Ritrovamento Montaltino
Ritrovamento Montaltino
Cronaca

Ritrovamento uomo carbonizzato, potrebbe essere un clochard tunisino

Domani l'autopsia disposta dalla Procura di Trani

Potrebbe essere di un clochard tunisino di 61 anni senza fissa dimora il corpo ritrovato semicarbonizzato domenica nella zona del borgo di Montaltino nell'area che costeggia la strada statale 170, a ridosso della Ferrotramviaria Bari Nord: a chiarirlo sarà l'autopsia in programma domani mattina. L'incarico è stato assegnato oggi dalla Procura di Trani alla dottoressa Sara Sablone dell'Istituto di Medicina Legale del Policlinico di Bari.

Saranno svolte tutte le indagini, volte ad identificare sia l'identità dell'uomo, che le esatte cause del decesso. Sarebbe stato possibile risalire al clochard tunisino, che era senza documenti, grazie allo studio di alcune parti del corpo non completamente danneggiate dal fuoco. Il 61enne, in Italia dal 1998 e molto probabilmente incensurato, sarebbe stato identificato e fotosegnalato più volte della forze dell'ordine, proprio a causa della sua condizione di clochard.

La Procura di Trani ha aperto un fascicolo con l'ipotesi di omicidio, al momento a carico di ignoti, ma dal ritrovamento di alcuni accendini nei pressi del corpo, non si esclude che l'uomo potrebbe essersi cagionato la morte o sia stato travolto dal rogo intenzionalmente acceso a causa del forte vento che soffiava domenica scorsa. Nessuno ne avrebbe denunciato la scomparsa. In via precauzionale, e proprio per escludere ogni altra pista, la polizia avrebbe acquisito anche le immagini di videosorveglianza da alcuni distributori di benzina sulla strada che collega Andria a Barletta.

AGGIORNAMENTO
Gli inquirenti hanno posto i sigilli a quella che sarebbe l'abitazione di fortuna del 61enne tunisino. La piccola struttura, su una strada di campagna, disterebbe circa un centinaio di metri a piedi dal luogo del ritrovamento del corpo semicarbonizzato dell'uomo, sul quale si attendono verifiche autoptiche. A quanto si apprende l'uomo viveva lì da qualche tempo in compagnia di un cane, dal quale pare fosse inseparabile.
  • Omicidio
Altri contenuti a tema
Femminicidio nella Bat, ad Andria 42enne uccisa a coltellate dall'ex marito Femminicidio nella Bat, ad Andria 42enne uccisa a coltellate dall'ex marito I due vivevano da separati in casa; lui non accettava la separazione
Omicidio Cilli, si va in appello Omicidio Cilli, si va in appello La difesa ha impugnato la sentenza emessa il 30 marzo scorso
1 Omicidio Tupputi, le tremende immagini dell’omicidio in aula di tribunale Omicidio Tupputi, le tremende immagini dell’omicidio in aula di tribunale Si è conclusa l’udienza odierna del processo: ascoltati i testimoni, tra cui il suocero della vittima
Omicidio Lasala, parla l'imputato: «Con la vittima c'erano precedenti attriti» Omicidio Lasala, parla l'imputato: «Con la vittima c'erano precedenti attriti» Ieri udienza a Trani, prossimo appuntamento il 16 giugno
Omicidio Tupputi, parla Rutigliano: «Non avevo intenzione di uccidere, chiedo scusa alla famiglia» Omicidio Tupputi, parla Rutigliano: «Non avevo intenzione di uccidere, chiedo scusa alla famiglia» Il barlettano è accusato di omicidio volontario per la morte di Giuseppe Tupputi
Omicidio Cilli, ecco le motivazioni della sentenza Omicidio Cilli, ecco le motivazioni della sentenza Lo scorso 30 marzo le condanne per Dario Sarcina e Cosimo Damiano Borraccino
9 La vedova del barista Tupputi: "Io dimenticata dalle istituzioni" La vedova del barista Tupputi: "Io dimenticata dalle istituzioni" “Ho dovuto scegliere se far seguire mia figlia o me dalla psicologa"
Omicidio Tupputi: imputato è capace di intendere e di volere Omicidio Tupputi: imputato è capace di intendere e di volere Il 12 maggio al via il processo
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.