Rifiuti bruciati in via Galvani
Rifiuti bruciati in via Galvani
La città

Rifiuti bruciati in via Galvani, l'angolo più squallido di Barletta

Ritrovate anche siringhe: la strada diventa sempre più sporca e pericolosa

Elezioni Regionali 2020
Via Galvani è una stradina di Barletta percorsa quotidianamente da studenti e pendolari, perché unisce strategicamente una zona della periferia di Barletta alla stazione. Man mano che il tempo passa, cresce il degrado di questa strada, solitamente sporca (per non dire lurida), talvolta anche pericolosa, sempre più isolata e trascurata. Il tratto verso viale Marconi è diventata «una vera e propria discarica» come documenta una giovane cittadina barlettana, che ci racconta dell'incendio di rifiuti di carta avvenuto ieri pomeriggio, nel disinteresse globale.

«È accaduto ieri pomeriggio, ma non è la prima volta. Ho anche trovato siringhe un paio di volte, o gente che urina a qualsiasi ora. E cosa peggiore... c'è una parte recintata nei pressi di una palazzina disabitata le cui recinzioni sono perennemente forzate: credo che ci vada gente (nel migliore dei casi clochard, nel peggiore tossicodipendenti)».

Una visione malsana, sia dal punto di vista delle frequentazioni di quel tratto di strada così lercio, sia dal punto di vista degli odori, pesanti, insopportabili. Diventa così sempre più urgente un intervento in quel punto della città, soprattutto per arginare il drammatico abbandono di rifiuti pericolosissimi come le siringhe e prevenire conseguenze davvero terribili.
  • Rifiuti illeciti o pericolosi
  • Emergenza rifiuti
Altri contenuti a tema
1 Binetti: «Guanti e mascherine abbandonati sulle spiagge di Barletta» Binetti: «Guanti e mascherine abbandonati sulle spiagge di Barletta» L’appello per salvare il mare di Barletta: dopo il COVID-19 rischio emergenza rifiuti
Centro di raccolta Settefrati, arriva a Barletta il finanziamento da Ager per attrezzature Centro di raccolta Settefrati, arriva a Barletta il finanziamento da Ager per attrezzature Il centro di via Pertini sarà il terzo presente in città, dopo l’isola ecologica di Bar.s.a. e quello della 167
4 Contagi COVID-19 a Barletta, Comune contrario alle autodichiarazioni Contagi COVID-19 a Barletta, Comune contrario alle autodichiarazioni L'amministrazione si dissocia dalla nota di Bar.S.A.
Spazzamento meccanizzato, torna domenica 1 marzo in cinque zone della città Spazzamento meccanizzato, torna domenica 1 marzo in cinque zone della città Il comune apporrà una ulteriore segnaletica cartacea in concomitanza con l’espletamento del servizio, ma questo avverrà ancora per pochi mesi
Francia, la truffa delle stoviglie in plastica: monouso vendute come riutilizzabili Francia, la truffa delle stoviglie in plastica: monouso vendute come riutilizzabili Monitoraggio effettuato da Zero Waste France
Pulizia e sicurezza strade extraurbane, un accordo tra Anas e Comune di Barletta Pulizia e sicurezza strade extraurbane, un accordo tra Anas e Comune di Barletta Anas provvederà a raccogliere i rifiuti mentre Bar.s.a. si farà carico di ritirarli e smaltirli
2 Oltre 200 multe in un anno per chi abbandona i rifiuti a Barletta Oltre 200 multe in un anno per chi abbandona i rifiuti a Barletta A fine anno altri incivili immortalati in piazza Plebiscito, via Prascina e via Beccaria
1 Bellezza ma anche sporcizia: rifiuti edili e pneumatici sulla costa sud di Barletta Bellezza ma anche sporcizia: rifiuti edili e pneumatici sulla costa sud di Barletta Il resoconto dell'escursione promossa da Legambiente nell'area umida di Ariscianne-Boccadoro
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.