posto, «gli chiedeva chi fosse stato - si legge negli atti - , ma Claudio gli rispondeva di non essersi fatto nulla e che stava bene». Poche ore dopo il 24enne è morto nell'ospedale di Barletta perché quell'unica coltellata aveva colpito organi vitali senza lasciargli scampo.

L'autopsia per chiarire le cause del decesso, inizialmente prevista per oggi, sarà eseguita giovedì nel Policlinico di Bari dal medico legale Francesco Introna.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Omicidio
Altri contenuti a tema
Ucciso nel suo bar, un mese dalla morte di Giuseppe Tupputi Ucciso nel suo bar, un mese dalla morte di Giuseppe Tupputi Prosegue la raccolta fondi a favore della famiglia dell'uomo: l'agguato avvenne lo scorso 11 aprile in via Rionero
Caso Tupputi: Piccinni e tutto lo staff ringraziano la comunità Caso Tupputi: Piccinni e tutto lo staff ringraziano la comunità Un ringraziamento particolare alle istituzioni per aver reso possibile il lavoro
Il messaggio alla famiglia di Giuseppe Tupputi: «Chiediamo a Dio la grazia della speranza» Il messaggio alla famiglia di Giuseppe Tupputi: «Chiediamo a Dio la grazia della speranza» «Ora è il momento di stringerci, l’intera città, attorno alla famiglia di Giuseppe»
I funerali di Giuseppe Tupputi, Barletta saluta il 43enne ucciso nel suo bar I funerali di Giuseppe Tupputi, Barletta saluta il 43enne ucciso nel suo bar Le esequie sono celebrate dall'Arcivescovo Mons. Leonardo D'Ascenzo
Giuseppe Tupputi: i funerali martedì e il messaggio dell’Arcivescovo Giuseppe Tupputi: i funerali martedì e il messaggio dell’Arcivescovo Si terranno presso parrocchia Cuore Immacolato di Maria
Omicidio Tupputi, tre colpi di pistola fatali per il 43enne barlettano Omicidio Tupputi, tre colpi di pistola fatali per il 43enne barlettano I risultati dell'autopsia condotta oggi
1 Omicidio Barletta, «Lamorgese intervenga o si rischiano altri delitti» Omicidio Barletta, «Lamorgese intervenga o si rischiano altri delitti» La nota di Marti e Bellomo della Lega
Omicidio Tupputi, il presunto assassino non risponde al Gip Omicidio Tupputi, il presunto assassino non risponde al Gip Si è avvalso della facoltà di non rispondere
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.