#IORESTOACASA
#IORESTOACASA
Viva

Restate a casa, vi teniamo noi in contatto con la città

Scansiamo imprecisioni e fake news: facciamo la nostra parte, con informazioni affidabili e verificate

In questi giorni particolari per le nostre comunità, la corretta informazione è più che mai fondamentale. Ciascuno di noi ha il diritto di essere informato in maniera costante, seria e leale, dei cambiamenti in atto, dei fatti di pubblica rilevanza, delle novità che si susseguono in maniera rapida e sensibile.

L'emergenza sanitaria in atto sta avendo l'importante effetto di modificare le nostre abitudini. La raccomandazione, proveniente da più fronti, a restare a casa e ad evitare situazioni di potenziale rischio di contagio, è sacrosanta. Il governo italiano ha dovuto adottare prescrizioni drastiche, inedite per le nostre generazioni. Una scelta inevitabile a tutela della salute pubblica, un tentativo se vogliamo disperato per evitare che l'elenco delle persone decedute per complicazioni derivanti dalla positività al coronavirus possa allungarsi.

Noi, giornalisti del circuito Viva, in questo particolare momento storico, sentiamo l'esigenza di aggiungere le nostre voci al coro che richiede ai cittadini la responsabilità di rimanere a casa. Al contempo, consapevoli della necessità di garantire una corretta, tempestiva e leale informazione, rinnoviamo, ora più che mai, il sacro patto che ci lega ai nostri lettori.

Oggi, più che in ogni altra circostanza, vogliamo rassicurarvi: vi terremo in contatto con la città, vi aggiorneremo con frequenza e costanza; proveremo a dare il massimo di noi stessi affinché nessuna informazione utile vi manchi.

Vi chiediamo di darci fiducia. Siamo in costante contatto con le istituzioni, le aziende sanitarie, le associazioni di categoria al fine di garantire una informazione totalmente verificata e attendibile. Non è il momento dell'approssimazione, delle mezze notizie.

Vi chiediamo di astenervi dal diffondere notizie non verificate attraverso i social network e gli smartphone. Qualsiasi informazione, lo ripetiamo, che sia di pubblico interesse vi verrà fornita dopo essere stata verificata. In questo momento non possiamo permetterci di essere superficiali. Ognuno di noi può e deve fare la sua parte. Insieme, con prudenza e senno, riusciremo a ritornare alla normalità, a riprendere il nostro vivere quotidiano più forti di prima.
  • BarlettaViva
  • Viva Network
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

965 contenuti
Altri contenuti a tema
Scuola, l'ordinanza di Emiliano: stop alla didattica in presenza fino al 24 novembre in Puglia Scuola, l'ordinanza di Emiliano: stop alla didattica in presenza fino al 24 novembre in Puglia Escluse dal provvedimento le scuole dell'infanzia
Ufficiale: sospese lezioni in presenza nelle scuole da venerdì 30 ottobre Ufficiale: sospese lezioni in presenza nelle scuole da venerdì 30 ottobre «Le attività in presenza saranno possibili solo per i laboratori e per le esigenze di frequenza degli  alunni con bisogni educativi speciali»
L'annuncio del presidente Emiliano: «Chiudiamo le scuole in Puglia» L'annuncio del presidente Emiliano: «Chiudiamo le scuole in Puglia» La decisione è stata comunicata in diretta su Sky Tg24 durante la trasmissione "I numeri della Pandemia"
Il settore della ristorazione in piazza a Bari: «Abbiamo investito in sicurezza, lo Stato ci aiuti» Il settore della ristorazione in piazza a Bari: «Abbiamo investito in sicurezza, lo Stato ci aiuti» In largo Giannella la manifestazione di Fipe Confcommercio e la contro protesta degli operatori del settore indipendenti
3 I pediatri pugliesi chiedono ad Emiliano uno stop della scuola per 14 giorni I pediatri pugliesi chiedono ad Emiliano uno stop della scuola per 14 giorni «Le scuole sono nel caos per numero di positivi, numero di positivi asintomatici, insegnanti positivi»
In 24 ore 772 casi di Covid-19 in Puglia. Lopalco: «Scenario preoccupante» In 24 ore 772 casi di Covid-19 in Puglia. Lopalco: «Scenario preoccupante» Sono stati registrati 13 decessi di cui 1 nella provincia Bat
Covid-19 e crisi economica, a Barletta le categorie più colpite scendono in piazza Covid-19 e crisi economica, a Barletta le categorie più colpite scendono in piazza La manifestazione si svolgerà domani, alle ore 18:00, in piazza Prefettura
Ecco le misure previste dal decreto ristoro firmato oggi dal Premier Conte Ecco le misure previste dal decreto ristoro firmato oggi dal Premier Conte Risorse a fondo perduto per le categorie danneggiate dal Dpcm
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.