Sequestro droga
Sequestro droga
Cronaca

Quasi mezzo chilo di droga in casa, arrestati due giovani a Barletta

L'operazione condotta ieri dalla Polizia di Stato

Nella serata di ieri, gli agenti del Commissariato di Barletta hanno tratto in arresto due giovani di 38 e 20 anni perché resisi responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo Marijuana e Hashish e di resistenza a pubblico ufficiale. L'attività di controllo si è concentrata nei pressi dei porticati che affacciano tra via Canne e via de Gasperi, dove alcuni cittadini avevano segnalato uno strano andirivieni di giovani.

Giunti sul posto gli agenti hanno riscontrato la presenza del 38enne, soggetto noto perché dedito all'attività di spaccio di sostanze stupefacenti, il quale, alla vista degli Agenti, si mostrava visibilmente agitato e cercava di eludere il controllo. Gli veniva richiesto di mostrare il contenuto delle proprie tasche ed in detta circostanza gli operanti notavano un rigonfiamento nella tasca destra del giubbotto, dal quale estraeva una bustina in cellophane trasparente, contenete al suo interno 7 dosi di sostanza stupefacente del tipo Marijuana, per un peso lordo complessivo di grammi 16, confezionate all'interno di bustine in cellophane trasparente.

Dopo tale ritrovamento si procedeva alla perquisizione del domicilio dello stesso, dove vi era un altro giovane di anni 20 che, visti gli agenti, tentava la fuga strattonandoli, fermato il giovane si procedeva alla perquisizione dei locali dove venivano rinvenute, 59 dosi di marijuana, per un peso lordo complessivo di grammi 121, tre buste contenenti stupefacente del tipo marijuana, non ancora confezionata, per un peso complessivo di grammi 327, due bilancini di precisione, varie banconote ed altro materiale per il confezionamento e un involucro di carta stagnola contenete al suo interno un pezzo di sostanza stupefacente del tipo hashish, per un peso lordo di grammi 12.

Al termine dei vari accertamenti di rito i due pusher venivano dichiarati in stato d'arresto e i 476 grammi complessivi di sostanza stupefacenti posto sotto sequestro.
  • Polizia di Stato
  • Droga
Altri contenuti a tema
Danni al bar della stazione. Minore scappa da comunità, ora in carcere Danni al bar della stazione. Minore scappa da comunità, ora in carcere Il giovane è stato ritrovato a Barletta. La polizia lo ha portato all’IPM “Fornelli” di Bari
Furto in stazione a Barletta: nei guai due minorenni Furto in stazione a Barletta: nei guai due minorenni I due ragazzi erano stati già più volte segnalati all’Autorità Giudiziaria per altri reati
Prostituzione minorile in strutture ricettive della Bat: arresti della Polizia di Stato Prostituzione minorile in strutture ricettive della Bat: arresti della Polizia di Stato Per la gestione dell'attività venivano utilizzate utenze telefoniche dedicate, inserite in appositi annunci on line
Passaporti in città, nuova postazione mobile nella stazione di Barletta Passaporti in città, nuova postazione mobile nella stazione di Barletta Questa mattina l’inaugurazione: costante l'impegno della Questura per rispondere alle esigenze dei cittadini
La Polizia di Stato celebra la Madonna dello Sterpeto La Polizia di Stato celebra la Madonna dello Sterpeto Ieri mattina l'omaggio alla Santa Patrona
Segue un'anziana nel sottopassaggio di via Milano, poi la rapina Segue un'anziana nel sottopassaggio di via Milano, poi la rapina Arrestato un barlettano di 27 anni: la donna è stata spinta per terra per rubarle la borsa
1 "Questa è una rapina, demm i sold": arrestato barlettano "Questa è una rapina, demm i sold": arrestato barlettano Aveva tentato la rapina all'ufficio postale impugnando un cacciavite
Furti e rapine, scattano avvisi orali e fogli di via: coinvolti alcuni barlettani Furti e rapine, scattano avvisi orali e fogli di via: coinvolti alcuni barlettani Emesse in totale sul territorio provinciale 36 misure di prevenzione a carico di soggetti socialmente pericolosi
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.