Piazza plebiscito
Piazza plebiscito
La città

Piazza Plebiscito, Cannito: «Gli interventi in corso non prevedono l’abbattimento di alberi»

«Sono lì da 40 anni, abbatterli sarebbe come uccidere delle persone»

Nessun albero di quelli presenti in piazza Plebiscito, in questo periodo oggetto di interventi di riqualificazione, è stato né sarà abbattuto. Gli interventi in corso, infatti, prevedono la rimozione della pavimentazione esistente sul triangolo della piazza, che sarà sostituita con basole calcaree, per rendere la storica piazza Plebiscito più sicura e accessibile.

Stamani sul posto è stato compiuto un sopralluogo, al quale erano presenti, fra gli altri, gli assessori comunali ai Lavori pubblici Gennaro Calabrese, alle Manutenzioni Lucia Ricatti, all'Ambiente Ruggiero Passero, una delegazione di Legambiente, la consigliera comunale della Commissione Ambiente Rosa Cascella, il direttore dei lavori, ingegnere Vito Vacca e il responsabile comunale del Verde pubblico Ruggiero Leone.

«Il progetto non ha mai previsto né mai potrà prevedere la rimozione di neanche un albero – ribadisce il sindaco Cosimo Cannito – né tantomeno si può pensare che interventi del genere possano essere "auto – autorizzati" da chicchessia, senza i legittimi permessi e senza la imprescindibile condivisione con la Commissione e la Consulta comunali e le associazioni ambientaliste. Bene hanno fatto tutti coloro i quali, fra ieri e oggi, si sono preoccupati e allarmati della sorte di quegli alberi, anche se mi preme sottolineare che tale sciagurata proposta di un eventuale abbattimento mi era stata prospettata, ma in maniera subliminale, ed era stata da me rigettata, motivo per cui non avevo neanche ritenuto necessario coinvolgere la Commissione consiliare e le associazioni per un dibattito in merito. Per me la questione non si pone, gli alberi restano dove sono!»

«Quegli alberi hanno 40 anni, non hanno mai chiesto niente né hanno mai fatto male a nessuno, anzi convivono senza problemi con i lecci e con le altre piante – ha concluso il primo cittadino - e abbatterli sarebbe come uccidere delle persone!»
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
2 Sanità, Cannito chiede maggiore attenzione per l’ospedale di Barletta Sanità, Cannito chiede maggiore attenzione per l’ospedale di Barletta Il sindaco ha inoltre sollecitato la rimozione della recinzione del vecchio ospedale
Mensa scolastica, riaperto il centro cottura di via Donizetti a Barletta Mensa scolastica, riaperto il centro cottura di via Donizetti a Barletta Il sindaco Cannito: «D’ora in poi la qualità del cibo che sarà somministrato ai bambini sarà migliore»
Intitolazione alle Capitanerie di Porto, oggi la cerimonia Intitolazione alle Capitanerie di Porto, oggi la cerimonia All'evento saranno presenti anche il sindaco Cannito e il prefetto Dario Sensi
Vicenda Bar.S.A., incontro tra il sindaco Cannito e la Cgil Vicenda Bar.S.A., incontro tra il sindaco Cannito e la Cgil Il vertice si è tenuto nella mattinata di ieri a Palazzo di Città
I saluti del sindaco al nuovo Comandante della Guardia di Finanza di Barletta I saluti del sindaco al nuovo Comandante della Guardia di Finanza di Barletta William Vinci succede a Maurizio Pasquale Favia, trasferito presso il Comando provinciale di Campobasso
Crollo di via Roma, la commemorazione a 7 anni dalla tragedia di Barletta Crollo di via Roma, la commemorazione a 7 anni dalla tragedia di Barletta Alle 12.21 precise ci sarà un minuto di silenzio
Da lunedì via al servizio d'integrazione scolastica a Barletta Da lunedì via al servizio d'integrazione scolastica a Barletta L'assessore Lasala e il sindaco Cannito: «Garantire diritto alla studio ed alla socialità dei bambini con disabilità»
Cannito accoglie l'ex procuratore Gian Carlo Caselli a Barletta Cannito accoglie l'ex procuratore Gian Carlo Caselli a Barletta La conferenza "La legalità come fondamento dell'impegno civile" uno degli appuntamenti de "I Dialoghi di Trani"
© 2001-2018 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.