Prodotti ittici sequestrati
Prodotti ittici sequestrati
Cronaca

Oltre 200 kg di pesce, novellame e frutti di mare sequestrati a Barletta

Proseguono i controlli della Capitaneria sulla filiera della pesca

Nell'ambito delle ordinarie attività di controllo svolte nella settimana corrente dal personale della Capitaneria di porto di Barletta, sono stati posti sotto sequestro 80 kg di novellame di alici, 50 kg di novellame di sardina (c.d. bianchetto), 40 kg circa di frutti di mare ed ulteriori 36 kg di prodotto ittico di diverse specie. Tali prodotti sono stati rinvenuti presso alcuni esercizi commerciali, nonché in vendita presso venditori abusivi posti su pubblica via, in assenza di qualsivoglia autorizzazione commerciale/sanitaria.

Focus dell'attività di controllo svolta dall'Autorità Marittima continua ad essere la tutela del consumatore finale e delle specie ittiche protette. In particolare, il consumo del cosiddetto bianchetto rientra fra quei comportamenti particolarmente dannosi per l'ambiente marino, poiché incide negativamente e immediatamente sulla conservazione della specie (le sarde) e vanificando gli sforzi e gli obiettivi che vengono prefissati con il "fermo pesca", in quanto la cattura viene operata sulla specie al primo stadio riproduttivo. Preme ribadire che sia sempre sconsigliabile acquistare prodotto ittico da venditori ambulanti incrociati per la strada, per l'inesistente tutela dell'acquirente finale e per il supporto indirettamente fornito alle attività illecite.

La Capitaneria di porto di Barletta raccomanda di acquistare sempre prodotto ittico da esercizi commerciali fidati e in regola con le informazioni al cliente, per essere in primis i principali protagonisti della propria salute.
Oltre 200 kg di pesce, novellame e frutti di mare sequestrati a BarlettaOltre 200 kg di pesce, novellame e frutti di mare sequestrati a BarlettaOltre 200 kg di pesce, novellame e frutti di mare sequestrati a Barletta
  • Guardia Costiera
  • Sequestro
  • Pesca
  • Pesce
  • Capitaneria di Porto
Altri contenuti a tema
1 Sarà intitolata a Oberdan Fraddosio la nuova sede della Capitaneria di Porto Sarà intitolata a Oberdan Fraddosio la nuova sede della Capitaneria di Porto Approvati in giunta anche il Protocollo con la Fondazione Architetti e Ingegneri e un evento della Croce Rossa
3 In beneficenza 100 kg di prodotti ittici sequestrati nel porto di Barletta In beneficenza 100 kg di prodotti ittici sequestrati nel porto di Barletta In azione il Nucleo di Polizia Giudiziaria della Capitaneria: nei guai una società di Torre a Mare
15 Rifiuti pericolosi nel porto di Barletta, la Polizia Ambientale sequestra 4.000 mq Rifiuti pericolosi nel porto di Barletta, la Polizia Ambientale sequestra 4.000 mq L'area, in totale stato di abbandono, era destinata alla realizzazione di un cantiere navale
Pesci e molluschi senza etichettatura, plauso alla Capitaneria di Barletta Pesci e molluschi senza etichettatura, plauso alla Capitaneria di Barletta Coldiretti Puglia: «Garantire la trasparenza ai consumatori dal mare alla tavola»
2 Sequestrati dalla Guardia Costiera 500 kg di prodotti ittici Sequestrati dalla Guardia Costiera 500 kg di prodotti ittici Maxi operazione della Capitaneria di Porto
4 Ruggiero Mennea: «Al via il rafforzamento dei presidi di sicurezza» Ruggiero Mennea: «Al via il rafforzamento dei presidi di sicurezza» Così si esprime il consigliere regionale in occasione dell'inaugurazione della sede della Capitaneria di porto
La nuova sede della Capitaneria di Porto è realtà La nuova sede della Capitaneria di Porto è realtà Cascella: «Non un semplice recupero ma un esempio di cooperazione istituzionale e di riqualificazione urbana»
Capitaneria di Porto, il sindaco Cascella incontra il prossimo Comandante Capitaneria di Porto, il sindaco Cascella incontra il prossimo Comandante Sergio Castellano succederà nell'importante ruolo al comandante Pierpaolo Pallotti
© 2001-2017 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.