San Paquale Baylon
San Paquale Baylon
Eventi

La figura di monsignor Scuro nelle parole di monsignor Lattanzio

Nel libro biografico 'Mons. Francesco Paolo Scuro - Riflesso luminoso di Cristo'. Il volume è stato presentato sabato nella chiesa di San Gaetano

Raccontare e ricordare la vita di un Monsignore attraverso la vita delle chiese che ha amministrato e dell'uomo. Questo è quanto ha fatto nel suo ultimo lavoro biografico Mons. Sabino Lattanzio, in un volume dal titolo "Mons. Francesco Paolo Scuro- Riflesso luminoso di Cristo" (Editrice Rotas, Barletta 2010) incentrato sulla figura del sacerdote barlettano mons. Francesco Paolo Scuro, vicario generale dell'allora arcidiocesi di Barletta, deceduto oltre settant'anni fa, il 19 settembre 1940.

Sabato 9 aprile, a Barletta, nella maestosa cornice della Chiesa di S. Gaetano si è tenuta la presentazione del manoscritto, alla quale ha presenziato, oltre all'autore, S.E. Mons. Giovan Battista Pichierri, Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie. Moderatore della serata é stato il Prof. Riccardo Losappio, direttore della Commissione diocesana cultura e comunicazioni sociali. Un'opera, come l'ha definita mons. Lattanzio, «che trova la sua genesi nelle fonti analizzate nel periodo in cui sono stato un seminarista, un libro che cerca di onorare la memoria di un uomo che era caduto nell'oblio dopo essere stato profondamente ammirato dai propri concittadini».

Scuro rientra tra la teoria di preti barlettani colti e combattivi vissuti tra la fine del sec. XIX e gli inizi del XX secolo, che presero sul serio le direttive dell'apertura al sociale date dal Pontefice Leone XII, «che operò- spiega Mons. Lattanzio- un tentativo di conciliazione tra massoni e anticlericali da un lato e la Chiesa dall'altro, in modo da placare le tensioni dell'epoca».

Troviamo il monsignore barlettano in varie vesti: tra i fondatori del periodico cittadino "Il Buon Senso", come fondatore locale dell'associazione caritativa della San Vincenzo, della promozione umana e sociale degli operai e dei contadini presso i locali del palazzo di famiglia in via Baccarini, messi a disposizione per la fondazione del "Circolo Leone XIII. Dove c'era da intervenire per il bene comune egli non si tirò indietro, mettendo del suo. Eccolo farsi carico dell'acquisto del terreno dove sorgerà la prima sede della parrocchia periferica della Sacra Famiglia nel 1908

Con mons. Monterisi e mons. Domenico Dell'Aquila valorizzò le migliori menti del tempo formando cristianamente la classe politica e imprenditoriale dell'epoca. Mons. Scuro fu tra i primi fondatori di congressi e associazioni aperte al sociale. Contribuì in loco allo sviluppo del Movimento Cattolico e del Partito Popolare fondato da don Luigi Sturzo. Anche la sua famiglia segnò la sua generosità. Si pensi a suo papà Filomeno, imprenditore edile prestigiosissimo che con grande generosità contribuì alla costruzione della chiesa e del convento dei frati Cappuccini in via Milano.

«Il desiderio di scrivere questa biografia- ha chiarito mons. Lattanzio- nasce dalla voglia di sottolineare la figura di "buon pastore" di mons. Scuro. Per comprendere la sua modestia è sufficiente citare un episodio risalente al 1919, quando venne ordinato vescovo della sede episcopale di Foggia e Troia, ma rinunciò reputandosi poco adatto alla predicazione, gesto che portò il Papa Benedetto XIV a volerlo incontrare e lodare di persona».

Un racconto davvero coinvolgente quello orchestrato da mons. Sabino Lattanzio, a testimonianza dell'accuratezza delle fonti consultate e del lavoro di ricerca effettuato. Bontà confermata anche dalle parole di S.E. Mons. Giovan Battista Picchierri, per il quale «il racconto trova sempre attenzione da parte di chi si fa sente attento. Mons. Scuro ha effettuato gesta che si legano anche alla nostra vita. L'opera di Don Sabino Lattanzio- ha spiegato Picchierri- è un richiamo alle radici, per ricordare al sacerdote e alle famiglie che ci sono tanti testimoni di fede nel popolo di Dio».
6 fotoLibro su monsignor Scuro
Monsignor Scuro nelle parole di don LattanzioMonsignor Scuro nelle parole di don LattanzioMonsignor Scuro nelle parole di don LattanzioMonsignor Scuro nelle parole di don LattanzioMonsignor Scuro nelle parole di don LattanzioMonsignor Scuro nelle parole di don Lattanzio
  • Evento
  • Presentazione libro
  • Chiesa cattolica
Altri contenuti a tema
A Barletta la presentazione del libro “La ragazza che sognava di sconfiggere la Mafia” A Barletta la presentazione del libro “La ragazza che sognava di sconfiggere la Mafia” All'incontro sarà presente l'autrice, il sostituto procuratore D.D. Antimafia Annamaria Frustaci
Domani alla biblioteca "Il Granaio" presentazione del libro su Pietro Mennea Domani alla biblioteca "Il Granaio" presentazione del libro su Pietro Mennea Il racconto del campione attraverso le cronache giornalistiche
“Mordere la nebbia”: così si racconta Alessio Boni a Barletta “Mordere la nebbia”: così si racconta Alessio Boni a Barletta L'attore, impegnato al Teatro Curci con lo spettacolo "Iliade", ha presentato il suo libro ieri sera alla libreria “Einaudi”
Il magistrato Luca Buonvino presenta il suo libro "L'ingiustizia a colori. Appunti e dipinti sulla pena di morte" Il magistrato Luca Buonvino presenta il suo libro "L'ingiustizia a colori. Appunti e dipinti sulla pena di morte" Evento prmosso dall'associazione "Donne giuriste" e dal comitato feste patronali
Lo scrittore Zaccaria Gallo presenta il suo "Pensel" Lo scrittore Zaccaria Gallo presenta il suo "Pensel" Iniziativa promossa da "Barletta in Rosa", appuntamento il 2 febbraio nella chiesa di San Michele
40 anni dalla scomparsa di don Peppuccio, il prete barlettano innamorato della Disfida 40 anni dalla scomparsa di don Peppuccio, il prete barlettano innamorato della Disfida Contribuì a innestare il fervore per la rievocazione. «Fu conosciuto amato dai barlettani per il bene che fece»
Tommy Dibari presenta il suo “Preferisco le stelle” Tommy Dibari presenta il suo “Preferisco le stelle” Appuntamento domani nella biblioteca “Il Granaio”
Vincenzo Schettini, il prof più famoso del web, alle Vecchie Segherie di Bisceglie Vincenzo Schettini, il prof più famoso del web, alle Vecchie Segherie di Bisceglie Appuntamento oggi alle 18.30 per la presentazione del libro 'Ci vuole un fisico bestiale'
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.