Porto di Barletta
Porto di Barletta
Territorio

La Zes Adriatica è realtà, il premier Conte firma il decreto di istituzione

Borracino: «Obiettivo di straordinaria importanza. Puglia unica regione ad averne due»

Nasce ufficialmente la Zes (zona economica speciale) Adriatica, la rete dei porti di Puglia e Molise: ieri sera il presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte ha firmato il decreto di formale istituzione. Ne dà notizia Mino Borracino, assessore regionale allo Sviluppo economico, che in una nota scrive: «Il decreto di formale istituzione della ZES completa un lungo e articolato percorso che, come governo regionale, ci ha visti impegnati per diversi mesi in un costante e proficuo confronto innanzitutto con l'amministrazione regionale del Molise (altra regione interessata dalla Zes Adriatica) e con l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, senza dimenticare l'ampia concertazione condotta con tutti i soggetti del partenariato economico-sociale e con le tante istituzioni locali coinvolte».

«Si tratta di un obiettivo di straordinaria importanza - continua Borracino - perseguito e raggiunto dal Governo regionale con forza e determinazione, che segue solo di poche settimane l'istituzione già formalizzata della ZES "Jonica", facendo della Puglia l'unica regione italiana ad avere due ZES interregionali sul proprio territorio. Ora ci sono tutte le condizioni, affinché il sistema produttivo e imprenditoriale pugliese possa cogliere la grande opportunità rappresentata dai notevoli benefici, in termini fiscali e di semplificazione amministrativa, che questo strumento comporterà, consentendo di generare, nel vasto territorio perimetrato della ZES "Adriatica" (esattamente come avverrà per la ZES "Ionica"), un significativo impulso in termini di crescita economica e occupazionale. Ora che il complesso iter amministrativo e burocratico è completato, parte la sfida più avvincente e cioè quella finalizzata a rendere concreti ed effettivi i benefici della Zona Economica Speciale, puntando anche ad attrarre sul territorio potenziali investitori esteri interessati ad insediare le loro attività nell'area della ZES al fine di beneficiare di questa grande opportunità. Lavoreremo alacremente, come Governo regionale, a questo scopo, soprattutto con una intensa attività di marketing e informazione, anche su scala internazionale, finalizzata a far conoscere i vantaggi di investire in queste aree della Puglia».

«Esprimo, infine, il mio ringraziamento al Ministro Barbara Lezzi per il grande lavoro svolto, con passione e competenza, al fine di ottenere questo importante risultato che è giunto proprio nell'ultimo giorno di sua permanenza al Dicastero per il Sud. Abbiamo lavorato alacremente, in questi mesi, nel massimo rispetto reciproco in uno spirito di leale collaborazione tra diversi livelli istituzionali, avendo come stella polare unicamente il perseguimento degli interessi dei cittadini. Sono molto soddisfatto, per questo, e sono certo che con lo stesso spirito di collaborazione si potrà continuare a lavorare con il nuovo Governo nazionale che, in queste ore, si insedia ufficialmente», conclude Borracino.
  • Porto
Altri contenuti a tema
Nel porto di Barletta una grande esercitazione di security portuale Nel porto di Barletta una grande esercitazione di security portuale Simulati interventi in operazioni antiterrorismo, antincendio e antinquinamento
1 Lavori nel porto di Barletta, Damiani presenta un emendamento Lavori nel porto di Barletta, Damiani presenta un emendamento Il senatore barlettano ha chiesto uno stanziamento di 16 milioni di euro per l'esecuzione dei lavori
2 Il porto di Barletta aperto in futuro alle mini crociere Il porto di Barletta aperto in futuro alle mini crociere Presentato a Bari il progetto Themis che coinvolge anche la nostra città
Porto di Barletta e Zes, il Partenariato economico incontra Patroni Griffi Porto di Barletta e Zes, il Partenariato economico incontra Patroni Griffi Confronto il prossimo 4 ottobre presso il Future Center
Salviamo gli antichi cannoni navali a Levante Salviamo gli antichi cannoni navali a Levante «Recuperare queste importanti testimonianze del passato al pari del Trabucco»
1 ZES Adriatica, Assinpro: «Barletta deve esserci!» ZES Adriatica, Assinpro: «Barletta deve esserci!» L'invito dell'Associazione Industriali a partecipare al bando: «Una ghiotta opportunità»
«La bella addormentata Zes di Barletta separata dalle consorelle?» «La bella addormentata Zes di Barletta separata dalle consorelle?» Il risveglio delle Zes di Puglia: un commento di Nicola Palmitessa
Bando Zes e porto di Barletta, Cgil Bat: «L’intero territorio partecipi» Bando Zes e porto di Barletta, Cgil Bat: «L’intero territorio partecipi» Il segretario generale Biagio D’Alberto esorta le istituzioni a candidare progetti
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.