Foto Piazza Caduti
Foto Piazza Caduti
La città

Le foto inedite del monumento di Piazza Caduti a Barletta

Rivelano l'aspetto del monumento prima della rimozione delle sculture bronzee in epoca fascista

Un'odissea burocratica tra documenti perduti e vari avvistamenti con un unico obiettivo, svelare qualcosa di cui da decenni non si ha più immagine: il monumento completo ai caduti di Barletta. Questo lo scopo della conferenza stampa convocata presso la sede degli archivi di stato di Barletta da Michele Grimaldi responsabile della sezione degli archivi di Barletta e dal presidente del comitato italiano "Pro Canne Della Battaglia" Nino Vinella.

Lungo e complicato il percorso fatto da Grimaldi nel tentativo di rintracciare le sculture bronzee una volta parte integrante del monumento ai militari morti durante la grande guerra. La storia della ricerca di informazioni sulla parte mancante del monumento ha inizio quando il responsabile della sezione archivi di Barletta su suggerimento della Prof.ssa Guidobaldi, si è messo in contatto con la fonderia Chiurazzi di Napoli, fonderia che allora ha realizzato i bronzi, con la speranza di ritrovare il calco della scultura. Purtroppo per una politica aziendale, la fonderia ha comunicato di aver distrutto i calchi per tutelare il committente da eventuali duplicazioni e che i bozzetti dell'artista sono andati perduti durante la seconda guerra mondiale.

Oggi sono state mostrate le foto inedite scattate nel 1928 da Raffaele Ferrara l'autore della scultura nel suo atelier a Napoli, donate da un anonimo, che ritraggono il "Monumento commemorativo dei Figli di Barletta caduti nella Grande Guerra" nella sua interezza. Il presidente del Comitato, Nino Vinella, ha evidenziato come il ritrovamento di questi documenti sia di monito, proprio in questo momento storico, per mantenere viva la volontà di restaurare la memoria storica.

Le foto sono il primo passo verso la riqualificazione di Piazza Caduti: verranno infatti utilizzate tecniche di ricostruzione 3D per l'eventuale nuova fusione del bassorilievo bronzeo.
  • Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia
  • Barletta Antica
  • Archivio di Stato
  • Piazza Caduti
Altri contenuti a tema
Comitato Pro Canne sui ritrovamenti archeologici: «Attendiamo di comprenderne la reale importanza» Comitato Pro Canne sui ritrovamenti archeologici: «Attendiamo di comprenderne la reale importanza» La nota firmata dal presidente Nino Vinella
Canne della Battaglia, a lavoro i percettori di reddito di cittadinanza Canne della Battaglia, a lavoro i percettori di reddito di cittadinanza L'impegno in attività di accoglienza presso la stazioncina
1 Domenica di Carta, un tour tra storia e archivi a Barletta Domenica di Carta, un tour tra storia e archivi a Barletta Si è tenuto domenica 9 ottobre in Via F. D'Aragona 132
"Domenica di Carta", porte aperte all'Archivio di Stato "Domenica di Carta", porte aperte all'Archivio di Stato L'iniziativa coinvolge gli archivi di Bari, Barletta e Trani
Per le Giornate Europee del Patrimonio sarà possibile visitare l'Archivio di Stato Per le Giornate Europee del Patrimonio sarà possibile visitare l'Archivio di Stato Potranno essere visitati, dietro prenotazione obbligatoria a Bari nei giorni del 24 e 25 settembre, a Barletta il 24 settembre e a Trani il 25 settembre
Il Direttore dell'Archivio di Stato Grimaldi incontra il Prefetto Riflesso Il Direttore dell'Archivio di Stato Grimaldi incontra il Prefetto Riflesso Al centro dell'incontro anche il punto sull’ex Palazzo delle Poste
12 settembre, onori ai Caduti a Barletta 12 settembre, onori ai Caduti a Barletta Questa mattina le celebrazioni del 79° anniversario della Resistenza militare all’occupazione nazista
«Lo sport preferito da noi barlettani è sminuire o distruggere» «Lo sport preferito da noi barlettani è sminuire o distruggere» Il direttore dell'Archivio di Stato in una riflessione nel giorno dell'anniversario della battaglia di Canne
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.