Raccolta plastica
Raccolta plastica
La città

Raccolta della plastica a mare, svuotato il primo cassone di rifiuti a Barletta

Un progetto realizzato grazie al supporto dei pescatori, Amministrazione e Autorità di Sistema portuale

40 giorni dopo l'inaugurazione, nel porto di Barletta, della piattaforma di conferimento della plastica e imballaggi che i pescatori recuperano in mare, il cassone è stato svuotato da Bar.s.a. e i rifiuti portati in un impianto di selezione di Molfetta. Corepla, il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica e fra i partner del progetto Fishing for Litter, di cui Barletta con Molfetta sono comuni capofila in Puglia, produrrà un report sulle quantità raccolte, recuperate e smaltite e i relativi costi. Ai fini del monitoraggio, Ager, l'Agenzia per la gestione dei rifiuti della Puglia, raccoglierà i dati da Corepla e l'Arpa Puglia fornirà il supporto tecnico per lo studio di quanto emergerà.

"Quello che un anno fa era solo un progetto, fortemente voluto dall'Amministrazione comunale, e che alla fine di luglio scorso cominciava a prendere forma, oggi è una realtà che ci vede protagonisti in Puglia nell'azione di tutela e salvaguardia del mare e antesignani nel paese, con la speranza che la legge "Salvamare" concluda il suo iter e consenta in tutta Italia ai pescatori, di portare a terra la plastica che finisce nelle loro reti", hanno detto il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, e l'assessore all'Ambiente Ruggiero Passero. "Ma tutto ciò non sarebbe stato possibile – aggiungono il primo cittadino e l'assessore – se non ci fosse stata la collaborazione e il desiderio della marineria locale di partecipare a questa iniziativa, con impegno quotidiano oltre alla collaborazione dell'Autorità di Sistema portuale del mare Adriatico meridionale".

"Il dialogo con i pescatori e la loro grande disponibilità a collaborare ci ha portato, un anno fa, appena insediati, a pensare di poter recuperare la plastica in mare e oggi, con grande soddisfazione e orgoglio, questo progetto lo realizziamo", hanno detto il sindaco Cannito e l'assessore Passero. "Noi ci crediamo, i pescatori credono in questo progetto e ci ha creduto la regione Puglia e gli altri soggetti istituzionali coinvolti perché non si tratta solo di tutelare l'ambiente e il nostro mare, ma anche di dimostrare grande senso civico mettendo i pescatori nelle condizioni di non dover ributtare i mare quello che le loro reti recuperano".
  • Emergenza rifiuti
Altri contenuti a tema
1 Barletta città degli "sporcaccioni", continua l'abbandono di rifiuti Barletta città degli "sporcaccioni", continua l'abbandono di rifiuti Numerosi i trasgressori immortalati dalle fototrappole
Ancora rifiuti per strada, «quando metteranno le telecamere?» Ancora rifiuti per strada, «quando metteranno le telecamere?» Segnalazione in via Roma
"Fishing for Litter", a Barletta si parte col recupero della plastica in mare "Fishing for Litter", a Barletta si parte col recupero della plastica in mare L'assessore Passero: «Non si tratta solo di tutelare l’ambiente e il nostro mare, ma anche di dimostrare grande senso civico»
Rifiuti di plastica in mare, avvio al progetto "Fishing for litter" Rifiuti di plastica in mare, avvio al progetto "Fishing for litter" Domani si terrà la cerimonia di consegna ai pescatori delle bandiere che saranno issate sulle imbarcazioni
Campagne di Puglia trasformate in discariche Campagne di Puglia trasformate in discariche Coldiretti: «Aree rurali sempre più utilizzate come discariche a cielo aperto»
3 Rifiuti abbandonati per strada, a Barletta degrado no stop Rifiuti abbandonati per strada, a Barletta degrado no stop Numerose le segnalazioni dei cittadini sui social
2 Piazza Divittorio nel mirino dei rifiuti, «gli incivili devono essere sanzionati» Piazza Divittorio nel mirino dei rifiuti, «gli incivili devono essere sanzionati» Cianci: «Non se ne può più, atteggiamento irrispettoso e ignorante»
1 Litoranee più pulite, grande successo per la manifestazione collettiva Litoranee più pulite, grande successo per la manifestazione collettiva Tra i rifiuti raccolti dai volontari: reti da pesca, taniche di olio, copertoni di auto e frigorifero
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.