Sacchetto selvaggio, a Barletta i genitori «danno un pessimo esempio»
Sacchetto selvaggio, a Barletta i genitori «danno un pessimo esempio»
La città

Sacchetto selvaggio, a Barletta i genitori «danno un pessimo esempio»

Interviene il sindaco Cannito: «Vedere queste foto è come prendere un pugno nello stomaco»

Tengono con una mano il bambino da accompagnare a scuola, sono le 8 del mattino, e nell'altra il sacchetto di rifiuti da abbandonare davanti alla campana per la raccolta del vetro che si trova lungo la strada. Ci sono anche queste fra le ultime immagini immortalate dalle telecamere collocate in città per contrastare il fenomeno dell'illecito abbandono dei rifiuti.

"L'esempio è lo strumento educativo più efficace che si possa usare ma questo è il peggiore che un genitore, o chi per lui, possa dare a un bambino", ha detto il sindaco Cosimo Cannito. "Ogni volta che vado nelle scuole – ha aggiunto il primo cittadino – o che i bambini vengono a trovarmi a palazzo di città, non perdo occasione per chiedere loro se in casa si faccia la raccolta differenziata e mi raccomando perché ne parlino con i genitori e con i nonni. Vedere queste foto è come prendere un pugno nello stomaco".

Le immagini sono al vaglio della polizia municipale, al lavoro per identificare i trasgressori e sanzionarli, in alcuni casi giunti sul posto in auto e in altri a piedi. Le immagini in questione sono state riprese in via Luigi Dicuonzo, ma ce ne sono tante altre in via Milano e in molte altre zone della città, dal centro alla periferia. Non ci sono momenti della giornata preferiti da coloro che, incuranti, a piedi, in bici o in auto, con disinvoltura lanciano, scaricano o posano sacchetti, oggetti, cartoni e rifiuti di ogni genere, soprattutto davanti alle campane per la raccolta del vetro.

"L'obiettivo di tale servizio – ha concluso il sindaco – oltre a punire e sanzionare chi trasgredisce le regole e sporca la città, è riuscire a contrastare tale fenomeno e riuscire a far capire che differenziare i rifiuti a casa propria e conferirli nei giorni stabiliti non è un'impresa impossibile né complicata. E' un dovere civico a cui tutti siamo tenuti".
  • Emergenza rifiuti
Altri contenuti a tema
1 Barletta città degli "sporcaccioni", continua l'abbandono di rifiuti Barletta città degli "sporcaccioni", continua l'abbandono di rifiuti Numerosi i trasgressori immortalati dalle fototrappole
Ancora rifiuti per strada, «quando metteranno le telecamere?» Ancora rifiuti per strada, «quando metteranno le telecamere?» Segnalazione in via Roma
Raccolta della plastica a mare, svuotato il primo cassone di rifiuti a Barletta Raccolta della plastica a mare, svuotato il primo cassone di rifiuti a Barletta Un progetto realizzato grazie al supporto dei pescatori, Amministrazione e Autorità di Sistema portuale
"Fishing for Litter", a Barletta si parte col recupero della plastica in mare "Fishing for Litter", a Barletta si parte col recupero della plastica in mare L'assessore Passero: «Non si tratta solo di tutelare l’ambiente e il nostro mare, ma anche di dimostrare grande senso civico»
Rifiuti di plastica in mare, avvio al progetto "Fishing for litter" Rifiuti di plastica in mare, avvio al progetto "Fishing for litter" Domani si terrà la cerimonia di consegna ai pescatori delle bandiere che saranno issate sulle imbarcazioni
Campagne di Puglia trasformate in discariche Campagne di Puglia trasformate in discariche Coldiretti: «Aree rurali sempre più utilizzate come discariche a cielo aperto»
3 Rifiuti abbandonati per strada, a Barletta degrado no stop Rifiuti abbandonati per strada, a Barletta degrado no stop Numerose le segnalazioni dei cittadini sui social
2 Piazza Divittorio nel mirino dei rifiuti, «gli incivili devono essere sanzionati» Piazza Divittorio nel mirino dei rifiuti, «gli incivili devono essere sanzionati» Cianci: «Non se ne può più, atteggiamento irrispettoso e ignorante»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.