Conferenza stampa per il programma
Conferenza stampa per il programma "Non ti scordar di me"
La città

L'iniziativa "Non ti scordar di me" in scena al Teatro Curci

Il programma composto da 7 eventi si terrà dal 29 settembre al 14 novembre

Si riparte con la musica al Teatro Curci di Barletta. È stato ufficializzato stamattina, nella conferenza stampa tenutasi presso la Sala Giunta, il programma dei 7 eventi che si terranno dal 29 settembre al 14 novembre presso il Teatro Comunale, a cura dell'Associazione "Cultura e Musica G. Curci", in collaborazione e con il sostegno del Comune di Barletta, del Ministero della Cultura, della Regione Puglia – Settore Economia della Cultura e di Puglia Sounds Plus. L'assessore al Turismo Oronzo Cilli, la presidente della Commissione Cultura Stella Mele, la dirigente del Settore Cultura Santa Scommegna e il direttore artistico dell'Associazione Cultura e Musica G. Curci.
Cartellone eventi
Francesco Monopoli hanno illustrato alla stampa i contenuti di quello che vuole essere, pur nelle limitazioni imposte dal protrarsi della pandemia, un coraggioso atto di ripresa e ritorno alla naturale
programmazione degli eventi dal vivo, consentendo sia al pubblico di fruire degli eventi sospesi sia agli artisti di recuperare attività che erano state programmate, tornando a far rivivere il palcoscenico del
Teatro Comunale Curci. L'assessore Cilli e la presidente Mele hanno condiviso lo stato d'animo caratterizzante la presentazione delle iniziative previste per la rassegna, dall'evocativo titolo "Non ti scordar di me", dichiarando:

«È, quello odierno, un incoraggiante segnale per sovvertire il destino avverso che per lunghi mesi ha complicato o negato del tutto la programmazione di qualsiasi evento. Adesso, anche attraverso questo
cartellone di raffinati eventi musicali, vogliamo riprendere il cammino interrotto e rafforzare la vocazione della città nei confronti dell'arte e della cultura. Quasi superfluo ribadire che l'Amministrazione comunale è lieta di sostenere, ancora una volta, il progetto del maestro Monopoli e, in generale, le proposte di tutte le realtà associative che da anni lavorano assiduamente al raggiungimento di obiettivi di spessore. Il recupero degli eventi programmati è, tra l'altro, una ulteriore, pratica dimostrazione dello slancio con il quale il governo locale intende favorire la ripresa del settore, resa ancora più articolata nella fase preparatoria dalle ferree norme anti contagio vigenti per l'allestimento in sicurezza degli spettacoli».

Dalla dirigente Scommegna un plauso alla pervicacia del maestro Monopoli, promotore di trentasette edizioni di una manifestazione che attribuisce meritato rilievo al teatro "Curci". Si parte il 29 settembre, con Eugenio Bennato, e il suo 'W chi non conta niente club tour' con la sua storica Taranta Power Band, in uno spettacolo con nuovi lavori ispirati alle tematiche attualissime dell'integrazione e della valorizzazione delle identità mediterranee e del sud del mondo, con la sua voce che è sinonimo di pace, condivisione di culture, rispetto delle diversità, fratellanza tra popoli.

Il 3 ottobre sarà protagonista l'Orchestra sinfonica Soundiff, unica Orchestra under 35 della Puglia riconosciuta dal Fus, il cui prestigio ormai è apprezzato in tutta Italia, con un programma dedicato ai capolavori della musica orchestrale e l'intervento dei vincitori del Premio Pianistico Internazionale 'Mauro Paolo Monopoli', giunto alla 24ma Edizione, con lo straordinario livello dei giovani interpreti selezionati dalla manifestazione che ha un rilievo internazionale. Attesissimo l'evento del 10 ottobre, con Enzo Avitabile, I Bottari di Portico e la Black Tarantella Band: uno spettacolo che ha riscosso uno straordinario successo, e che trasmette una incredibile energia.

Enzo Avitabile è l'artista italiano simbolo della mescolanza tra generi. Il maestro è sempre stato alla ricerca di un suono inedito, originale, ma soprattutto vitale ed essenziale. In questo progetto fonde il sound personale con la tradizione dei Bottari, le cui origini risalgono al XIII Sec. e gli strumenti sono botti, tini e falci usati come percussioni, che scandiscono arcaici ritmi processionali. Si narra che questa tradizione abbia origine dal tentativo dei contadini di scacciare gli spiriti maligni percuotendo freneticamente gli attrezzi impiegati nel quotidiano lavoro dei campi.

Il 24 ottobre il grande Peppe Barra segna un gradito e straordinario ritorno sul palcoscenico del Curci di uno dei maggiori artisti viventi, alta espressione della creatività meridionale, con 'I Cavalli di Monsignor Perrelli' La decisione di riproporre questo spettacolo nasce dal desiderio di Peppe Barra e Lamberto Lambertini, dopo troppi anni di separazione, di lavorare nuovamente insieme.

La scelta cade sull'antico Monsignore, perché questo giocoso, surreale, originale atto unico è un'incredibile materia prima, ancora aperta per una rinnovata messa in scena. Uno scherzo in musica in due tempi, nei canoni e nello stile comico ed elegante della commedia all'antica italiana. Uno spettacolo dal meccanismo antico e comicissimo. Il 31 ottobre è la volta di ABBA DREAM – The ultimate Abba Tribute show: una esplosione di energia e di voglia di vivere. Torna "a grande richiesta" lo spettacolo che celebra la più grande band svedese della storia della musica pop. Un doveroso omaggio agli ABBA le cui canzoni sono ormai considerate un vero e proprio 'cult', anche grazie al musical teatrale "Mamma mia!" ed al film di successo con Meryl Streep e Pierce Brosnan. Canzoni eseguite interamente dal vivo, costumi e luci che ricreano le indimenticabili atmosfere degli anni '70. "Mamma mia!", "Dancing Queen", "Waterloo".

