Oggi niente mercato a Barletta
Oggi niente mercato a Barletta
La città

Mercato settimanale: «Perchè non una ripartenza unitaria a Barletta?»

Il messaggio di una cittadina: «Tenere fermi dei lavoratori per 3 mesi oltre ad un grave impatto economico, crea uno sconforto emotivo incredibile»

Elezioni Regionali 2020
Dopo la presa di posizione dei commercianti del mercato settimanale delle merci varie di Barletta, è atteso per oggi il confronto tra Comune e associazioni di categoria. La proposta oggetto di discussione, in relazione alla valutazione epidemiologica del territorio, sarà quella di una riapertura contestuale e non più a settimane alterne. Un esperimento mai avviato a Barletta, in cui la solidarietà manifestata dagli ambulanti ha condotto a non aprire per due sabati di seguito.

A comunicare il proprio disagio, una cittadina, moglie di un commerciante, che ha inviato alla nostra redazione il seguente messaggio:

Oggi, anniversario della Repubblica italiana, più che mai sono rattristata nel vedere mio marito avvilito e mortificato perché nella nostra città, la città che amiamo e che non vorremmo mai lasciare, il diritto al lavoro sancito dalla nostra Costituzione non gli viene riconosciuto. In quasi tutte le città limitrofe quali Canosa di Puglia, Bisceglie, Trinitapoli e potrei citarne altre il mercato settimanale di merci varie è ripartito con le giuste precauzioni ma ripartito e mi chiedo come mai ciò non possa accadere a Barletta in maniera unitaria. Il sindaco ha dichiarato anche in un'intervista pubblica che dal 3 giugno ci sarebbe stata la ripartenza del mercato settimanale senza suddivisioni tra titolari di posteggi con numeri pari e titolari di posteggi con numeri dispari e a questo punto considerandolo un uomo di parola, aspetto solo una conferma in tal senso, visto che nella Bat e in modo particolare a Barletta i casi sono 0 da diverso tempo e non ci sono mai stati focolai. Chi di dovere si metta una mano sulla coscienza, perché tenere fermi dei lavoratori per 3 mesi oltre ad un grave impatto economico a livello familiare crea uno sconforto emotivo incredibile. Mi auguro che non ci siano preconcetti su questa categoria che non chiede soldi o agevolazioni ma solo di lavorare.

  • mercato
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

766 contenuti
Altri contenuti a tema
Sette nuovi contagi da Covid-19 in Puglia Sette nuovi contagi da Covid-19 in Puglia Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 2407 test
Coronavirus, Spi Cgil Bat: «Non abbassare la guardia nelle Rsa» Coronavirus, Spi Cgil Bat: «Non abbassare la guardia nelle Rsa» Lettera aperta del segretario generale del sindacato dei pensionati Felice Pelagio: «Nelle strutture sanitarie assistenziali si attui un maggior controllo e monitoraggio»
Covid-19, altri 9 casi in Puglia. Si registra un decesso nel foggiano Covid-19, altri 9 casi in Puglia. Si registra un decesso nel foggiano C'è un caso di ripositivizzazione ad Andria. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 865 test
Coronavirus, 8 contagi in Puglia: sei solo nel foggiano Coronavirus, 8 contagi in Puglia: sei solo nel foggiano Il direttore generale dell'Asl Foggia, Vito Piazzolla: «Situazione sotto controllo»
Viaggi in treno, il ministro Speranza: «Obbligo di mascherina e distanziamento» Viaggi in treno, il ministro Speranza: «Obbligo di mascherina e distanziamento» Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza con cui si impedisce di occupare tutti i posti sui convogli
1 Covid-19, brusco aumento dei contagi: focolaio nel foggiano Covid-19, brusco aumento dei contagi: focolaio nel foggiano Nelle ultime 24 ore si registrano 20 casi positivi al Coronavirus
Coronavirus, 2 nuovi casi in Puglia. Sta bene il bimbo di 4 mesi Coronavirus, 2 nuovi casi in Puglia. Sta bene il bimbo di 4 mesi Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1862 test
Covid-19, tre nuovi casi su 2441 test: tutti nel leccese Covid-19, tre nuovi casi su 2441 test: tutti nel leccese Nelle ultime 24 ore non si sono registrati decessi
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.