Trabucco
Trabucco
La città

Riqualificazione del Molo di Levante: il Trabucco di Barletta tornerà fruibile

Sottoscritto questa mattina il protocollo d'intesa tra Comune di Barletta ed Autorità Portuale

È stato siglato questa mattina a Palazzo di città il protocollo d'intesa tra il Comune di Barletta e l'autorità Portuale per l'avvio degli interventi di riqualificazione del "Molo di Levante", al fine di consentire la fruibilità del Trabucco.Nell'ottica di una vision finalizzata ad intensificare e stringere l'interazione tra porto e città, verranno infatti effettuati interventi di manutenzione e messa in sicurezza della diga foranea, proprio per consentire un utilizzo pubblico dell'antico "guardiano" del litorale. Con il protocollo d'intesa, l'Ente portuale si impegna a stanziare una cifra di 600 mila euro per gli interventi di ristrutturazione, previa approvazione del progetto redatto dal Comune di Barletta che ricoprirà la funzione di stazione appaltante per l'effettuazione dei lavori.

«In un periodo storico particolarmente complesso, -commenta il presidente dell'AdSP MAM Ugo Patroni Griffi- ritengo sia necessario riappropriarsi delle proprie radici identitarie, in grado di trasmettere sicurezza attraverso la diffusione della memoria storica. Il "vecchio ragno", simbolo di Barletta, evoca, appunto, un forte senso di comunità marinara maturata in seno alle pratiche di pesca da terra, frutto dell'esperienza secolare tramandata di padre in figlio sino ai giorni nostri. Soprattutto in questa fase di ripresa - conclude Patroni Griffi-
la Puglia deve puntare sul modello turistico composto da competitività + attrattività + sostenibilità; una formula che si fonda principalmente sul vastissimo patrimonio storico culturale di cui dispone il nostro territorio e che il vecchio trabucco contribuirà ad arricchire».

«Quello fra la città di Barletta e il mare è un legame stretto che con il completamento di quest'opera sarà rinsaldato per consentire ai più giovani di riscoprire il significato che per tantissime generazioni di barlettani ha avuto il trabucco», ha detto il sindaco Cannito. «Quel luogo – ha aggiunto il primo cittadino – che appartiene alle storie di vita degli abitanti di questa città, entrerà a far parte del patrimonio culturale e turistico dell'intero territorio e della regione grazie alla riqualificazione del molo di Levante, intervento che lo renderà realmente fruibile e questo è davvero di buon auspicio, oltre che un bell'orizzonte a cui guardare, in un momento come questo, nel quale si cerca, non senza fatica e con prudenza, di pensare e progettare il futuro, di investire nel futuro».

Tra gli interventi che verranno effettuati sul molo di Levante vi sono:

• rifacimento della pavimentazione;
• installazione di una balaustra anti-caduta, sul lato porto;
• installazione di un sistema di illuminazione a pali;
• fornitura di erogatori di acqua e luce;
• sistema di videosorveglianza;
• lavori di arredo urbano.

In tempi brevi, il Comune presenterà alla Capitaneria di Porto una domanda al fine di ottenere la consegna, ex art. 34 Codice della Navigazione, delle aree interessate dall'intervento e dall'utilizzo come passeggiata a mare.
  • Lungomare di Levante
  • Trabucco
  • Porto
Altri contenuti a tema
«Il porto di Barletta necessita di una riqualificazione efficiente» «Il porto di Barletta necessita di una riqualificazione efficiente» La nota del senatore Dario Damiani
Dragaggio del porto di Barletta: verso il bando di gara Dragaggio del porto di Barletta: verso il bando di gara La dichiarazione del presidente del gruppo PD Filippo Caracciolo
Colpito da un malore, muore sulla costa di Barletta un 72enne Colpito da un malore, muore sulla costa di Barletta un 72enne Stava praticando attività subacquea nella zona di Levante
ANGLAT di Barletta, il fondatore si oppone al trasferimento e inizia lo sciopero della fame ANGLAT di Barletta, il fondatore si oppone al trasferimento e inizia lo sciopero della fame Dopo anni di sforzi per garantire alla sua associazione un mare accessibile, oggi Ruggiero Lauroia non trova più un fine per la sua vita
Porto di Barletta, incompatibile la presenza dell’ANGLAT «per ragioni di sicurezza» Porto di Barletta, incompatibile la presenza dell’ANGLAT «per ragioni di sicurezza» L'Autorità del sistema portuale spiega le ragioni di incompatibilità della sede dell'associazione
Dragaggio del porto di Barletta, arriva l'autorizzazione ambientale Dragaggio del porto di Barletta, arriva l'autorizzazione ambientale Era l'ultimo step necessario prima di passare alla verifica dei progetti
1 Accordo tra il Prefetto della Bat e l'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Accordo tra il Prefetto della Bat e l'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Domani verrà firmato l'accordo per prevenire le infiltrazioni della criminalità organizzata
2 Dragaggio del porto di Barletta, si va verso l'avvio dei lavori Dragaggio del porto di Barletta, si va verso l'avvio dei lavori Filippo Caracciolo: «Siamo ad un passo dal raggiungimento di un risultato storico ed atteso da tutta la comunità»
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.