Acqua
Acqua
Territorio

Niente acqua per aziende agricole e zootecniche di Bari e Bat

Lo stop idrico arriva con la delibera del Consorzio di Bonifica Terre d'Apulia

Ancora una tegola sull'agricoltura delle province di Bari e Bat, soprattutto per le aziende zootecniche che, a seguito di una specifica delibera del commissario del Consorzio di Bonifica Terre D'Apulia, non potranno più utilizzare l'acqua dell'acquedotto Rurale per uso potabile.

"A pagarne le conseguenze saranno le famiglie che vivono nelle zone rurali e gli allevamenti", ha spiegato Felice Ardito, presidente provinciale di CIA Levante. "Per l'abbeveraggio dei capi di bestiame e per il mantenimento dell'igiene e benessere animale gli allevatori sono costretti a rifornirsi di acqua con mezzi di fortuna", ha aggiunto Ardito, che in questi giorni ha ascoltato allevatori e agricoltori, le loro preoccupazioni per una situazione che appesantisce le difficoltà del settore e aumenta i costi incidendo sia sull'approvvigionamento che sulla logistica, oltre a rendere necessario un maggiore sforzo organizzativo e un superiore monte di ore-lavoro per provvedere alle necessità di portare avanti tutte le attività necessarie. La realtà è che, a fronte di costi rilevanti per le aziende zootecniche e agricole, il Consorzio di Bonifica permane in una situazione pesantemente deficitaria rispetto sia ai servizi che dovrebbe erogare sia rispetto al ruolo che è chiamato a svolgere.

"Chiediamo ai comuni e alla Regione Puglia di porre rimedio subito, per non aggravare la situazione di un comparto, quello zootecnico, già fortemente provato da costi sempre in aumento, prezzi delle produzioni non remunerativi e burocrazia asfissiante. Nel frattempo il consorzio di Bonifica continua a chiedere soldi alle aziende agricole senza fornire servizi e dare benefici", ha concluso Felice Ardito.
  • Agricoltura
Altri contenuti a tema
Cresce il consumo di prodotti bio in Puglia: seconda regione in Italia Cresce il consumo di prodotti bio in Puglia: seconda regione in Italia Coldiretti Puglia commenta i dati presentati in occasione del Sana di Bologna, il Salone internazionale del biologico e del naturale
Mandorleti sotto attacco dei pappagalli verdi, produzione in pericolo Mandorleti sotto attacco dei pappagalli verdi, produzione in pericolo Si sono moltiplicate le segnalazioni degli agricoltori
Caporalato, Flai Cgil e Fai Cisl: «Serve la Rete del lavoro agricolo di qualità» Caporalato, Flai Cgil e Fai Cisl: «Serve la Rete del lavoro agricolo di qualità» Le organizzazioni sindacali della Bat scrivono una lettera al Prefetto Sensi, alla cabina di regia nazionale e all'Inps
Xylella, parte il monitoraggio nella provincia Barletta-Andria-Trani Xylella, parte il monitoraggio nella provincia Barletta-Andria-Trani Coldiretti Puglia: «Scatta l'obbligo sigilli su materiale vegetale campionato»
1 Proposta di declaratoria per le gelate, c'è anche la provincia Bat Proposta di declaratoria per le gelate, c'è anche la provincia Bat Filippo Caracciolo: «Regione vicina agli agricoltori nella rivendicazione dei propri diritti»
Maltempo, gli agricoltori possono segnalare i danni all’Ufficio Agricoltura Maltempo, gli agricoltori possono segnalare i danni all’Ufficio Agricoltura Il vice sindaco Lanotte: «L'obiettivo è evitare che l'agro di Barletta rimanga l'unico territorio non indennizzato»
Agricoltura, gelate in Puglia: approvato emendamento Gemmato in favore dei frantoi oleari Agricoltura, gelate in Puglia: approvato emendamento Gemmato in favore dei frantoi oleari +8 milioni di euro per l’anno 2019
Crisi olivicoltura, i gilet arancioni incontrano Di Maio il 1° aprile Crisi olivicoltura, i gilet arancioni incontrano Di Maio il 1° aprile Spagnoletti Zeuli: «Sul tavolo misure per frantoiani e operai. Speriamo non sia un pesce d'aprile»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.