REFERENDUM
REFERENDUM
Politica

Referendum 2020, a Barletta ha vinto il sì

Scrutinate tutte le sezioni: il sì vince con il 79,34%

Al termine dello scrutinio possiamo annunciare il risultato del referendum: anche a Barletta vince il sì.

Il dato nazionale e quello regionale sono analoghi: il sì è in grande vantaggio rispetto al no, con percentuali che sfiorano l'80%.

Ecco i dati ufficiali dai seggi barlettani.

Sezioni 100 su 100

Voti scrutinati 45.965 su 45.965
Voti validi 45.305 - 98,56%
Schede bianche 498 - 1,08%
Voti contestati 2 - 0,00%
Voti nulli 160 - 0,35%

Sì - 35.947 voti (pari al 79,34%)
No - 9.358 voti (pari al 20,66%)
  • Referendum
Altri contenuti a tema
Regionali e referendum, le matite nei seggi ordinari non vanno sanificate ad ogni voto Regionali e referendum, le matite nei seggi ordinari non vanno sanificate ad ogni voto Il protocollo sanitario anti Covid per i seggi elettorali e il vademecum per i cittadini in quarantena
Barletta alle urne, si vota oggi e domani per referendum e regionali Barletta alle urne, si vota oggi e domani per referendum e regionali Ecco come votare: possibile esprimere voto disgiunto e doppia preferenza di genere
Taglio parlamentari, sì o no? Intervista al professor Villani e all'avvocato Capuano Taglio parlamentari, sì o no? Intervista al professor Villani e all'avvocato Capuano I possibili scenari del Referendum del 20 e 21 settembre
1 A confronto sul referendum, intervista doppia per il sì e il no A confronto sul referendum, intervista doppia per il sì e il no Le opinioni di Ruggiero Quarto (Movimento 5 Stelle) e Ruggiero Crudele (Italia Viva)
Referendum sì o no? A Barletta un incontro organizzato da "L'Albero della Vita" Referendum sì o no? A Barletta un incontro organizzato da "L'Albero della Vita" Confronto con il prof. Ugo Villani e l'avv. Mariano Capuano
Referendum sul lavoro, Cgil Bat: «Il Governo fissi la data del voto» Referendum sul lavoro, Cgil Bat: «Il Governo fissi la data del voto» Al via il lancio della campagna in tutti i comuni della provincia
«Qualcosa da cambiare c'è, non nella Costituzione ma nella classe politica» «Qualcosa da cambiare c'è, non nella Costituzione ma nella classe politica» Giuliana Damato, Stefano Chiariello e Luca Lacerenza commentano il post referendum
Il Comitato No Referendum Costituzionale: «Viva il popolo italiano» Il Comitato No Referendum Costituzionale: «Viva il popolo italiano» La gioia per la vittoria del No, il ringraziamento a tutti i volontari
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.