Polizia di Stato
Polizia di Stato
Attualità

Potenziamento organici forze dell'ordine. I sindaci della BAT scrivono al ministro

«Una battaglia di civiltà che interessa tutti, nessuno escluso»

I Sindaci della Provincia di Barletta Andria Trani tornano a chiedere al Ministro dell'Interno il potenziamento degli organici delle Forze dell'Ordine. Lo fanno attraverso un documento congiunto e condiviso.

L'esigenza di potenziamento di risorse umane di controllo del territorio (nonostante l'intenso lavoro di coordinamento ed i successi riportati ogni giorno dall'azione delle Forze dell'Ordine su impulso delle Procure competenti) si è tramutata in un documento ufficiale dei rappresentanti istituzionali dei Comuni della BAT che, da tempo, denunciano il sottodimensionamento grave ed ingiustificato di personale delle Forze dell'Ordine destinate nel raffronto con le altre Province pugliesi, e che ora chiedono una chiara linea di indirizzo volta a migliorare la qualità della vita nella Provincia.

«Una battaglia di civiltà – la definiscono i primi cittadini - che interessa tutti, nessuno escluso: dalle Istituzioni, alle associazioni, al mondo imprenditoriale, alla Chiesa, ad ogni singolo individuo».

I sindaci riportano all'attenzione del Ministro le recenti analisi dei fenomeni criminali redatte dal procuratore della Repubblica di Trani, Renato Nitti, un quadro definito dal procuratore stesso "particolarmente grave" e, come evidenziato dallo stesso procuratore, con servizi di Polizia Giudiziaria dei reparti territoriali ed investigativi del tutto inadeguati, con un numero ridottissimo di squadre investigative.

A fronte di dati incontrovertibili, i sindaci, dopo averne discusso collegialmente, hanno manifestato, con un documento ufficiale, la richiesta di potenziamento degli organici delle Forze dell'Ordine sul territorio:

«Abbiamo partecipato – scrivono - alla recente inaugurazione della nuova sede della Questura, del Comando Provinciale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, ma ciò che ora davvero serve è il personale, spesso da noi reclamato in tante sedi istituzionali, senza aver ricevuto adeguato riscontro».

I sindaci ribadiscono inoltre la totale collaborazione delle Amministrazioni rappresentate, anche, ove ritenuto opportuno, mediante incontro.
  • Sicurezza
  • Bat
  • Forze dell'ordine
Altri contenuti a tema
I sindaci della Bat firmano un documento a favore degli agricoltori I sindaci della Bat firmano un documento a favore degli agricoltori Presente anche Cannito
Rissa in discoteca a Trani, ferita una ragazza: scattano i sigilli Rissa in discoteca a Trani, ferita una ragazza: scattano i sigilli Ieri nella sede della Prefettura di Barletta si è riunito il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica
Questura Bat: il saluto alla stampa del Questore Pellicone trasferito a Siracusa Questura Bat: il saluto alla stampa del Questore Pellicone trasferito a Siracusa Nel corso dell'incontro sono stati ripercorsi i momenti salienti degli ultimi anni
13 Agitazione lavoratori Pegaso Security, l'azienda smentisce Agitazione lavoratori Pegaso Security, l'azienda smentisce «Abbiamo sempre rispettato i vincoli contrattuali tra l’azienda e i lavoratori per garantire il loro benessere»
Sicurezza urbana, Rociola: «Serve maggiore prevenzione» Sicurezza urbana, Rociola: «Serve maggiore prevenzione» La nota del commissario cittadino del Movimento Emiliano sindaco di Puglia
La provincia Bat attiva uno sportello di supporto psicologico contro il bullismo La provincia Bat attiva uno sportello di supporto psicologico contro il bullismo Dal prossimo 16 gennaio il progetto partirà nelle scuole superiori
Allarme sicurezza nella Bat, le dichiarazioni del procuratore Nitti Allarme sicurezza nella Bat, le dichiarazioni del procuratore Nitti La provincia svetta nelle classifiche nazionali per furti d'auto e furti in casa
Pegaso Security S.p.A. vince gara d'appalto per servizi di vigilanza e accoglienza per la Commissione Europea - Rappresentanza in Italia Pegaso Security S.p.A. vince gara d'appalto per servizi di vigilanza e accoglienza per la Commissione Europea - Rappresentanza in Italia La società metterà a disposizione nove guardie a Milano e tre a Roma per garantire un ambiente sicuro nei rispettivi uffici
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.