Movimento 5 Stelle a Corato
Movimento 5 Stelle a Corato
Politica

Movimento 5 Stelle: «Massimo impegno sui lavori per la tratta ferroviaria Barletta-Bari»

A Corato un incontro con gli esponenti pentastellati Grazia Di Bari e Michele Coratella

Nei giorni scorsi gli attivisti del M5S di Corato, in collaborazione con la senatrice Angela Bruna Piarulli, hanno incontrato la cittadinanza per fare il punto sulla dibattuta questione Ferrotramviaria. All'incontro hanno partecipato anche il senatore campano Agostino Santillo, l'onorevole Francesca Galizia, la consigliera regionale e capogruppo M5S avv. Grazia di Bari e il capogruppo consiliare pentastellato al Comune di Andria, avv. Michele Coratella.

"Il raddoppio dei binari e la messa in sicurezza della tratta Barletta-Bari - hanno sottolineato Grazia Di Bari e Michele Coratella- è stato l'argomento che insieme agli altri portavoce abbiamo affrontato a Corato, nel cui territorio è avvenuta la strage ferroviaria del 12 luglio del 2016. Molte le questioni ancora irrisolte che creano numerosi disagi ai pendolari. Il nostro impegno non è mai mancato ed anzi ora che siamo forza di governo è sicuramente maggiore. Finalmente qualche risultato lo stiamo ottenendo almeno in termini di finanziamenti per il trasporto pubblico locale, ora tocca alla Regione utilizzare al meglio le risorse. Come sempre vigileremo perché questo avvenga".

La senatrice Angela Piarulli, promotrice di un'interrogazione parlamentare sul tema Ferrotramviaria, ha riportato integralmente la risposta ricevuta nel mese di Gennaio direttamente dal Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli. Dettagliata la relazione del Ministro che ha riportato l'avanzamento dei lavori di adeguamento della tratta ferroviaria finanziati con i fondi della programmazione comunitaria, con una chiusura dei lavori prevista per il 31 dicembre 2022.

All'incontro ha partecipato anche il dottor Nico Longo che si è detto preoccupato per le conseguenze che città quali Andria, Corato e Ruvo stanno subendo a causa dei lavori di adeguamento effettuati da Ferrotramviaria. "Il sovrapasso di via Ruvo, a Corato, realizzato pochi mesi fa, è stretto, ha già l'asfalto danneggiato in alcuni punti e la nevicata di qualche settimana fa, l'ha reso del tutto impraticabile. A questo va aggiunto che non esiste un attraversamento pedonale, motivo per cui i cittadini sono obbligati a percorrere l'intero sovrappasso".

"Viste le premesse -ha così proseguito il dottor Nico Longo-, la fiducia in Ferrotramviaria non è ai massimi storici, atteso che, tra le altre cose, la società ha comunicato l'intenzione di chiudere il passaggio a livello di Via Giappone, riversando l'intero traffico su via Trani, che va detto, non avrà più il passaggio a livello ma un sottopasso, già sulla carta ipercongestionato. L'impressione è che la città di Corato stia subendo le decisioni unilaterali di Ferrotramviaria, che sicuramente incideranno sulla viabilità e conseguentemente sulla vita dei coratini nei prossimi anni. Ultima menzione, la comunicazione di Ferrotramviaria di voler realizzare un opera da 2,5 milioni di euro per costruire un parcheggio al di la della stazione di Corato, anzichè liberare l'area antistante destinandola a parcheggio, ottenendo di fatto anche il vantaggio di migliorare la viabilità di quell'area".

Il portavoce al Senato Agostino Santillo, membro della 8° Commissione Permanente (Lavori Pubblici, Comunicazioni), si è detto subito disponibile ad attivare tutte le procedure necessarie per verificare che Ferrotramviaria stia rispettando il progetto concordato, che siano rispettati i criteri di sicurezza previsti per legge non solo per quanto riguarda le opere di ammodernamento, ma anche riguardo i servizi sostitutivi offerti ai pendolari.
  • Ferrovie Bari Nord
  • Movimento 5 stelle
Altri contenuti a tema
Reddito di Cittadinanza, oggi un confronto a Barletta con il senatore Quarto Reddito di Cittadinanza, oggi un confronto a Barletta con il senatore Quarto «Aiutiamo finalmente milioni di persone che fino ad ora erano state completamente abbandonate»
1 «Pulizia delle strade... e delle tasche?», una nota del M5S Barletta «Pulizia delle strade... e delle tasche?», una nota del M5S Barletta «I cartelli non segnalano la rimozione forzata temporanea, così come prescritto»
2 Fa l'elemosina ma viene derubato, succede su un treno nella stazione di Barletta Fa l'elemosina ma viene derubato, succede su un treno nella stazione di Barletta Una cittadina romena è stata arrestata dopo il furto ai danni di un anziano
2 Filannino lascia il Movimento 5 Stelle, il gruppo chiede le dimissioni Filannino lascia il Movimento 5 Stelle, il gruppo chiede le dimissioni «Se non ci si riconosce più nella forza politica nella quale si è stati eletti ci si dimette»
3 Michelangelo Filannino lascia il Movimento 5 Stelle Barletta? Michelangelo Filannino lascia il Movimento 5 Stelle Barletta? Pare che il portavoce del gruppo pentastellato si sia dichiarato indipendente
Movimento 5 Stelle Barletta... e il consiglio comunale? Movimento 5 Stelle Barletta... e il consiglio comunale? «Sono passati sette giorni dal giorno della seduta deserta»
Grande progetto Bari Nord: ecco cosa cambierà a Barletta Grande progetto Bari Nord: ecco cosa cambierà a Barletta L'opera sarà conclusa nel 2022
Grande progetto Bari Nord, oggi la nuova convocazione Grande progetto Bari Nord, oggi la nuova convocazione Entra nel vivo la fase dell’applicazione: se ne discute ad Andria
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.