Pesce
Pesce
Territorio

Marinerie pugliesi in crisi, ricadute anche per Barletta

La protesta dei pescatori si protrae da oltre 10 giorni

La marineria pugliese è in crisi e chiede aiuto alla Regione affiché solleciti al Governo più attenzione, anche in sede europea, sulla complessità delle norme che regolano l'attività e che spesso sono difficili da rispettare e le pesanti ricadute sanzionatorie sulla categoria.

I pescatori che sono mobilitati da oltre dieci giorni, con le loro rappresentanze di categoria hanno partecipato ieri ad un incontro nella sede dell'assessorato regionale alle Attività agricole, di caccia e pesca alla presenza dell'assessore competente, Leonardo Di Gioia, e del contrammiraglio Giuseppe Meli, direttore Marittimo di Puglia e Basilicata. Chiedono la modifica della legge 154/2016 che prevede sanzioni fino 150mila euro e il ritiro della licenza. Importi ritenuti esorbitanti che spesso determinano la chiusura del'attività. I pescatori ritengono inadeguate le norme che prevedono, ad esempio, l'obbligo di calare reti in mare di taglie non adatte ai nostri mari e alla maturità sessuale dei pesci.
  • Pesca
Altri contenuti a tema
"Un mare di opportunità", presentazione bandi per operatori ittici e costieri "Un mare di opportunità", presentazione bandi per operatori ittici e costieri L'iniziativa è riservata anche agli imprenditori
Crisi della pesca, protesta rientrata anche per i pescatori di Barletta Crisi della pesca, protesta rientrata anche per i pescatori di Barletta «Calendarizzata una proposta di riforma del settore ittico»
Pescatori in assemblea alla Camera del lavoro di Barletta Pescatori in assemblea alla Camera del lavoro di Barletta Diverse le tematiche previste, tra cui l'incidenza del maltempo sulle condizioni del mare
Fermo pesca 2017: 653mila euro in arrivo per Manfredonia, Bari e Barletta Fermo pesca 2017: 653mila euro in arrivo per Manfredonia, Bari e Barletta Movimento 5 Stelle: «Chiederemo la semplificazione normativa del settore ittico»
Fermo biologico, in arrivo nuovi fondi per le marinerie di Puglia Fermo biologico, in arrivo nuovi fondi per le marinerie di Puglia A maggio ne beneficiò anche Barletta con oltre 226mila euro
Termina il fermo biologico e torna il pesce fresco in tavola Termina il fermo biologico e torna il pesce fresco in tavola Coldiretti Puglia: «Aumenta il rischio di ritrovarsi nel piatto prodotti stranieri o congelati»
Stop al pesce fresco, scatta il fermo biologico nell'Adriatico Stop al pesce fresco, scatta il fermo biologico nell'Adriatico Coldiretti Puglia: «Concorrenza sleale e aumento delle importazioni, serve una radicale modifica»
1 Prodotti ittici conservati in pessime condizioni igieniche, scatta il sequestro a Barletta Prodotti ittici conservati in pessime condizioni igieniche, scatta il sequestro a Barletta La Guardia Costiera ha scoperto che il locale non aveva alcuna autorizzazione
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.