Oggi niente mercato a Barletta
Oggi niente mercato a Barletta
La città

Mercato settimanale: «Perchè non una ripartenza unitaria a Barletta?»

Il messaggio di una cittadina: «Tenere fermi dei lavoratori per 3 mesi oltre ad un grave impatto economico, crea uno sconforto emotivo incredibile»

Dopo la presa di posizione dei commercianti del mercato settimanale delle merci varie di Barletta, è atteso per oggi il confronto tra Comune e associazioni di categoria. La proposta oggetto di discussione, in relazione alla valutazione epidemiologica del territorio, sarà quella di una riapertura contestuale e non più a settimane alterne. Un esperimento mai avviato a Barletta, in cui la solidarietà manifestata dagli ambulanti ha condotto a non aprire per due sabati di seguito.

A comunicare il proprio disagio, una cittadina, moglie di un commerciante, che ha inviato alla nostra redazione il seguente messaggio:

Oggi, anniversario della Repubblica italiana, più che mai sono rattristata nel vedere mio marito avvilito e mortificato perché nella nostra città, la città che amiamo e che non vorremmo mai lasciare, il diritto al lavoro sancito dalla nostra Costituzione non gli viene riconosciuto. In quasi tutte le città limitrofe quali Canosa di Puglia, Bisceglie, Trinitapoli e potrei citarne altre il mercato settimanale di merci varie è ripartito con le giuste precauzioni ma ripartito e mi chiedo come mai ciò non possa accadere a Barletta in maniera unitaria. Il sindaco ha dichiarato anche in un'intervista pubblica che dal 3 giugno ci sarebbe stata la ripartenza del mercato settimanale senza suddivisioni tra titolari di posteggi con numeri pari e titolari di posteggi con numeri dispari e a questo punto considerandolo un uomo di parola, aspetto solo una conferma in tal senso, visto che nella Bat e in modo particolare a Barletta i casi sono 0 da diverso tempo e non ci sono mai stati focolai. Chi di dovere si metta una mano sulla coscienza, perché tenere fermi dei lavoratori per 3 mesi oltre ad un grave impatto economico a livello familiare crea uno sconforto emotivo incredibile. Mi auguro che non ci siano preconcetti su questa categoria che non chiede soldi o agevolazioni ma solo di lavorare.

  • mercato
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

1315 contenuti
Altri contenuti a tema
Covid-19, in Puglia 850 nuovi contagi e 16 decessi Covid-19, in Puglia 850 nuovi contagi e 16 decessi Nella provincia Bat si registrano 77 casi in un giorno
Covid-19: solo 403 nuovi positivi in Puglia, ma diminuiscono i tamponi Covid-19: solo 403 nuovi positivi in Puglia, ma diminuiscono i tamponi Sono 14 i nuovi contagi nella provincia Bat
Pfizer annuncia ritardi nella consegna dei vaccini, esposto del Codacons Pfizer annuncia ritardi nella consegna dei vaccini, esposto del Codacons La consegna delle dosi destinate alla Puglia subiranno ritardi
1 V-day in Puglia, ieri il richiamo per la barlettana Filomena Misuriello V-day in Puglia, ieri il richiamo per la barlettana Filomena Misuriello L'intervista alla giovane dottoressa, tra i primi a vaccinarsi in Puglia
Covid-19, in Puglia altri 908 nuovi positivi in 24 ore Covid-19, in Puglia altri 908 nuovi positivi in 24 ore Nella giornata di oggi sono stati processati 7.572 tamponi
«Dalla richiesta per i trasporti alla richiesta di andare a scuola» «Dalla richiesta per i trasporti alla richiesta di andare a scuola» L'intervento del coordinamento Presidenti del Consiglio d'Istituto della Regione Puglia
3 Vaccino anti-Covid, a Bari la seconda dose anche per la barlettana Lucilla Crudele Vaccino anti-Covid, a Bari la seconda dose anche per la barlettana Lucilla Crudele Al via i richiami per la vaccinazione a distanza di 21 giorni dalla prima somministrazione
Da oggi la Puglia torna in zona arancione. Cosa si può fare e cosa no Da oggi la Puglia torna in zona arancione. Cosa si può fare e cosa no Le restrizioni in vigore dal 17 gennaio. Prorogato al 30 aprile lo stato d'emergenza
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.