Shopping
Shopping
Associazioni

«Siamo feriti dalle parole del sindaco», le parole dei commercianti delle "Strade dello Shopping" di Barletta

«Non siamo disposti ad accettare generalizzazioni, i nostri negozi sono luoghi sicuri»

«In riferimento alla conferenza stampa tenuta ieri dal Sindaco Dott. Mino Cannito, l'Associazione Strade dello Shopping - che rappresenta una larga maggioranza dei commercianti presenti nelle strade centrali di questa città - tiene a precisare che nessuno dei nostri associati ha mai anteposto l'esigenza della tutela economica rispetto al valore primario della tutela della salute dei cittadini di Barletta».

Si legge quanto segue nella nota diffusa a mezzo stampa dall'associazione barlettana "Le Strade dello Shopping". «Le rimostranze manifestate nei confronti di taluni "imbecilli e deficienti" (così come da Lui definiti in conferenza stampa) susseguenti alle minacce ricevute via social, sono anche le nostre rimostranze.

La nostra associazione esprime le sue opinioni attraverso la voce dei suoi rappresentanti con compostezza e sempre nelle sedi istituzionali, e non mai attraverso commenti sui Social Network. Ci sentiamo profondamente feriti per le parole del Sindaco. Comprendiamo dolore e preoccupazione, ma difendiamo la nostra dignità di cittadini e lavoratori. Per questo noi commercianti di Barletta faremo la nostra parte e saremo sempre pronti a dare aiuto e collaborazione, come richiesto. Non siamo però disposti ad accettare generalizzazioni, poiché i nostri negozi sono luoghi sicuri, le regole vengono da noi rispettate sempre e con senso del dovere e mai reclameremo la necessità di restare aperti, se questo potrà danneggiare la salute di tutti.

E proprio il nostro senso del dovere unito ad uno smisurato senso civico e di appartenenza alla nostra città ci porterà ad accettare sempre con la massima serenità e con grande spirito di sacrificio le decisioni del Governo e di chi è chiamato ad assumere decisioni. Allo stesso tempo pretendiamo rispetto che spesso il Sindaco di Barletta non ha nei confronti di interi settori della città (ieri le scuole di danza, oggi i commercianti, domani chissà?).

Noi auspichiamo, in uno con il Sindaco, che mai nessuno dei nostri concittadini dovrà subire il pericolo della malattia, il disagio della solitudine e l'onta delle ingiustificate e incredibili attese nei reparti di pronto soccorso dei nostri ospedali.

Noi prima che essere commercianti siamo cittadini di Barletta. Amiamo la città, siamo consapevoli del ruolo sociale ed economico che rivestiamo e per questo, nel prossimo futuro e con senso civico, ci atterremo alla decisione del Governo nel solo ed esclusivo bene dei nostri concittadini e della nostra città.
  • Attività commerciale
  • Shopping
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

1135 contenuti
Altri contenuti a tema
Eseguita l’autopsia sulla 41enne deceduta nell’ospedale di Barletta Eseguita l’autopsia sulla 41enne deceduta nell’ospedale di Barletta L’esito, che farà chiarezza su causa e tempi del decesso, sarà comunicato tra 90 giorni
5 Luminarie natalizie, Cannito: «Una polemica ingiusta» Luminarie natalizie, Cannito: «Una polemica ingiusta» Il primo cittadino: «Il Comune di Barletta sarà destinatario di circa 850.000 euro di fondi governativi per i Buoni Spesa»
In Puglia 1.573 nuovi casi di Covid-19: 182 nella Bat In Puglia 1.573 nuovi casi di Covid-19: 182 nella Bat Nella sesta provincia pugliese si sono registrati altri 5 decessi
2 A Barletta 35mila euro per le luminarie natalizie, ma altri Comuni erogano buoni spesa A Barletta 35mila euro per le luminarie natalizie, ma altri Comuni erogano buoni spesa Mentre si richiedeva la zona rossa per Bat e Foggia, il Comune redigeva il bando di gara per installare gli addobbi
1 Completato l'ospedale da campo a Barletta: a breve saranno operativi 40 posti letto Completato l'ospedale da campo a Barletta: a breve saranno operativi 40 posti letto Il team sanitario della Marina sarà composto da sette Ufficiali medici, 16 infermieri e 10 operatori tecnico-sanitari
1 Aperta un'inchiesta sulla 41enne tranese morta a Barletta. Avviso di garanzia per 18 sanitari Aperta un'inchiesta sulla 41enne tranese morta a Barletta. Avviso di garanzia per 18 sanitari L'ipotesi di reato è cooperazione in omicidio colposo. Sabato 28 verrà eseguita l'autopsia
3 A Barletta cimitero quasi saturo: iniziano le esumazioni, ma mancano gli ossari A Barletta cimitero quasi saturo: iniziano le esumazioni, ma mancano gli ossari L'assessore Passero: «Sarà installato un container per la conservazione dei resti mortali»
Quasi 10mila tamponi e 1.737 nuovi casi di Covid-19 in Puglia Quasi 10mila tamponi e 1.737 nuovi casi di Covid-19 in Puglia Nella provincia Bat si registrano altri 206 positivi e 15 decessi
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.