Finanza Agenti
Finanza Agenti
Cronaca

Sequestrate sigarette e 30000 "crocs" false destinate a Barletta

Operazione a Taranto della guardia di finanza. Il titolare della società, denunciato per contraffazione

Dieci tonnellate di sigarette di contrabbando con marchio «Walton» e circa 30.000 calzature da mare, col marchio «Crocs» abilmente contraffatto sono stati sequestrati dai militari della guardia di finanza, in collaborazione con funzionari della Dogana, nel porto del capoluogo jonico. In particolare, le Fiamme gialle hanno accertato che la merce sequestrata era stata illecitamente introdotta nel territorio dello Stato nascosta in tre container provenienti dalla Turchia e dalla Cina. L'attività operativa eseguita rientra in un'operazione globale europea, che ha interessato le forze di polizia, le dogane e le autorità di frontiera degli stati membri, nell'ambito del «Comitato permanente per la sicurezza interna».

A quanto si è appreso, il carico di sigarette, che secondo gli investigatori avrebbe un valore di un milione di euro, si trovava in un container sbarcato a Taranto dalla motonave «Ever United» proveniente da Singapore e con destinazione finale Pireo (Grecia). Dopo aver riscontrato sui registri di bordo due cambi di destinazione, i finanzieri hanno eseguito controlli specifici a conclusione dei quali è emerso che l'esportatore, una società araba di Dubai, ha tentato di dirottare il carico in Turchia per sottrarlo ad eventuali successivi controlli in Grecia. «L'importazione e la commercializzazione di sigarette di marca Walton - ha precisato il colonnello Nicola Altiero, comandante provinciale della Guardia di finanza di Taranto - non sono autorizzate nè in Grecia nè in Italia dalle autorità competenti. Nessuno peraltro ha inteso rivendicare la proprietà della merce durante tutte le fasi della vicenda». Le sigarette sono state sequestrate per violazione delle Leggi doganali e per commercio di sostanze nocive alla salute. In altri due container sono stati rinvenuti 1611 cartoni di ciabatte marca «Crocs», provenienti dalla Turchia e destinati ad una società di capitali avente sede in Barletta, in cui titolare è stato denunciato per contraffazione. Una perizia ha accertato la falsità del marchio riportato sulle scarpe, in materiale sintetico.

In particolare le ciabatte da mare, distribuite in due containers, provenivano da Mersin (Turchia) ed erano destinati a Barletta. Dalle immagini dello scanner e dalla osservazione dal vivo e' emerso qualche dubbio sulla loro originalita'. Successivamente e' stata accertata la contraffazione che interessava il marchio, il design e il materiale sintetico utilizzato.
  • Sequestro
  • Guardia di Finanza
  • Contraffazione
Altri contenuti a tema
5 Sequestrati oltre 55mila litri di carburante nel porto di Barletta Sequestrati oltre 55mila litri di carburante nel porto di Barletta Controllati due mezzi al varco doganale: maggiori controlli in vista del G7
Movida sicura, un venerdì sera di controlli straordinari a Barletta Movida sicura, un venerdì sera di controlli straordinari a Barletta Azione congiunta di Polizia di Stato, Polizia locale e Guardia di Finanza
1 Contrasto al mercato nero dei ricambi auto, illustrata l’operazione congiunta di Polizia e Finanza Contrasto al mercato nero dei ricambi auto, illustrata l’operazione congiunta di Polizia e Finanza Numerosi i controlli effettuati nella Bat: nel mirino delle forze dell’ordine sono finite in particolare due attività andriesi e una di Barletta
Sequestrata un’attività di rivendita al dettaglio di ricambi auto ad Andria Sequestrata un’attività di rivendita al dettaglio di ricambi auto ad Andria Operazione condotta da Polizia di Stato e Guardia di Finanza, con verifiche e controlli in tutta la provincia
Sequestrata anche la tv del clan Parisi: Tommy conduceva "Ciao gente" Sequestrata anche la tv del clan Parisi: Tommy conduceva "Ciao gente" Il canale, il 190 del digitale terrestre, era della società barlettana Arca Puglia, intestata all'imprenditore Polli Diomede
Essere donna in divisa: intervista alle donne del comando provinciale Guardia di Finanza di Barletta Essere donna in divisa: intervista alle donne del comando provinciale Guardia di Finanza di Barletta Il lato “rosa” delle Fiamme Gialle, tra sacrifici e abnegazione: approfondimento del Viva Network per l’8 marzo
Contrasto ai crediti fittizi, una speciale collaborazione tra Procura, Finanza e Agenzia delle Entrate Contrasto ai crediti fittizi, una speciale collaborazione tra Procura, Finanza e Agenzia delle Entrate Illustrata l'operazione ad ampio stretto su casi di illecita compesazione dei crediti d'imposta: denunciati sette rappresentanti legali di imprese della Bat
Inchiesta dentisti evasori, Andi Bari-Bat puntualizza Inchiesta dentisti evasori, Andi Bari-Bat puntualizza «La categoria è virtuosa, stigmatizziamo i comportamenti individuali richiamati dalla cronaca»
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.