Porto
Porto
La città

Porto di Barletta, siglato accordo per demolizione silos

Gli interventi inizieranno entro e non oltre i 4  mesi dall’ottenimento delle autorizzazioni di legge

L'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale e l'azienda Silos Granari della Sicilia srl (società del Gruppo Casillo) hanno sottoscritto un accordo finalizzato ad attivare la procedura per la demolizione dei silos presenti nel porto di Barletta che occupano una superficie di circa 2.000 metri quadri. A comunicarlo è la stessa Autorità di Sistema in una nota.

"Entro 30 giorni dalla sottoscrizione del documento, la Società si è impegnata a presentare un computo metrico estimativo, relativo agli interventi di demolizione e di rimessa in pristino dell'area, attività che verrà effettuata dalla Società a propria cura ed oneri, così come spetteranno alla Silos Granai le spese relative alla progettazione, anche esecutiva, e alla direzione dei lavori", è riportato nella nota. Gli interventi inizieranno, così come sottolineato nell'accordo sottoscritto, entro e non oltre i 4 mesi dall'ottenimento delle autorizzazioni di legge.

Realizzati nel 1973 per lo stoccaggio di grani e cereali, risultano inattivi dal febbraio 2018. Per questo l'anno scorso la società titolare della concessione demaniale, aveva manifestato la volontà di dismetterli e restituire aree e beni. Tale volontà è stato il punto di partenza per l'ente portuale per avviare la procedura che porterà "all'abbattimento dei manufatti e alla conseguente valorizzazione dell'intera superficie e della banchina prospiciente", si legge nella nota dell'Autorità di Sistema.

«L'area sarà riqualificata – hanno commentato il sindaco Cosimo Cannito e l'assessore alle Attività produttive Marcello Lanotte - e concorrerà a modificare l'identità del porto di Barletta che, accanto alla sua originaria vocazione commerciale sta sviluppando quella turistica, con l'approdo per le mini crociere di lusso».
  • Porto
Altri contenuti a tema
9 Nudge, l'architettura delle scelte: i silos di Barletta Nudge, l'architettura delle scelte: i silos di Barletta «Mentre attendiamo che la città si risvegli, costruiamo idee che vorremmo condividere con voi»
7 Il valore della condivisione: i silos di Barletta Il valore della condivisione: i silos di Barletta I giovani professionisti: «Patrimonio collettivo della città di Barletta da elevare allo status di “archeologia industriale”»
5 Addio ai silos granari, si riscrive il volto di Barletta Addio ai silos granari, si riscrive il volto di Barletta L'architetto Alessandra Rutigliano: «La riqualificazione di un'area non deve coincidere con la totale negazione del passato»
2 5 milioni per il porto di Barletta, il resoconto del tavolo tecnico 5 milioni per il porto di Barletta, il resoconto del tavolo tecnico «Pronti ad appaltare i lavori per una piccola stazione croceristica nel porto di Barletta, che da giugno sarà operativa»
2 Porto di Barletta, una conferenza per illustrare il finanziamento Porto di Barletta, una conferenza per illustrare il finanziamento Saranno presenti il senatore Damiani, il sindaco Cannito, il presidente Bat Lodispoto e Ugo Patroni Griffi
1 Fondi per il porto di Barletta, interviene Assuntela Messina Fondi per il porto di Barletta, interviene Assuntela Messina «Opera importante, con un grande significato per l'economia del nostro territorio»
Stanziati 5 milioni per il porto di Barletta, la nota del senatore Damiani Stanziati 5 milioni per il porto di Barletta, la nota del senatore Damiani «Non si tratta di somme esaustive ma è un primo step utile per dare nuovo ossigeno»
Nel porto di Barletta una grande esercitazione di security portuale Nel porto di Barletta una grande esercitazione di security portuale Simulati interventi in operazioni antiterrorismo, antincendio e antinquinamento
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.