Il tour teatrale di ABBAdream ha registrato sold-out a Milano, Firenze, Padova. Lo spettacolo, che finalmente approda al Curci, è stato rappresentato in Russia, Romania, Svizzera, Lussemburgo, Belgio,Germania, Slovenia. Il 7 novembre sarà la volta dello straordinario evento 'American Landscapes (America in bianco e nero) per 5 tastiere ed elettronica con Emanuele Arciuli (pianoforte, pianoforte preparato, clavicembalo, toy piano e tastiera), tra i maggiori interpreti internazionali di musica contemporanea per pianoforte, e Nicola Monopoli (regia del suono e informatica musicale), tra i maggiori talenti dell'elettronica in Italia.

Molto più di un Concerto, un vero viaggio nella musica contemporanea americana. "L' amore per la musica americana contemporanea deriva dal senso di liberazione che essa ha creato nel mondo, superando ogni barriera di genere tipica della musica europea dell'epoca. Un nuovo modo di concepire la musica fuori degli schemi, sia dal punto di vista tonale e ritmico che per quanto riguarda il suono". Da John Adams a Lou Harrison, da John Cage a Philip Glass, dalla compositrice di Philadelphia Julia Wolfe ad Harold Budd, da Alan Hovhaness a "Winnsboro Cotton Blues" di Frederic Rzewski con evidenti riferimenti al mondo afroamericano.

Uno spettacolo che ha suscitato entusiasmi fin dal suo debutto al Teatro Carlo Felice di Genova, e nelle sue repliche, tra cui quelle per Time Zones, per il Teatro Verdi di Pordenone e, recentemente, presso l'Auditorium della Fondazione Bertarelli. Il 14 novembre RBR Dance Company Illusionistheatre, che da anni porta in scena progetti artistici atti a sensibilizzare il rispetto per l'ambiente, presenta la sua nuova produzione "Boomerang gli illusionisti della Danza": un viaggio onirico che inizia con la comparsa della vita sulla terra, la nascita dell'uomo e che si sviluppa poi in tre ambienti diversi ma tra loro collegati dalla presenza, diretta o indiretta, del genere umano.

Boomerang gli illusionisti della Danza, supportati da scelte registiche altamente ipnotiche, l'uso magistrale di luci e da musiche evocative, catturano letteralmente lo spettatore in un viaggio che ciascuno di noi dovrebbe intraprendere per comprendere come ad ogni nostra decisione o azione, consapevole o meno, ne corrispondono di uguali e contrarie anche quelle che mettiamo in atto nei confronti dell'ambiente in cui viviamo. Un programma di grande impatto e interesse, che vuole essere di lancio e preludio alla Stagione 2022, nella quale si spera di tornare alla piena operatività del Teatro Curci e alla normale ripresa della programmazione musicale e teatrale. Gli spettacoli, stante le attuali limitazioni imposte dalle norme anticovid, saranno diretti prioritariamente agli abbonati alla passata Stagione e, successivamente, agli acquirenti di biglietti che hanno richiesto il voucher.

Tutte le informazioni relativamente alle modalità di ingresso saranno tuttavia pubblicate dal 1 settembre sul sito dell'Associazione www.culturaemusica.it e sulla pagina dedicata al Teatro Curci del Comune di Barletta, aggiornate alle più recenti disposizioni.
  • Teatro Curci
Altri contenuti a tema
Al "Curci" di Barletta la prima nazionale dello spettacolo "Il dio bambino" Al "Curci" di Barletta la prima nazionale dello spettacolo "Il dio bambino" Monologo scritto da Giorgio Gaber e Sandro Luporini e interpretato da Fabio Troiano
Saranno recuperati i sette grandi eventi musicali saltati causa Covid Saranno recuperati i sette grandi eventi musicali saltati causa Covid La nuova Stagione Musicale 2021 sarà presentata lunedì
Il 10 giugno al Teatro Curci di Barletta il progetto Tournée Il 10 giugno al Teatro Curci di Barletta il progetto Tournée Il progetto vede la collaborazione tra Albania, Puglia, Molise e Montenegro
Il Teatro Curci torna "vivo" con il TEDxBarletta Studio Il Teatro Curci torna "vivo" con il TEDxBarletta Studio Un omaggio alla cultura, alla poesia e alla danza
1 Mobilitazione settore spettacolo di Barletta, in attesa di nuove risposte Mobilitazione settore spettacolo di Barletta, in attesa di nuove risposte Dopo l'occupazione del teatro Curci, l'incontro tra i rappresentanti del comparto e l'amministrazione comunale
Fabio Troiano posta il "Curci" di Barletta su Instagram: «Si torni a parlare di teatro» Fabio Troiano posta il "Curci" di Barletta su Instagram: «Si torni a parlare di teatro» Necessità delle maestranze, degli artisti e della collettività
1 Barletta aderisce all'iniziativa “Facciamo luce sul teatro!” di UNITA Barletta aderisce all'iniziativa “Facciamo luce sul teatro!” di UNITA Stasera la facciata del teatro "Curci" si illuminerà dalle 19.30 alle 21.30
A Barletta torna il teatro con "Indovina chi viene a (s)cena": due spettacoli online gratuiti A Barletta torna il teatro con "Indovina chi viene a (s)cena": due spettacoli online gratuiti Il sipario del Curci tornerà ad alzarsi gratuitamente per gli spettatori il 9 gennaio
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.