Incontro scuola
Incontro scuola
Servizi sociali

Prevenzione dei danni da rumore in età scolastica: l'incontro al Garrone

L’argomento è di grande attualità in quanto i giovani studenti spesso evidenziano abitudini di ascolto errate con auricolari

Si è svolta stamane a Barletta, presso l'auditorium dell'Istituto tecnico "Garrone", una conferenza sulla prevenzione dei danni da rumore in età scolastica, in vista della prima Giornata Nazionale per la Sensibilizzazione dell'udito in programma venerdì 1° aprile. È intervenuto, tra gli altri, il dott. Michele Barbara, Responsabile dell'UOC di Otorinolaringoiatria dell'Ospedale "Dimiccoli" di Barletta e Presidente dell'AOOI (Associazione Otolaringologi Ospedalieri Italiani).

La Giornata Nazionale per la Sensibilizzazione dell'udito è organizzata dalla Società Italiana di Otorinolaringologia e Chirurgia Cervico-Facciale (SIOeChCF) con la cooperazione della Società̀ Italiana di Audiologia e Foniatria (SIAF) e di 23 Associazioni di pazienti e parenti di soggetti ipoacusici operanti sul territorio Nazionale.

La sordità o ipoacusia (perdita dell'udito) è una condizione molto comune e diffusa. L'OMS stima che il 20% circa della popolazione mondiale ne sia affetta e che essa si manifesti in maniera invalidante in 430 milioni di soggetti circa. Fra di essi si annoverano circa 34 milioni di bambini. Per ridurre le possibili conseguenze negative, la perdita uditiva dev'essere identificata e trattata rapidamente.

L'argomento è di grande attualità, inoltre, in quanto i giovani studenti spesso evidenziano abitudini di ascolto errate con auricolari e riproduttori regolati ad altissimo volume per tempi piuttosto prolungati. Il problema non è rappresentato unicamente dal classico danno uditivo con chiare alterazioni audiometriche ma può presentarsi come sinaptopatia (ovvero malattie della sinapsi) che, similmente ad altre neuropatie uditive, può provocare scadente percezione verbale in ambiente rumoroso.«Oltre 1 miliardo di giovani adulti sono a rischio di sviluppare una perdita di udito - spiega il dott. Michele Barbara - in età adolescenziale il danno da rumore è molto pericoloso e purtroppo frequente. L'allarme sordità, lanciato anche dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, focalizza l'attenzione sulla pessima abitudine dei giovani - prosegue Barbara - di utilizzare cuffiette per troppo tempo e frequentare locali e discoteche, con musica assordante, vivendo in città ad alto inquinamento da rumore.

Ogni volta che vi è infatti il superamento degli 80 dB (il parlato normale è solitamente al livello di 40 dB) c'è il rischio di danno da rumore che, se non curato per tempo, rimane cronico ed irreversibile. Ed oltre all'aspetto sensoriale – precisa il Responsabile dell'UOC di Otorinolaringoiatria dell'Ospedale "Dimiccoli" - bisogna fare molta attenzione in quanto possono intervenire anche problematiche comunicative e neurologiche con l'interessamento del sistema nervoso centrale.

Queste iniziative divulgative di sensibilizzazione – conclude Barbara - sono molto utili in quanto per preservare il nostro udito, specie in un'età molto sensibile alla patologia del danno da rumore come quella adolescenziale, occorrono prevenzione ed attenzione ai corretti stili di vita».

Venerdì 1° aprile sarà possibile effettuare, in occasione della Giornata Nazionale per la Sensibilizzazione dell'udito, delle visite di screening per i ragazzi in età scolastica nelle strutture che hanno aderito all'iniziativa. Nella Asl Bt le visite con esame biometrico saranno effettuate presso l'UOC di Otorinolaringoiatria dell'Ospedale "Dimiccoli" a Barletta.

Sul sito www.sioechcf.it della Società Italiana di Otorinolaringologia e Chirurgia Cervico-Facciale è possibile sia trovare tutto il materiale divulgativo ed illustrativo della Giornata che conoscere le strutture che aderiscono all'iniziativa e prenotare gratuitamente l'esame del 1° aprile.
  • I.I.S.S. "N. Garrone"
  • Asl Bt
Altri contenuti a tema
2 Mazzette per saltare la fila nel PTA di Trani: c'è un terzo indagato di Barletta Mazzette per saltare la fila nel PTA di Trani: c'è un terzo indagato di Barletta Si tratterebbe di un impiegato dell'Asl BT
9 Visite a pagamento superando le liste d'attesa, domiciliari a un dirigente medico del PTA di Trani Visite a pagamento superando le liste d'attesa, domiciliari a un dirigente medico del PTA di Trani Stessa misura cautelare anche per un'infermiera del reparto Radiologia dell'ex ospedale San Nicola il Pellegrino
Eseguito a Barletta per la prima volta un innovativo intervento al cuore Eseguito a Barletta per la prima volta un innovativo intervento al cuore Impiantato un pacemaker bicamerale utilizzando una stimolazione selettiva della branca sinistra
1 Nominati nuovi direttori di strutture complesse ospedaliere nella Asl Bt Nominati nuovi direttori di strutture complesse ospedaliere nella Asl Bt Tre volti nuovi al "Dimiccoli" di Barletta, tutti in servizio da oggi
Asl Bt, il poliambulatorio del distretto di Barletta intitolato a Ruggiero Lattanzio Asl Bt, il poliambulatorio del distretto di Barletta intitolato a Ruggiero Lattanzio Riaperta la porta del vecchio ospedale in piazza Umberto I
1 Il Poliambulatorio di Barletta in Piazza Umberto I intitolato al prof. Ruggiero Lattanzio Il Poliambulatorio di Barletta in Piazza Umberto I intitolato al prof. Ruggiero Lattanzio Domani mattina la cerimonia ufficiale
Stabilizzazioni Asl Bt, 181 dipendenti firmano contratto a tempo indeterminato Stabilizzazioni Asl Bt, 181 dipendenti firmano contratto a tempo indeterminato La nota dell'azienda sanitaria locale
Una panchina rossa all'ospedale "Dimiccoli" di Barletta Una panchina rossa all'ospedale "Dimiccoli" di Barletta La Asl Bt ha aderito agli stati generali delle donne
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.