Prodotti ittici sequestrati
Prodotti ittici sequestrati
Cronaca

Oltre 200 kg di pesce, novellame e frutti di mare sequestrati a Barletta

Proseguono i controlli della Capitaneria sulla filiera della pesca

Nell'ambito delle ordinarie attività di controllo svolte nella settimana corrente dal personale della Capitaneria di porto di Barletta, sono stati posti sotto sequestro 80 kg di novellame di alici, 50 kg di novellame di sardina (c.d. bianchetto), 40 kg circa di frutti di mare ed ulteriori 36 kg di prodotto ittico di diverse specie. Tali prodotti sono stati rinvenuti presso alcuni esercizi commerciali, nonché in vendita presso venditori abusivi posti su pubblica via, in assenza di qualsivoglia autorizzazione commerciale/sanitaria.

Focus dell'attività di controllo svolta dall'Autorità Marittima continua ad essere la tutela del consumatore finale e delle specie ittiche protette. In particolare, il consumo del cosiddetto bianchetto rientra fra quei comportamenti particolarmente dannosi per l'ambiente marino, poiché incide negativamente e immediatamente sulla conservazione della specie (le sarde) e vanificando gli sforzi e gli obiettivi che vengono prefissati con il "fermo pesca", in quanto la cattura viene operata sulla specie al primo stadio riproduttivo. Preme ribadire che sia sempre sconsigliabile acquistare prodotto ittico da venditori ambulanti incrociati per la strada, per l'inesistente tutela dell'acquirente finale e per il supporto indirettamente fornito alle attività illecite.

La Capitaneria di porto di Barletta raccomanda di acquistare sempre prodotto ittico da esercizi commerciali fidati e in regola con le informazioni al cliente, per essere in primis i principali protagonisti della propria salute.
Oltre 200 kg di pesce, novellame e frutti di mare sequestrati a BarlettaOltre 200 kg di pesce, novellame e frutti di mare sequestrati a BarlettaOltre 200 kg di pesce, novellame e frutti di mare sequestrati a Barletta
  • Guardia Costiera
  • Sequestro
  • Pesca
  • Pesce
  • Capitaneria di Porto
Altri contenuti a tema
Sicurezza balneare, le nuove regole per l'estate a Barletta Sicurezza balneare, le nuove regole per l'estate a Barletta La Guardia Costiera ha emanato dettagliate disposizioni in vista della stagione estiva
1 Blitz della Guardia Costiera, sequestrati prodotti ittici Blitz della Guardia Costiera, sequestrati prodotti ittici Il trasgressore dovrà pagare una sanzione pari a 1500 euro, per la commercializzazione illegale dei prodotti
1 Maxi sequestro di prodotti ittici della Capitaneria di Porto a Barletta in piazza Di Vittorio Maxi sequestro di prodotti ittici della Capitaneria di Porto a Barletta in piazza Di Vittorio Ai commercianti sprovvisti di documentazione multe fino a 5000€
Settore ittico, "Barletta azione 360°" chiede chiarezza per i lavoratori Settore ittico, "Barletta azione 360°" chiede chiarezza per i lavoratori «Servono risposte su rifiuti speciali e tariffe Tari»
4 Sequestrati 5 kg di datteri ad un  sub cinquantaduenne: per appropriarsi del mitile aveva provocato danni agli scogli Sequestrati 5 kg di datteri ad un sub cinquantaduenne: per appropriarsi del mitile aveva provocato danni agli scogli La Guardia Costiera di Barletta persevera nelle operazioni per evitare la pesca e il commercio illecito dei datteri di mare
Ex mercato ittico di Barletta, per 30 anni sarà della Capitaneria Ex mercato ittico di Barletta, per 30 anni sarà della Capitaneria Firmata la concessione in comodato d'uso gratuito trentennale dell'immobile
Capitaneria di Porto di Barletta, sequestrati 50 kg di prodotti ittici nella Bat Capitaneria di Porto di Barletta, sequestrati 50 kg di prodotti ittici nella Bat Sanzioni fino a 3000 euro per tutelare la salute dei consumatori
1 Commercio illecito di datteri di mare, in azione la Capitaneria di Barletta Commercio illecito di datteri di mare, in azione la Capitaneria di Barletta È scattata la denuncia per un giovane sub sorpreso a Bisceglie
© 2001-2018 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.