Pesce
Pesce
Attualità

Pesca e caro gasolio: «Previsti tre milioni di euro per sostenere il comparto»

Le dichiarazioni del vice presidente della Regione Puglia e assessore all’Agricoltura

«Non possiamo rimanere in silenzio, la Regione come il Governo nazionale devono dare risposte immediate e accogliere con azioni concrete il grido di dolore di tutto il comparto ittico vessato da costi onerosi del carburante». Lo ha detto l'assessore regionale all'Agricoltura, che ha incontrato questa mattina, insieme al vice presidente della Regione Puglia e assessore al Bilancio, alla presenza del Capitano di vascello Catino Antonio della Direzione marittima pugliese, una delegazione di pescatori pugliesi e le associazioni di categoria -.

«Come Regione abbiamo ritenuto doveroso intervenire stanziando 3 milioni di euro con una variazione di bilancio che porteremo oggi in una seduta di Giunta straordinaria per sostenere, con iniezioni di liquidità immediata, i pescatori. È il risultato di un lavoro sinergico tra Assessorati, Agricoltura e Bilancio, con la collaborazione preziosa dell'Ammiragliato. Prevediamo di dare un contributo per poter permettere alle barche di riprendere il lavoro in mare e far tornare a lavorare persone a cui va tutto il mio rispetto, come assessore e rappresentante della classe politica regionale, verso una economia e una produzione strategica per la Puglia.

È un'azione dettata dal riguardo verso un comparto che si muove nelle regole. Mi auguro che questo smisurato aumento del costo del gasolio fortemente speculativo trovi anche immediate risposte in seno agli organi nazionali. Il Governo deve fare chiarezza fino in fondo perché gli aumenti sono insostenibili nella misura quotidiana che leggiamo.
Ringrazio tutti per la collaborazione – ha proseguito l'assessore -: le marinerie pugliesi e i loro sindaci, i consiglieri regionali e, naturalmente, l'operato della Direzione marittima regionale. Stiamo lavorando a squadre per affrontare un'emergenza seria, augurandoci che ulteriori risposte a valere sul FEAMP e del FEAMPA 2021-2027 arrivino nel minor tempo possibile. Sarebbero risorse ulteriori da mettere a disposizione in questo momento drammatico».

«Consapevoli del fatto che stiamo parlando di realtà produttive di grande importanza – ha detto il vice presidente regionale -, abbiamo convocato per stasera stessa una Giunta regionale straordinaria che approverà la decisione di stanziare 3 milioni di euro per soddisfare la legittima richiesta avanzata dai pescatori pugliesi e approveremo un provvedimento con cui ci assumiamo la responsabilità di dare un contributo straordinario prima degli aiuti del Governo nazionale su un problema di portata mondiale quale quello del rincaro del gasolio».

Per il presidente della IV commissione del Consiglio regionale le risorse che la Giunta mette a disposizione, tre milioni di euro, «sono una decisiva e importante risposta da parte della Regione Puglia nei confronti dei pescatori. La pesca è settore importante per la nostra economia e abbiamo l'obbligo di tutelare i lavoratori, vessati da un costo esorbitante del gasolio, garantendo loro dignità di lavoro e scongiurando una crisi di un settore cruciale ma anche di tante famiglie che vivono grazie a questa attività».
  • Pesca
Altri contenuti a tema
La Puglia a sostegno del comparto pesca: le nuove misure La Puglia a sostegno del comparto pesca: le nuove misure Previsti bandi per compensare i costi attuali
Pesca: nuovi bandi per lo sviluppo del settore ittico Pesca: nuovi bandi per lo sviluppo del settore ittico È stato riaperto l’avviso pubblico che consente alle marinerie pugliesi di accedere al fondo di solidarietà
Sostegno alle marinerie pugliesi: il bando della Regione Puglia Sostegno alle marinerie pugliesi: il bando della Regione Puglia La Regione Puglia ha stanziato circa 3 milioni euro
Scatta il fermo pesca anche a Barletta da oggi fino al 29 agosto Scatta il fermo pesca anche a Barletta da oggi fino al 29 agosto Lo stop riguarda i compartimenti da Manfredonia a Bari
Sequestro datteri e ricci di mare, operazione della Capitaneria di Porto di Barletta Sequestro datteri e ricci di mare, operazione della Capitaneria di Porto di Barletta Scattano gli arresti domiciliari per un giovane che stava vendendo i prodotti su un banchetto per strada
Fermo pesca in Puglia, Coldiretti: «Attenzione alle truffe» Fermo pesca in Puglia, Coldiretti: «Attenzione alle truffe» Rischio importazioni e vendita falso pesce made in Italy
Sequestrate in Puglia 9 tonnellate di prodotti ittici "non made in Italy" Sequestrate in Puglia 9 tonnellate di prodotti ittici "non made in Italy" Da Coldiretti plauso alla stretta sui controlli della Guardia Costiera
Coronavirus "affonda" la flotta pugliese, 5.000 posti di lavoro a rischio Coronavirus "affonda" la flotta pugliese, 5.000 posti di lavoro a rischio Coldiretti lancia l'allarme: "Duro colpo per l'intero settore"
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.